Le carrozze

Chiacchierando di bambini con l’inevitabile confronto tra quelli odierni troppo coccolati e vezzeggiati e protetti e quelli di un tempo ormai andato che imparavano sin da presto a cavarsela da soli mi è tornato in mente un altro ricordo di una infanzia decisamente troppo diversa da quella che vivono oggi certi ragazzini. Qualche volta mi trovo a parlarne coi genitori attuali e però non c’è nulla da fare…tutti rispondono sempre che una volta era tutto diverso e più sicuro.

Io ho i miei dubbi. Di certo se oggi frignano perché vi è il cyberbullismo che ti infesta di insulti il tuo bel profilo instagram o feisebucche ai miei tempi di certo non c’era ma in compenso c’erano le botte vere che ti elargivano quelli più grandi e non era certo infrequente tornare a casa un pò sanguinante e tumefatto! Va beh…a parte queste dinamiche che secondo me tra bambini sono sempre esistite per lo più ci si divertiva con giochi che oggi sono ormai sconosciuti.

Uno di questi era quello di costruire e mettere in strada le carrozze(non so se altrove le chiamassero in altro modo!) che non erano altro che delle “cose” su ruote su cui salirci su e lanciarsi per qualche discesa! E queste carrozze il bello è che ce le costruivamo noi! Tutti sapevamo usare sega,chiodi e martello! Nessuno te le regalava e non certo si vendevano! Le realizzavi inchiodando 3-4 assi di legno parallele per realizzare il telaio su cui poi inserivi a mo di ruote dei cuscinetti a sfera che ci si procurava da qualche meccanico. La parte anteriore delle ruote aveva un perno che consentiva di girare. Questa specie di kart a forza di gravità era la carrozza!

carrozza_con_cuscinetti_a_sfera

Oggi, e dopo vi spiegherò il perché, credo che questo gioco non solo risulterebbe incomprensibile a chi su un app sul cellulare o su consolle potentissime sfreccia virtualmente su simulatori di ogni genere ma sarebbe anche decisamente impossibile da praticare! Comunque, ricordo quella estate in cui vidi quei bambini che sulle loro carrozze si lanciavano per la discesa di casa mia. E decisi subito che ne volevo una anche io! E come spesso mi accade se vedo qualcosa penso a come poterla migliorare!

E l’intuizione mi venne quando vidi buttato vicino un cassonetto una vecchia asse da stiro! Fu amore a prima vista! Avrei realizzato il mio bolide a punta e sarebbe stata la più veloce! Mi procurai i cuscinetti a sfera e feci in modo che fossero due più grandi per il dietro e i più piccoli per il davanti! Come le formula 1! E sulla tavola ci misi anche una sorta di sediolino perché essendo sempre stato alto in quel modo potevo stare seduto ed entrarci perfettamente! Ergonomia esistenziale de noartri! Ma non finì qui la cosa!

Il tocco di classe consistette nel applicare al cuscinetto posteriore una dinamo da bicicletta con cui alimentare un fanale realizzato mettendo una lampadina dentro una lattina di cocacola aperta in due! Con questo sistema potevo continuare a scendere tra le scintille dei cuscinetti sulla strada anche di sera! Insomma avevo fatto davvero un bel lavoro!Ed era veloce e stabile e vincevo spesso! Erano belle soddisfazioni! Unico neo…era che una volta sceso poi dovevi riportarla su ma noi nemmeno ce ne accorgevamo di far fatica!

E cercando su Google ne ho trovato una che era concettualmente molto simile alla mia!

Schermata del 2016-09-28 11:52:36.png

La mia aveva il seggiolino più alto, circa 15 cm e dentro c’era una sorta di bauletto dove tra le altre cose c’era la boccetta d’olio e il pennellino per far si che i cuscinetti fossero sempre scorrevoli e veloci! Però ecco, la foto rende l’idea! Quello che è difficile da far capire a chi non ha vissuto quel periodo è la gioia che provavi a sentirti Niki Lauda senza avere una lira in tasca!A noi ci sembrava di volare!E ogni tanto qualcuno volava sul serio! Certe cadute!

