I miei motivi per dire No

Ovviamente mi riferisco al prossimo referendum ed ovviamente le mie sono come sempre riflessioni terra terra perché non sono un costituzionalista (ma non lo sono nemmeno loro visto il pasticcio che hanno fatto…) e certamente non ho un tipo di formazione giuridica tale da poter entrare nel merito di ogni singolo articolo, comma o legge e poterne capire a fondo i risvolti.

Premesso ciò posso però analizzare quello che ho capito, quello che so dalla mia esperienza e quello che sento. Innanzitutto non mi piacciono le ragioni che gran parte dei sostenitori del No portano come totem. La più ridicola è quella di votare No per far cadere il governo. Ora…che colpa di ciò sia anche dello stesso premier che ne ha fatto una sorta di plebiscito è vero. Ma personalmente trovo questo motivo di dubbia utilità.

Anche perché, nella fase di pensiero politico unico dominante, cambia ben poco per la gente normale che vi sia questo o un altro governo. Non essendoci nessun pensiero opposto alternativo qualsiasi governo sarà sempre un governo che sottostà al mercato e non viceversa quindi un no a questo governo cambia ‘na sega se poi vanno solo altre parrocchie al potere ma sempre della stessa chiesa!

Altra ragione discutibile dei sostenitori del No è che bisogna votare No in ricordo di chi è morto per la libertà e la Costituzione. Ora…massimo rispetto per il passato ma questo è un motivo idiota. Perché riscrivere la Costituzione (se ce ne fosse bisogno!) non è una cosa riprovevole. Qualcosa di mezzo secolo fa potrebbe benissimo non andar più bene oggi ma, non è certo questo il modo di fare le cose.

Insomma credo che si debba dire No per motivi un pò più concreti. Ad esempio a me non va giù il concetto che hanno voluto far passare da anni che c’è un costo insostenibile della politica. Questa è una bufala clamorosa. Una nazione da 2200 miliardi di Pil (ottavo al mondo nonostante tutto) non ha certo problemi di pagare un centinaio di parlamentari in più o in meno. Il costo è irrisorio. Roba di 1-2 centesimi a testa insomma.

Il problema non è il costo della politica ma il prodotto finale che questa restituisce ai cittadini. La domanda è: lavorano per noi o no? Ecco, io penso proprio di no ed è quello il problema vero non il loro costo. Poi che vi siano discorsi di moralità, di lotta alla corruzione, di riduzione di sprechi è sacrosanto ma tutto ciò non c’entra una beneamata cippa con la Costituzione.

Bufala enorme quindi è quella del votando Si risparmiamo e aboliamo una Camera. Non risparmiamo nulla perché come ho detto anche togliendole tutte e due (facciamo che paghiamo solo uno e torniamo alla dittatura? ) il risparmio è insignificante ma soprattutto non è vero perché il Senato non viene abolito ma resta solo che, invece che votarlo tu, lo votano altri. E questa cosa unita all’altra cazzata della finta abolizione delle Provincie, che appunto votano altri, significa che stiamo rinunciando a pezzi di democrazia.

Come ho detto togli qui, togli la alla fine che facciamo? Per risparmiare(per finta) diamo il potere ad una voce sola? Ed inoltre in un sistema dove già sindaci e governatori  grazie all’altra cazzata del federalismo godono di autonomie e privilegi assurdi che facciamo? Gli diamo anche l’immunità parlamentare? Mi sembra proprio una bestemmia costituzionale. Tralasciando il fatto che uno o fa una cosa o fa l’altra…

Il mantra più assurdo poi è quello del CNEL e della sua abolizione. Fermo restando che 99 su 100 neppure sapevano che esistesse questo organo ora pare che abolendolo si sia risolto il problema della nazione! Ma stiamo scherzando? Il CNEL non va abolito!Semmai va potenziato e fatto funzionare cosa che in questi decenni non è mai avvenuta. In pratica questo era un organo che i costituzionalisti crearono per far in modo che su questioni di legge delicate vi fossero dei pareri autorevoli da seguire.

Della serie…devo stabilire per legge come si fa un ponte? Chiedo a degli ingegneri il parere. E se quelli dicono che ci devo mettere ferro e cemento io politico devo ascoltarli. Ma in questi anni è avvenuto che il politico faceva un pò come cazzo gli pareva perciò invece di ascoltare alla fine veniva fuori che  se il ponte era bello e se stava in piedi pure con fango e paglia andava bene lo stesso! E noi che facciamo? Aboliamo il CNEL quando il problema è che è la politica che lo ha ignorato partorendo in questi anni una marea di leggi che poi puntualmente sono state impugnate perché illegittime, incostituzionali o proprio scritte male? Assurdo…

Infine, ma ne avrei ancora di cose da dire, fan passare sto concetto che serve dover decidere in fretta per agevolare le riforme e bla bla bla. Ma questa è una cosa che non sta in piedi visto che per come era fatta la nostra Costituzione vi era tutto un sistema di pesi e contrappesi che non hanno di certo mai impedito a nessuno di governare o fare leggi! I governi cadevano per scontri di potere anche all’interno dello stesso partito e non certo perché non riuscivano a governare!

