Non ci si indigna più

Nei miei anni passati ho spesso avuto discussioni anche animate sia sui social che con amici o colleghi a proposito di fatti le cui dinamiche erano distorte dai media e dai vari governi e che però sembravano talmente false che mi chiedevo come potessero essere considerate vere.

E la cosa che mi faceva incazzare era che se qualcuno affermava che l’aereo di Ustica era caduto perchè gli era caduta sul muso una tegola volata via la gente ci credeva e non c’era verso di farla ragionare.

Tu eri semplicemente il complottista,quello che si inventa le cose.

Negli anni ci sono stati tanti processi, qualche segreto militare è caduto e qualche verità vera alla fine è stata accertata. Altre ancora restano nell’ombra del fango e della disinformazione.

Che l’aereo di Ustica fu abbattuto da un missile è ormai assodato, che a Genova nel G8 ci un un enorme abuso di potere che portò a torture e pestaggi da parte della polizia è assodato.

Anche altre verità nel frattempo sono state assodate ma una cosa accomuna tutti questi fatti:

mai nessuno ha pagato!

Anzi, spesso autori di crimini, anche efferati sono stati coperti da  depistaggi ed i reati spesso sono finiti in prescrizione.

E sovente i colpevoli di certi misfatti o i responsabili hanno visto premiate le loro condotte e sono stati promossi o trasferiti in altri posti ricevendo incarichi non solo prestigiosi ma con lauti compensi.

E allora resto interdetto e penso che quando avevo 7 anni e con una pallonata ruppi il vetro della finestra di una signora sarei dovuto scappare anche io come tutti gli altri invece di rimanere e prendermi la responsabilità subendo prima le urla della signora e poi gli schiaffi di mio padre.

Fui un coglione ed ha distanza di anni l’ho capito solo ora. Meglio tardi che mai.

In questo mondo pagano solo i coglioni.

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog su giustizia, Blog su politica, Blog su società e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...