Scuole laiche?

religione a scuolaDelle mie vicissitudini alle prese con la religione ne ho parlato qui e, da quel che vedo, non è che nella scuola italiana siano cambiate (almeno a livello ufficiale) di molto le cose.

E questo per il semplice motivo che è presente tuttora una legge dello Stato risalente al periodo fascista ed al primo concordato che impone la presenza del crocifisso nelle scuole.

Ora, al di la del fatto che i primi a non essere contenti di ciò dovrebbero essere proprio i cattolici visto che, il crocefisso, rientra in quello che viene definito arredo o suppellettili scolastiche, quindi esso viene di fatto equiparato ad un cancellino o ad una sedia…

Ma,al di la di ciò, a me pare che in uno Stato laico nella cui Costituzione sta scritto che si garantisce libertà di culto a tutti ma non si privilegia alcuna religione,la presenza di un simbolo religioso violi palesemente la Costituzione.

Si, è vero che apparentemente non da alcun fastidio ma nemmeno è giusto che lo Stato ne imponga la presenza.

A scuola si va per studiare e non per svolgere attività religiosa che chiunque ,proprio perchè garantito dalla Costituzione, dovrebbe poter svolgere tranquillamente e liberamente nelle chiese,moschee,sinagoghe o quel che si desidera.

Nella scuola no. E se un professore lo rimuove ha tutte le ragioni di farlo eppure, assurdamente se lo fa, con la scusa di aver provocato una polemica ad uso e consumo personale che coinvolge l’istituto( come sono solerti…)questo viene richiamato ed ammonito.

Ed è anche andata bene…perchè in altri contesti e città,sono certo che la gente avrebbe chiesto la sua testa.

E tutto ciò ripeto è davvero assurdo come è assurdo che tale crocefisso campeggi nelle aule di tribunale dove, semmai si volesse guardare ad una simbologia troveremmo uno che è stato condannato ingiustamente dagli uomini pur non avendo commesso il fatto!

Insomma…in un aula di giustizia non è nemmeno di buon auspicio!

Comunque, questo episodio è solo l’ultimo di una lunga serie e, gira e rigira quella legge fascista resta sempre in vigore e restano i crocefissi nelle aule in aperta violazione della Costituzione.

Ci diciamo evoluti ma certe volte il nostro fondamentalismo cristiano non è certo da meno di quello talebano!

Alla fine,come dice una mia amica insegnante, l’unica via è quella di re-imbiancare le aule e…attendere che prima o poi si perdano e solo allora ,visti i tagli continui alle scuole , dove non arrivano più nemmeno i soldi per la carta igienica ecco che finalmente ci si dimenticherà anche di quel simbolo!

Simbolo che nulla aggiunge e che, se non c’è…di sicuro non accade nulla che già non accada normalmente anche dove c’è.

Tanto, crocefisso o non crocefisso, se la scuola è fatta con sabbia e sputo se ne cadrà ugualmente…quindi, la gente, invece di indignarsi per una croce…farebbe meglio ad indignarsi per una scuola sicura e che funzioni…o no?

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog su politica, Blog su religione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...