E poi…qualcuno mi deve spiegare questa storia che la crescita , le riforme sono legate alla Costituzione da cambiare ed è il mercato (vedi Moody’s..) a chiedercelo. Ora…già che è proprio il mercato che chiede ciò per me diventa il motivo principale per dire NO perché per come la vedo io è il mercato che sottostà alle regole di un popolo e non viceversa. Ed è questo il problema delle nazioni odierne. Oggi i popoli sono sottomessi agli interessi economici mentre ai popoli servirebbero Costituzioni solide e governi che lavorino per la gente e questo non sta avvenendo.

Vi sono cose che andrebbero fatte e che non c’entrano una sega con la Costituzione. E tutto quello che è stato fatto in questi anni andrebbe semplicemente preso e cancellato per rimettere esattamente le cose come stavano correggendo solo gli eccessi la dove effettivamente c’erano. Non serviva altro. Ecco perché voterò No pur avendo il presagio nefasto che questa sarà l’ennesima sconfitta che subirò.

 

 

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog su politica, Blog su società e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

68 risposte a I miei motivi per dire No

    • Demonio ha detto:

      E grazie, chissà che magari qualcuno leggendo non rifletta un pò!Ma ne dubito!

      Liked by 1 persona

      • Sabrina Ancarola ha detto:

        Spero ma anche io dubito, gli animi sono troppo accesi e la voglia di ragionare latita

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Si. La cosa assurda è che, governo a parte son tutti per il No ma, la gente che sta col governo o con gli altri ormai da anni è stata portata a pensare la pubblica amministrazione in termini di costo. E questa cosa nelle menti semplici è pericolosa poiché col referendum pensano: ah che bravo sto qua che finalmente arriva e abolisce cose inutili che ci costano patrimoni! Poi però magari comprano una nuova portaerei e tutti ad applaudire alla potenza della nazione mentre mantenere aperti degli ospedali non si può…ce lo chiede europa, fmi, la borsa e pure babbo natale!

        Liked by 1 persona

  1. Daniela ha detto:

    condivido la tua logica molto chiara,anche se fosse ventilata una sconfitta è bene esser coerenti alle proprie idee.

    Mi piace

  2. Mariantonietta ha detto:

    Nessuno di noi è costituzionalista, il punto è che dobbiamo comprendere barcamenandoci in testi scritti coi piedi.(in malafede?) Tuttavia, trovo che sia malafede quella di correlare il no con l’uscita di Renzi. Ma figurati se va via…

    Liked by 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Ma infatti quella è stata la classica sparata che lui ha fatto salvo poi negare tutto! Quindi votando No semplicemente si vota per il futuro e non per un ipotetico presente che al momento è decisamente bloccato.

      Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Beh, la considerazione a me sembra ovvia poichè non essendoci nessuna forza politica che predica un qualcosa di radicalmente diverso non vedo opzioni possibili.Ma votare si comunque sarebbe dannoso per il futuro.

        Liked by 1 persona

      • Mariantonietta ha detto:

        mai come adesso ho avuto nessuna certezza in merito al voto…forse perchè divento più consapevole?

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Beh io se si votasse per politiche o amministrative avrei la consapevolezza di trovarmi in un episodio di ai confini dells realtà! Ma trattandosi di un referendum le cui modifiche vanno in una direzione contraria alla logica le cose mi sono ben chiare! Poi si son chiarite di più quando ho visto che per il si si schiera tutta la finanza, Confindustria e simili istituzioni come le agenzie di rating!

        Liked by 1 persona

      • Mariantonietta ha detto:

        quindi tu pensi che guardare chi vota cosa sia un indizio, ma sappi che il voto è segreto. Chi vota cosa lo sa solo lui

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Forse non mi sono spiegato! Semplicemente dico che un conto è un referendum ed un altro conto è il voto politico/amministrativo. Nel primo, per quanto i partiti si schierino di fatto si va al di la degli schieramenti perciò il voto rappresenta nella sua globalità effettivamente una scelta. O si o no.
        Invece se si votasse in questo momento per politiche o amministrative io, (che so mentre voto cosa voto pur se è segreto!) non potrei votare per nessuna forza attuale poichè nessuna mi rappresenta non dico al 20% ma nemmeno allo 0,1! Quindi in quel caso, sono certo che qualunque risultato esca fuori io in realtà non sceglierei nulla e di fatto sarebbe solo una scelta tra poteri magari più o meno simpatici, più o meno impresentabili ma con una base politica comune che va contro i miei principi. E per dirla papale papale al referendum voterò no e lo dichiaro perchè del segreto non me ne importa mentre, alle prossime politiche, molto probabilmente voterò una bella scheda bianca perchè il diritto di voto comunque va esercitato secondo me.

        Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Però non ho capito cosa ne pensi! 😂

        Mi piace

      • Mariantonietta ha detto:

        curiosooooooo eh? 😀

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Come un gatto! 😂

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        😝

        Mi piace

  3. EmoticonBlu ha detto:

    Concordo anche con gli spazi di questo post! Se posso aggiungere: dovesse vincere il sì sarebbe la realizzazione definitiva del Piano di Rinascita Democratica! ma di questo temo se ne sappia ancor meno che dell’esistenza del CLEN!

    Liked by 1 persona

  4. pattykor122 ha detto:

    Vuoi sapere la mia? O no o sì ho l’impressione che la prenderemo nello stoppino come sempre . E il cerchio non si chiuderà mai.

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      A livello politico è indubbio che, data la pressoché omogeneità delle forze politiche se domani si va ad elezioni per il comune cittadino cambia poco o nulla. Ma su questo referendum ci sono delle falsità che vanno dette. Non si risparmia nulla. Non viene abolito nulla ma solo il tuo diritto di votarlo. Non si crea certo ne Pil ne posti di lavoro. Queste sono menzogne governative e, per il solo fatto di esserlo già uno dovrebbe votare No a prescindere! Poi nel merito penso di aver spiegato i rischi che vanno ben oltre la certezza che comunque vada la prenderemo nel culo!

      Liked by 1 persona

      • pattykor122 ha detto:

        Mi danno da pensare non sono le stronzate che dicono ,ma anche la solita facce che si vedono. Il berlusca ad esempio ,quando c’era lui al governo diceva di voler cambiare la costituzione e l’opposizione in rivolta , ora si è girata la frittata ; ed è il verifica che dice di voler votare no. PERCHÈ???? Siamo alla solita manfrina . La prendiamo nel culo comunque vada. Devo riflettere!

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Ed infatti la mia è coerenza e mentre dicevo No prima per una pessima riforma dico No ancora adesso per un ancora altrettanto pessima ed inutile riforma! Poi, come sempre accade tutto viene strumentalizzato e come giustamente osservi, prima cera chi diceva no per calcolo politico ed ora dice si per…calcolo politico. Ma, trattandosi di una cosa importante e comune a tutti come è la Costituzione, credo si debba decidere senza fare calcoli politici! Poi come te l’ho detto, a livello politico qualsiasi governo non mi rappresenta e quindi vinca una destra o vinca l’altra destra sempre nel centro la prendo…

        Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        il problema sarà consentirgli di farlo senza manco vaselina o se almeno quella ce la lasciano tenere!

        Liked by 1 persona

      • pattykor122 ha detto:

        Per il meno peggio sempre , caro demonietto ,per il meno peggio. Siamo alle pezze

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        aspetto offerta di lubrficanti natalizia e provvedo a fare grossa scorta!:-D

        Liked by 1 persona

      • pattykor122 ha detto:

        Se trovi l’offerta, passami notizia ne faccio incetta anche io 😉

        Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        il buon vecchio passaparola!:-D

        Mi piace

      • pattykor122 ha detto:

        Ah a me berlusca sta enormemente sulle scatole e di più!

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Ah beh…guarda…sono trent’anni che a modo mio nel mio piccolo sto contro di lui e tutto ciò che rappresenta. Ma…il guaio è che oggi c’è:
        berlusconi= destra= interessi suoi e suoi amici
        salvini= destra=interessi lombardo veneti
        renzi=destra= interessi confindustria
        grillo=destra=interessi sparpagliati di chi li sostiene stando pronto a manovrarli
        alfano,casini&fascisti vari=destra= interessi di caste, vaticano e gente di piccoli poteri

        Ecco…questa è la situazione…a me stanno sul cazzo tutti!Ma con il si chiunque di questi vinca diventa Re sole e semplicemente facendo il cazzo che gli pare non dovrà più nemmeno far finta di farlo in un modo lecito…

        Liked by 1 persona

      • pattykor122 ha detto:

        Quando vorrei andarmene da questo paese , anche se lo amo tanto.. 😢😢😢

        Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        io vorrei che se ne andassero gli altri invece! E non è giusto. Un pò come nel post che ho appena scritto. Ma dimmi te se uno deve pagare gli stipendi a certa gente!

        Mi piace

  5. CUORERUOTANTE ha detto:

    D’accordissimo con te! E speriamo bene..

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...