Senza esser troppo serio…ma quanto volete vivere?

In questo quasi mezzo secolo di vita devo dire che ne ho sentite tante…forse troppe su presunti stili di vita miracolosi e diete più o meno salutari da seguire. Puntualmente il guru di turno o la moda del momento ci hanno propinato una serie infinita di varianti fino ad arrivare alle recenti giornate in cui viene fuori(la solita informazione sensazionalistica direi…) che la carne è cancerogena per cui apriti cielo…vegetariani sugli scudi più che mai!

Il comico della vicenda è che contemporaneamente è venuta fuori anche l’ennesima dieta miracolosa che fa capo al gruppo dei breathariani (leggi qui) i quali addirittura sostengono che non bisogna mangiare proprio nulla ma che è sufficiente nutrirsi di sola aria prendendo l’energia dal cosmo!

Ok…qualcuno spieghi a questi nuovi geni che, anche ammettendo che ciò sia possibile poi magari mi spiegano dove su questo pianeta trovano dell’aria non inquinata che garantisce comunque che il nostro organismo non assuma sostanze dannose e magari anch’esse cancerogene!

La domanda ironica che mi son posto all’inizio invece nasce da una considerazione oggettiva: la nostra nazione è comunque fra le più longeve del mondo eppure a sentir queste notizie pare che tutti siano in pericolo di vita costantemente.

E per contro c’è una gran parte del mondo che di diete non ne può scegliere semplicemente perchè è già un miracolo se riesce a mangiarla qualcosa.

Ed allora la mia opinione è che è giusto mangiare quel che il territorio offre sempre partendo dal presupposto che l’uomo nasce animale onnivoro capace di adattarsi ad ogni ambiente ed appunto di riuscire a mangiare quel che c’è e praticamente qualsiasi cosa.

La questione quindi non è tanto che la carne sia cancerogena o che il pesce contenga piombo e mercurio o che insistono sul fumo che fa male e l’alcol fa male e l’erba fa male e la nutella fa male perchè è essenzialmente una questione di dosi.

Tutto può far bene o far male al nostro organismo ma trovare un equilibrio nelle cose credo che sia sempre la scelta migliore. Carne due volte la settimana è un conto …carne tutti i giorni mattina pranzo e cena probabilmente ha ben altra rilevanza. Ma questo vale per qualsiasi cosa. Fumo 2-3 sigarette al giorno,,,ne fumassi 2 pacchetti sarebbe certamente diverso.

E ma fa male comunque dicono…eppure c’è gente che anche fumando tanto ha superato i cent’anni! Mike Jagger e Keith Richards (ed altri come loro) hanno avuto una vita di eccessi eppure stan li a quasi 80 anni che zompettano ancora su un palco!

La verità è che non esiste una regola che valga per tutti e la durata della nostra vita (tegole,meteoriti e terroristi a parte) dipende da tanti fattori. Sicuramente  il Dna ha un gran peso ma poi tra fattori ereditari ed ambientali vi sono comunque differenze che possono influire di tanto.

Per capirci…se sei nato vicino una fabbrica inquinante hai voglia che non mangi carne e non fumi ma il rischio che tu muoia di tumore è sicuramente diverso rispetto a uno che vive sull’isola di Montecristo!

C’è gente che non ha mai fumato, mai bevuto e che ha mangiato sempre sano che non ha superato i 50 anni ed altri come già detto che sfidando ogni logica superano i cento. Quindi la domanda è: quanto vogliamo vivere? In eterno?

Forse una maggior dose di spensieratezza e di fatalismo non guasterebbe il che non significa essere irresponsabili e bersi arsenico a colazione fumando crack e facendosi tutte le osterie da mattino a sera con sosta al Mc Donald!

Mi piace molto una frase di Woody Allen(sperando che l’attribuzione sia giusta…non ho controllato e cito a memoria) che dice più o meno così: se smetto di fumare vivrò una settimana in più e sicuramente pioverà tutti i giorni!

Per dire che senza esagerare è forse meglio viversela questa vita non rinunciando ne ad insaccati ne ad altre cose piacevolmente sfiziose o viziose perchè qualche vizio bisogna pur avercelo nella vita!

