Dacci oggi il nostro troll quotidiano!

Senza scomodare Umberto Eco è palese che la rete in questi ultimi anni è decisamente cambiata ed in peggio per tutto quel che riguarda confronti e dibattiti pubblici tra utenti in forum o social network o interventi a seguito di articoli su quotidiani on-line.

All’inizio vi era tutto un altro spirito, gli utenti che erano ancora molto pochi per tante ragioni( dal costo di connessione alla lentezza dei primi modem 56k ed alla mancanza di dimestichezza di chi non capiva nemmeno cosa fosse il web) dialogavano con tutt’altro spirito.

Non che non si litigasse, per carità, quando vi sono opinioni divergenti penso sia normale farlo. Solo che ecco, quei “litigi” erano costruttivi, non fine a se stessi e non volti a distruggere l’altra persona. Finita la discussione finiva tutto li.

Quello che sicuramente non c’era era la presenza di due tipi di elementi spesso coincidenti che oggi invece imperversano rendendo impossibile un reale dibattito. Queste figure sono il “troll” ed il “webete” (che io chiamo socialiota) oltre, ma questa è una figura ancora peggiore, al bullo on-line che mira unicamente a distruggere determinate persone.

Il troll è un personaggio che praticamente è connesso ventiquattro ore al giorno e che ha la peculiarità di intervenire a vanvera su qualsiasi cosa senza apportare alcun concetto valido ma ripetendo all’infinito sempre le stesse cose. L’effetto è quello di un chihuahua attaccato ai coglioni…

Il socialiota invece è colui il quale crede di sapere tutto pur non sapendo nulla e che pensa di dover per forza dire la sua anche se non ha letto l’articolo, non conosce la materia, non conosce i fatti e normalmente non conosce nemmeno la lingua tanto che in genere non comprende neppure le risposte che loro malgrado qualcuno da mossi a pietà…

Ecco, tutta questa lunga premessa per dire che ieri leggevo di un sito web norvegese (qui l’articolo) che a mio modo di vedere ha ideato una cosa geniale per limitare (temo che azzerare sia impossibile!) le scorribande di questi soggetti.

Che hanno fatto? Semplice…entri, leggi l’articolo e, invece di poter commentare subito prima vieni re-indirizzato ad un test che stabilirà il tuo grado di comprensione dell’argomento trattato! Hai letto? Hai capito? Ok, allora puoi dire la tua!

Certo la cosa è perfettibile ma io la trovo davvero geniale, molto meglio di una sterile moderazione con ban che non serve a nulla visto che i troll in genere hanno infiniti nick. E poi personalmente la censura non mi piace a prescindere.

Diciamo che a chi insulta  lascerei il commento intatto in modo da qualificare il personaggio per ciò che è ma, poi se volesse postare ancora gli farei apparire un messaggio con su scritto: bene, hai perso un occasione per tacere, i tuoi messaggi non saranno più accettati.

Invece il test lo estenderei oltre che alla comprensione e lettura dell’articolo/discussione anche a qualche domanda di cultura generale della serie che, se stiamo a parlare che so, di energia elettrica, cazzo, se vuoi intervenire dimmi che si, conosci la legge di Ohm, sai che cosa è un Amphere, un Kilowatt cosa rappresenta ecc ecc!

E tutto sommato, con intento sociale di recupero, non sarebbe nemmeno male inserire qualche domandina di grammatica in modo che, se alla fine non superi il test, oltre a non poter commentare ti vengono anche consigliati dei testi da andarti a leggere perché tutto sommato, se sei stupido ed ignorante puoi sempre fare un piccolo sforzo per migliorare!

7237bca3-7853-4cef-baa8-55b5d67f3290

tumblr_ocb2hn2o1q1qz4gjqo1_1280

tumblr_om5o3o0s411tixnvio1_1280

 

Tutti i miei post : clicca qui

 

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, internet ecc e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

71 risposte a Dacci oggi il nostro troll quotidiano!

