Alienati

Non voglio entrar nel merito di ciò che è accaduto a Milano. In genere i commenti, soprattutto a caldo rischiano di essere commenti inesatti o troppo emotivi.

Però parlando con delle amiche poco fa ho maturato una riflessione su come, quando ci sono tragedie dettate in qualche modo dalla follia (o comunque da una mente distorta) quel che accade subito dopo, prima nei media e successivamente in tutte le conversazioni sui social, è un pullulare di esperti di ogni genere che esondano con i loro io avrei fatto questo…e mancava quello…e ci vorrebbe più controllo di qui ecc ecc.

Per esempio riguardo alla tragedia dell’aereo caduto ad un certo punto erano tutti esperti di aereonautica!Qui a caldo subito le prime dichiarazioni sono state quelle del come fosse possibile che uno entrasse armato ecc ecc.

Ora, l’idea che mi sono fatto è che, in seguito a questi episodi scatta automaticamente un meccanismo che alza il livello di paura e si desidera maggiore sicurezza. Bene, a mio avviso tutto ciò è semplicemente impossibile. A meno che non vogliamo rinunciare a vivere liberi e scegliamo una società come quella distopica di 1984 ad esempio.

Una bella società basata sul controllo perenne e totale, magari con coprifuoco serale, strade militarizzate,telecamere ovunque, microfoni come se piovesse e perquisizioni in qualsiasi locale pubblico.

Tipo Mosca.Non so se qualcuno c’è mai stato ma per me era veramente esasperante.In posta metal detector,al teatro metal detector,al palazzetto idem,in albergo anche.

Eppure anche li con tutti i controlli che ci sono gli attentati ci sono stati…Tutti per esempio a dare addosso alle compagnie aeree per il discorso porta,due piloti ecc ecc…ma fermatevi a pensare: e se impazzisce l’autista di un pulman e si butta con tutto l’autobus da un viadotto?

E se lo fa chi guida un treno? O una nave…Sicurezza…bella parola…e se impazzisce un poliziotto?O il pilota di un aereo militare? Casi per altro già verificatisi… 

Insomma,in nome della sicurezza è giusto rinunciare ad una vita libera o preferireste vivere in una società ancora più controllata di quella che già in fondo non è?

Il mio umile pensiero è che la via della sicurezza che spesso i politici paventano certi del consenso è decisamente pericolosa ed a lungo andare controproducente.

Invece credo che, forse andrebbe decisamente ripensato il modello delle nostre società. Società che creano disuguaglianze e alienati. Gente che per anni fa solo e sempre le stesse cose tutti i giorni.

Gente che poi magari da alienata diventa pazza perché magari ha perso il lavoro o altro. 

Non voglio giustificare nessuno,sia chiaro. Dico solo che i casi di follia e di alienazione sono in preoccupante aumento e che forse, rivedendo questo modello sociale e  riportando un pò di allegria nella vita della gent, magari qualcosa potrebbe cambiare.

omologazione

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog su società e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...