Sinistrati…

Alle ultime elezioni fummo in 3 a votare per la lista Tsipras.Io ,uno strabico che voleva votare Berlusconi ma mise la croce a lato ed uno col morbo di Parkinson che la votò in seguito ad un movimento involontario.

Il mio era un voto di protesta.Lo ammetto. Su molte cose le mie idee differiscono ma,meglio che il resto.Comunque perfino i candidati italiani votarono per altri nella piena logica di sinistra di autoflagellarsi.

Adesso da quel simulacro fasullo che usurpa le posizioni a sinistra partono elogi sperticati per la vittoria greca. Mi verrebbe da ridere se non ci fosse da piangere di fronte a cotanta inettitudine ed ipocrisia politica.

Gente che nei fatti segue Renzi nella follia neoliberista che applaude a chi il neoliberismo lo vede come la peste.

Gente che applaude alle manovre di Draghi per immettere nuova liquidità che non si rende conto che la crisi iniziò proprio perchè negli Usa c’era talmente tanta liquidità da generare un economia drogata.

Oh certo, in queste situazioni temporaneamente si genera anche occupazione, i soliti furbi si arricchiscono ma poi…tutto crolla e tu,ultima ruota del carro ti ritrovi di nuovo con le pezze al culo mentre qualche banca ti chiederà di essere salvata e tante imprese inevitabilmente chiuderanno.

Tutti che poi cercano nemici veri o immaginari…l’euro,l’Europa,gli immigrati,i cinesi,i sindacati,i magistrati,le scie chimiche e così via ;ogni giorno una, a seguito del terrorismo mediatico che ci circonda continuiamo a permettere alle destre di governarci.

Tutti ottenebrati ormai. Poche voci contrarie.

Poche a sostenere che è necessario un ritorno a creare imprese statali che si affianchino a quelle private perchè solo così si otterranno benefici strutturali a lunghissimo termine con un economia stabile e una redistribuzione verso il basso della ricchezza prodotta.

Che se uno ha un lavoro sicuro domani un mutuo per comprarsi casa lo fa,magari si compra pure una auto e i mobili e se gli rimane qualcosa si fa pure una vacanza ogni tanto!

Ma se la gente il lavoro lo perde e vive nel precariato ma di che cazzo di futuro vogliamo parlare quando nemmeno il presente è più certo?

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in Blog su politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...