Coliandro

Sono abbastanza restio a seguire le serie tv soprattutto quando esse ti costringono ad aspettare l’ultima puntata per arrivare a comprendere tutta la storia e quando ogni puntata non ha un finale definito ma rimanda alla visione della successiva.

La serie dell’Ispettore Coliandro invece ha la caratteristica che ogni episodio è un racconto a se stante per cui alla fine è come se fosse una raccolta di film.E’ prodotta dai Manetti Brothers sulla base dei racconti scritti dallo scrittore Carlo Lucarelli.

La struttura è semplice ed è incentrata sulla figura di questo personaggio che di volta in volta si trova suo malgrado invischiato in qualche pasticcio di cui alla fine ne viene a capo senza per altro capirci nulla e grazie a botte di culo pazzesche.

L’ispettore Coliandro è interpretato dall’attore Giampaolo Morelli che a mio avviso è davvero bravo nel ruolo di uno sbruffone ignorante la cui vita di poliziotto è in realtà costellata da una serie fantozziana di gaffes e sfighe di cui si rende conto ma sempre troppo tardi e sempre con il piglio di uno che crede di essere un dritto!

Se Fantozzi (o i personaggi di Alberto Sordi) incarnavano l’italiano medio e ne tratteggiavano i contorni raffigurando un essere servile verso il potente ma perennemente sconfitto nella società Coliandro invece incarna l’italiano 2.0 ed è una evoluzione solo di facciata perchè alla fine nella società rimane sempre un marginale.

Ispettore lei legge? Si…certo…Qual è l’ultimo libro che ha letto?…ci pensa…I Promessi Sposi!Ma come…mi sta dicendo che l’ultimo libro letto risale ai tempi della scuola? No no…ce l’ho sul comodino! E cosa le piace? Minchia…cosa diceva la prof?Ah si…mi piace il pessimismo cosmico…minchia…o era Leopardi quello?

Ecco, questo è Coliandro, uno che come tanti italiani è diplomato o laureato ma non sa un cazzo, non legge, non si informa ed arriva a maturare delle convinzioni che sente sue, che fa sue ma di cui poi , all’atto pratico, risultano essere convinzioni sbagliate.

Infatti è razzista ma non sa di non esserlo, non sopporta gli stranieri perchè islamici, cinesi, slavi, sudamericani, indiani gli sembrano diversi, inferiori ma poi puntualmente si accorge che è lui quello inferiore, capisce di essere un vero coglione!

Dalla società, dai media, dall’ambiente ha fatto proprie delle fobie e così di volta in volta critica il nero, il rom, il ragazzo del centro sociale, perfino l’handicap lo vede come un qualcosa da cui stare alla larga ma puntualmente si ritrova poi proprio a rivalutare e ad interagire con queste persone.

Le donne…stesso discorso…è un bell’uomo quindi a prima vista piace anche alle donne salvo poi inevitabilmente mostrare il peggio di se con le sue uscite da leghista cerebroleso salvo poi di colpo ritrovarsi ad essere se stesso, umanizzarsi e mostrare il suo lato autentico che è quello di uno che ha cuore ed è un buono.

Ma è proprio quello il problema…lui la parte del buono non riesce ad accettarla, vorrebbe essere come l’ispettore Callaghan ed invece finisce sempre per combinare casini anche quando dopo qualche punizione viene relegato a ruoli marginali di ufficio che mal digerisce perchè vorrebbe essere messo a far altro di più adrenalinico!

E con le donne incarna tutto il maschilismo di facciata di uno a cui hanno imposto un ruolo di genere da interpretare e per forza lui deve essere quello che salva, protegge, difende le donne che considera esseri inferiori salvo anche li accorgersi che non è per nulla così e fare infinite figure di merda quando va bene e prendendo anche sonore mazzate quando gli dice male!

Se ha a che fare con una bella donna la sua prima preoccupazione sarà ovviamente quella di vantarsene con i colleghi e se qualcuno gli chiede qualcosa con aria da sbruffone si atteggia come se avesse vinto il Nobel mentre magari le ha a malapena detto ciao! Ma com’è ispettore?Si è innamorato? No ma che…si. è carina…va diciamo che è chiavabile!

Insomma questo personaggio è davvero ben costruito e ben interpretato e come ho detto incarna tutti i difetti(e i pregi nascosti) dell’italiano medio, becero, intollerante, razzista, maschilista, omofobo e chi più ne ha più ne metta.

Peculiarità che non ci appartengono ma che trent’anni di una certa politica hanno inculcato nella società mostrando poi contraddizioni assurde come quei “tifosi” che insultano magari il nero che gioca nella squadra avversaria salvo poi averne altri nella propria che sono idoli.  Un italiano che semplicemente ha smesso di usare il cervello e che non ha più punti di riferimento culturali validi da seguire.

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, blog su film, blog tv, Blog vari e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

40 risposte a Coliandro

  1. Mariantonietta ha detto:

    Veramente insopportabile!

    Mi piace

  2. Mariantonietta ha detto:

    Comunque, nelle serie TV giocano appunto sulla dipendenza. Lasciano qualcosa in sospeso proprio per indurti a vedere la puntata successiva, la psicologia, eh…

    Mi piace

  3. chiarachiarissima ha detto:

    Mi hai convinto:guarderò la prossima puntata.W l’italiano 2.0!😉

    Mi piace

  4. Io amo Coliandro… minchia!!! 😛
    Per sei puntate (senza contare le stagioni passate), il mio venerdì era pizza, amici e Coliandro. La pace dei sensi.
    Concordo con te sulla sesta puntata, una delle migliori di sempre.

    Mi piace

  5. alessialia ha detto:

    no beh! a me coliandro mi stende! non ne perdo una puntata! mi scompiscia! alla fine porello pure se risolve sempre, suo malgrado, tutto magari lo cazziano pure!
    e poi è uno gnoccone!
    aò mia figlia di tre anni che ste cose non le dovrebbe vedere mi dice vediamo coriandolo… quello che si mette gli occhiali ed è scemo! ti giuro!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...