  1. SognidiRnR ha detto:

    Mi piace davvero come proposta! Perché se non leggi l’articolo che stai commentando, se non sai di cosa parliamo, se l’unica cosa che sai scrivere sono offese e insulti pesanti, beh, il tuo parere non va messo online, sei inutile! Anche se la penso come te, azzerare il problema è abbastanza impossibile, apprezzo i tentativi di civilizzazione e reindirizzamento di tutti noi utenti 😁
    Secondo me ci vuole un vero e proprio codice civile del web, regole di comportanento specifiche che prevedano anche conseguenze per chi non sa stare sul web in maniera consona. La vita adesso è anche online, dovremmo tutelare e saper gestire meglio anche quel lato dell’esitenza visto come stanno andando le cose ultimamente…

    Liked by 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Purtroppo è in atto un vero e proprio imbarbarimento culturale della società e non sembra esserci soluzione. Ma tutto parte ovviamente dalla base cioè dalla scuola. Per esempio sentivo le proposte di un francese(non ho capito se in corsa per l’Eliseo o per il suo partito) che tra le altre cose auspicava il divito dei cellulari a scuola ed altre misure per ridare una maggiore dignità al ruolo di insegnanti visto che siamo arrivati al punto che pure se metti meritatamente un brutto voto ad uno studente rischi oltre le botte anche che ti facciano causa! Insomma, ci sarebbe veramente tanto da fare a 360° ma almeno sul web questa proposta sarebbe utile! Poi va beh, il resto spetterebbe a noi, alla nostra capacità di non dare ascolto ed importanza a certa gente come Salvini che è un vero e proprio troll istituzionale!

      Mi piace

      • SognidiRnR ha detto:

        Quello che manca è un’educazione tecnologica: telefoni, internet, social, è tutto lasciato al caso, bambini e adulti si ritrovano con questo strumento tra le mani e non sanno come gestirlo.
        Poi ovvio, ci vorrebbe buon senso, cosa che manca in fin troppe persone: il punto è che uno come Salvini se mi fa i suoi discorsi al bar, in solitaria,va anche bene, diamo la colpa al caldo e alla birra di troppo e rimane lì; se invece scrive post su facebook e trova il consenso dei più, smuove le masse e tutti gli vanno appresso come pecorelle smarrite direi che il problema diventa molto più grande!
        Forse non eravamo pronti a tutto questo, dovevamo fermarci e assimilare il progresso un poco alla volta😅
        (Ah però noto con piacere che wordpress oggi era d’accordo con quello che dicevo dato che non mi ha sbattuta in spam! 😉)

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        E’ vero, una volta le cose le dicevi al bar ed al massimo conoscendoti ti guardavano storto o ti facevano una pernacchia!Oggi invece quando la spari grossa c’è il rischio di esser visti da migliaia di persone eppure questo non è abbastanza per andarci coi piedi di piombo!Il cretino ambisce a primeggiare!
        E riguardo lo spam ancora non ho controllato…però almeno questa linea pare sia salva!:-D

        Mi piace

  2. selezione
    selezione

    Mi piace

  3. SarinaElba ha detto:

    La trovo un’idea davvero buona e direi necessaria, soprattutto con l’aggiunta delle domandine di grammatica… 3/4 dei commentatori inutili (e che ti fanno saltare i nervi con i loro stupri a danno dell’ortografia, sintassi, punteggiatura e chi più ne ha più ne metta) andrebbero a farsi benedire…
    Un bel sollievo!

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Beh, diciamo che io all’errore non ci faccio caso più di tanto se comunque vi è un pensiero o un ragionamento.In quel caso penso che magari è stato un …errore di sbaglio…il correttore…la fretta…insomma bado più al contenuto. Ma, ecco, se non c’è nemmeno il contenuto, se chi scrive è evidente che non sa nemmeno di cosa stia parlando ed in più scrive anche da cani…ecco…in quel caso penso proprio che di gente così ce n’è fin troppa!:-D

      Liked by 1 persona

  4. Hadley ha detto:

    Secondo me per i troll serve a poco, ho fatto la moderatrice di un forum per diversi anni, e per un bel periodo sono stata “capo moderatori ” il vero problema è che molti troll leggevano i post e comnentavano con cognizione di causa… tant’è che per capire che era un troll faricavamo, eravamo talmente bravi a scovarli che ormai lo capivamo dal modo in cui parlavano, perché i simpaticoni per un po’ dialogavano tranquillamente anzi, in modo intelligente. ..e poi partivano a trolleggiare

    Mi piace

  5. alessialia ha detto:

    Credo che molti commentatori cosi sparirebbero… selezione naturale… eheeh!
    Infatti molto fanno finta di leggere. Vasta partecipare, anzi a volte insultare e andare controcorrente credendo di raccogliere consensi… bah..
    Me sa che è mejo se ballamo con la scimmia nuda di gabbani!