Altra considerazione invece molto più saggia è quella che riguarda il nostro ambiente che abbiamo devastato ed inquinato all’inverosimile. Puoi credere di essere vegetariano quando vuoi e mangiare le cose più sane del mondo ma se sotto ciò che è coltivato ti hanno sotterrato diossina o rifiuti tossici o nucleari…beh…va da se che tutto crolla!

E va da se come ho detto prima che piogge acide, polveri sottili ed altre schifezze aleggiano nei nostri cieli e nei nostri mari per cui è da chiederci se è quello il mondo che vorremmo lasciare alle generazioni future che ci stramalediranno ed a ragione direi!

Ed altra considerazione da fare è quella riguardo il sistema attuale di produzione del cibo: siamo davvero sicuri che sia il mercato ed il profitto a dover decidere cosa dobbiamo mangiare e come? Siamo davvero sicuri che sia questo modello quello giusto?

Prodotti che ricchi di conservanti e abbellenti fanno il giro del mondo prima di arrivare nelle nostre tavole solo per far arricchire le multinazionali e che aggirando leggi e corrompendo a destra e a manca alzano o abbassano certe soglie ritenute pericolose sono cose viste e riviste in questi anni.

Coltivazioni endemiche sradicate per impiantarne di nuove(tipo la soia) abbattendo foreste mentre il marketing lancia mode appunto salutistiche perchè bisogna consumare consumare e consumare e tutto questo poi per quale ragione?Per vivere come schiavi i quali fin che servono come forza lavoro vengono spremuti e quando non servono più vengono buttati via…

Di questo passo mi aspetto che prima o poi qualche folle riproponga qualche teoria sulla sterminazione dei pensionati perchè si sa…le pensioni sono un costo…oggi è tutto un costo…vuoi vivere? Devi pagare!

Insomma…ribadisco il concetto…godetevela la vita finchè potete perchè il problema non è che morirete di cancro a 90 anni mangiando lardo di Colonnata e mortadella ma il problema è quale mondo stiamo costruendo e lasciando; e sinceramente, personalmente non me ne frega nulla di vivere cent’anni se a 99 ancora dovrò lavorare per avere a 120 la mia pensione da 4 soldi!

vegani

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, blog divertenti, Blog ironici, Blog vari, su di me e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a Senza esser troppo serio…ma quanto volete vivere?

  1. Sabrina Ancarola ha detto:

    Io ti amo un po’, sappilo

    Mi piace

  2. alessialia ha detto:

    demonietto!!!!
    tanto ogni giorno spunta qualcosa che ci fa male! facciamoci la casa in una quercia così respiriamo la sua linfa!

    Liked by 1 persona

  3. avvocatolo ha detto:

    È un pelino caustico questo post ma è dannatamente difficile dissentire…

    Mi piace

  4. quasi40anni ha detto:

    Demo ste perle che escono dalla tua penna!!! Personalmente non conosco moderazione nelle cose che mi piacciono e non voglio arrivare nemmeno a 70 anni. Mi hai ricordato il lardo di colonnata e oggi me lo mangio per cena, alla faccia del bicarbonato di sodio !

    Liked by 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Ahahahahah e brava! Evviva la bontà! E poi come dicono a Bergamo ci hanno sfrantecato la uallera con tutti sti consigli salutistici e diete e tutto il resto! E poi sti vegani non se ne può più che ti devono pure far sentire una specie di assassino ma loro perchè…forse non le ammazzano le piante che si mangiano?

      Liked by 1 persona

      • quasi40anni ha detto:

        Gli unici che rispetto sono i Sikh che non mangiano nemmeno i bulbi tipo le carote perché dotate di vita. E comunque pure fare sta distinzione tra mucche e cavalli o asinelle…una braciola è uguale con tutti, non si fa del razzismo con gli animali.

        Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Guarda, la penso grosso modo come te. Mi dispiace solo che esistano questi allevamenti intensivi che probabilmente con uno stile di vita diverso non sarebbero neppure necessari. Sarebbe bello tornare a mangiar meno carne ma di migliore qualità con animali allevati al pascolo e non in lagher.Ma questo è un discorso diverso. Per il resto mi conforta sapere che in quanto dottoressa non hai messo in dubbio la mia affermazione sul fatto che tutto faccia bene e tutto faccia male allo stesso tempo ed è solo una questione di quantità o di abuso.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...