Certo, come dicevo prima oggi quelle corse non potresti farle perché, traffico a parte ovunque( ma quello non ci avrebbe fermato che eravamo tutti pazzi scatenati!)noi avevamo una cosa che oggi sembra sia impossibile da avere! Avevamo delle strade asfaltate senza buche, crepe, dossi, frane che oggi, credo(da quel che ho visto) siano la norma in tutte le città italiane! Oggi altro che cuscinetti…servirebbero i cingoli per sfidare le nostre strade e non correre il rischio di cadere in una buca e ritrovarsi in Nuova Zelanda!

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog su racconti, Racconti d'infanzia, su di me e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

67 risposte a Le carrozze

  1. alessialia ha detto:

    prima si che ci si sapeva inventare il divertimento…

    Liked by 1 persona

  2. Simpatico il tuo post, eh si Demo bei tempi , ci sara’ un motivo perchè noi femminucce ci divertivamo molto , ma con molto meno…? (faccina bastardella , aggiungila tu)

    Liked by 2 people

  3. “e riguardo alle ragazze però non so se e quanto si divertissero perchè, ecco,”
    io dico di si 😉

    Mi piace

  4. Marta Vitali ha detto:

    Quando sei bambino ed hai l’inventiva nulla tu ferma.
    Basta un po’ di “spazzatura” per far rivivere un oggetto. Mi è venuta un’idea…Vado a scrivere il mio prossimo articolo! 🙂 🙂 🙂

    Liked by 1 persona

  5. Pingback: FACCENDE DA BAMBINI | PENSIERI LOQUACI

    • Demonio ha detto:

      Wow ma grazie!Quale onore!Mi hai fatto ridere con quel “è una persona come tutte le altre!”Ahahah comunque bambini a parte sul nick le spiegazioni le ho messe anche per iscritto ma pochi amano curiosare cliccando qui e la anche perchè la maggior parte si collega con smartphone e per quanto l’app sia fatta bene è limitante. Per chi avesse curiosità:https://klaudiomi.wordpress.com/about/significato-del-nick/
      E per tornare al tuo post ti dico che piacerebbe tornare a quella spensieratezza e quella gioia del fare cose semplici e divertirsi con poco!

      Mi piace

  6. La dama distratta ha detto:

    “E ogni tanto qualcuno volava sul serio”😂

    Mi piace

  7. Mariantonietta ha detto:

    che bellezza questi giochi in cui bisogna impiegare la manualità, roba da intelligenze superiori, altro che tablet!

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Credo che in effetti questa cosa sia un problema e che se è vero da un lato che forse non ci sono più certi spazi è anche vero che vi sono genitori iperprotettivi. Insomma siamo passati da un estremo all’altro! I nostri genitori erano incoscienti e spesso nemmeno avevano idea di quel che facessimo ma ciò in qualche modo ci rendeva autonomi e “grandi” mentre oggi abbiamo tanti piccoli alienati. A volte mi chiedo se sarei stato capace di trovare una via di mezzo qualora fossi stato un genitore. Tecnologia si ma anche giochi manuali!

      Liked by 1 persona

  8. CriticaComunista ha detto:

    Ti ho scritto in mail…ciao

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Senti,te l’ho già spiegato una volta.Te lo ripeto.Non mi interessa parlare in privato.Non mi interessa soprattutto parlare con persone immature che si comportano da saputelli con atteggiamenti da fascisti. A 50 anni non mi metto a farmi spaccare il culo ne da te ne dà nessun altro.Non sei capace di dialogare né di capire ciò che ti si dice.Pensi di saper tutto?Di conoscere il mondo,la storia e le persone meglio e più di me?Benissimo!Mi fa piacere.Hai ragione tu!Buon divertimento!Un giorno magari crescerai. A me semplicemente non mi interessa!

      Mi piace

      • CriticaComunista ha detto:

        Immaturo? fascista? Bah…
        Voi italici medi….solo perchè ti ho risposto a tono…ahahahah oook 😀

        Ciao italico…a buon rendere ed occhio alla forca 😛

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Ti commenti da solo…

        Mi piace

      • CriticaComunista ha detto:

        Tu pensa a metterti a pecora caro 50enne…almeno provi qualcosa, dato che hai un’apatia fuori dal comune.

        Con questa ti saluto… 🙂

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        😂😂😂 povero narciso, va e cresci anche se ne dubito.

        Mi piace

      • CriticaComunista ha detto:

        Già fatto mio caro, ecco perchè ti rompo il culo 😀
        Sarò io ad incularti…credimi che ti farà male 🙂
        Compra l’olio o la vaselina…dammi retta pezzente!

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Vai continua così che stai dando tutto il meglio di te. Come ho detto sei immaturo, incapace di comprendere altro che il tuo ego e sei decisamente troppo fascista per capire il mondo. Da olio di ricino a quello di vasellina…complimenti! 👏

        Mi piace

      • CriticaComunista ha detto:

        Ahahahahahah come no!
        Se rispondere a tono è sinonimo di essere reazionari, allora stiamo freschi.
        Tu sei un vile, per forza che per te sono tutti così…
        Certo che continuo, molto volentieri e mi sto facendo risate che non immagini (adoro sfottere gli italici medi come te).
        Sei pronto a farti sculacciare bene? Scrivo sul serio 50enne con le “palle” ahahahah
        Si dice che la paura fa 90 e tutto fila liscio come l’olio. 😀

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Ti basta poco per darti delle arie. Mi fa piacere.

        Mi piace

      • CriticaComunista ha detto:

        Naaaa, con te manco ci provo gusto…dai ti lascio questo come premio! Ciao ciao italico (di cacca aggiungo ahahahah)

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Giusto. Meglio picchiare qualcuno a caso! 😂 Niente di meglio per sentirsi veri italiani patrioti!

        Mi piace

      • CriticaComunista ha detto:

        Bastano gli stranieri per darle agli italici 😉
        O almeno, questa è la diceria mediatica ahahahha
        Diciamo che se sto facendo l’ironico, è per evitare di rompere quel tuo culetto rugoso vergine 🙂
        Menare (o meglio, combattere) lo faccio nelle sessioni marziali, nella gabbia o nel ring…magari vieni in qualche dojo, impari qualcosa 😀

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Magari fatti un bagno di umiltà ed è possibile che quello che potrebbe imparare qualcosa sei tu a cominciare dal rispetto nel rivolgersi ai propri interlocutori.

        Mi piace

      • CriticaComunista ha detto:

        Rispetto a te? Manco se mi pagano…o meglio, ti avevo contattato in mail con ottime intenzioni ma poi dalla risposta mi hai fatto capire che sei come sei…perchè ti devo rispettare? Chi cazzo sei? Aoooooooooooooo 😀

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Io nessuno. Tu? Oltre a quqquaraqquare, insultare, non capire quel che ti si dice
        cosa sei? Sei solo un ragazzino borioso pieno di se che oggi ha dato prova di tutta la sua immaturità. Non ci stai facendo una bella figura…credimi…

        Mi piace

      • CriticaComunista ha detto:

        Ma io mi diverto…proprio perchè mi conosco e so come sono (chef, barman, persona interessante e persona che si è sempre fatta il mazzo oltre che combattente marziale che è una passione accesa). Come la pensi tu me sbatto la minkia, idem chi andrà a leggere…
        Tu puoi succhiarmelo…ingoia mi raccomando poi 😀

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Si si, un vero signore. Non c’è dubbio!

        Liked by 1 persona

      • CriticaComunista ha detto:

        E’ stato un piacere dai…a presto o mal che vada, adieu 😀

        Mi piace

      • CriticaComunista ha detto:

        Scusa rido 😀

        Mi piace

  9. Anonimo ha detto:

    perdindirindina quasi direi un/a vero/a signore/a 🙂

    C.

    Liked by 1 persona

    • Demonio ha detto:

      😂 Purtroppo certe persone ti illudono che possano valere qualcosa ma poi inevitabilmente scopri che ti eri sbagliato sopravvalutandole. La cosa divertente è che pensando di insultare me ha solo dimostrato a tutti che gran persona è! 👌😂

      Liked by 1 persona

  10. Liza ha detto:

    Io feci il mio primo skate con l’asse da stiro da viaggio di mia madre(sai quella piccina che si poggia sul tavolo tanto cara ai super single di oggi?) E le vecchie rotelle dei miei vecchi pattini che no nn erano in linea . 😆😆😆

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...