    Liked by 1 persona

  6. Mariantonietta ha detto:

    Ricordo quando la connessione costava così tanto che per partecipare ai n.g. mi scaricavo in fretta i Thread per poi commentarli con calma offline e riconnettermi per mandarli in rete. Però era divertente! 🙂 ogni tanto mi torna la nostalgia, com’erano VERE quelle discussioni, come erano virali i nostri contributi personali, certo si litigava ma appunto perchè era tutto VERO.

    Liked by 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Ecco, solo chi ha vissuto quel periodo può rendersi davvero conto!Che già solo il rumore del modem che si connetteva era tutto un programma!Roba che davvero sembrava che nella rete ci andassimo di persona!

      Liked by 1 persona

  7. Mariantonietta ha detto:

    per quanto riguarda l’articolo: ma è ciò che facciamo a scuola con gli alunni!!!! 😀 Lettura e comprensione del testo e SOLO POI commento ahahahah forse i troll non sono andati a scuola, che dici? Ma no Dem, scherzo. Se tu parli di troll occasionali può essere dovuto ad antipatie, io ne ho di bloggers che mi stanno antipatici, mi sembra normale avere sintonia più con qualcuno che con altri. Ma se tu parli di gente che sta 24 su 24 a trollare, parlerei di patologia oppure lo fanno proprio per mestiere, vedi che non è da escludere! Per esempio su una certa piattaforma fanno finta di litigare per alzare l’audience e pubblicizzare prodotti a pagamento, cosa credi? Ahhhhh, ma il VERO BLOGGING che fine ha fatto?

    Liked by 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Si, anche quello che dici sul trollaggio sistematico a scopo di aumentare il volume delle discussioni penso proprio sia vero. A volte entro in una piattaforma di sport e li avviene proprio questo con interventi che sospetto fortemente siano attribuibili alla redazione o chi per loro. Che tristezza! Ed anche le patologie…figuriamoci…io lo dico sempre che la gente sono matti!
      Invece…eheheh per la scuola sicuramente è quello il punto da cui partire/ripartire! Certo…probabilmente molta gente ci è stata, molti saranno anche laureati ma…evidentemente il loro percorso non è stato tanto finalizzato alla comprensione ed all’acquisizione di sapere quanto al raggiungimento del pezzo di carta. Ecco, anche questo sarebbe un punto su cui intervenire. Rendere sto pezzo di carta meno importante ma al contempo fare in modo che scuola/università formino menti e non analfabeti funzionali!

      Liked by 1 persona

      • Mariantonietta ha detto:

        la scuola funzionava, non aveva nulla di sbagliato, adesso la politica la sta affossando perchè in quanto azienda conta solo l’utile, non gli alunni, Stiamo facendo sforzi sovrumani per non far pesare tutto questo sulla qualità dell’insegnamento ma non so per quanto!

        Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Vero. Il problema della scuola dei miei tempi era solo legato alle infrastrutture fatiscenti, all’assenza di palestre e laboratori ed alla scarsa propensione all’uso delle tecnologie. Questo mancava allora. Poi c’erano problemi nella messa in ruolo di insegnanti e di dar loro una buona motivazione. Ma mediamente il livello era buono con elementari e medie di ottimo livello. Poi non si è capito più nulla…

        Liked by 1 persona

      • Mariantonietta ha detto:

        da giorni speravo di fare un post su certe problematiche della scuola ma non trovo proprio il tempo di scrivere per i vari impegni che ho, per fortuna piacevoli. Ci sono tante cose che la gente non immagina e magari leggendo i giornali si fa idee sbagliate

        Liked by 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Io ho diverse amiche insegnanti e qualche cosina la so!Per quello che non so…mi basta leggere tra le righe di certe dichiarazioni e certe “riforme” per capire che nulla va come dovrebbe perchè gli interessi sono ben altri che far funzionare la scuola pubblica. Comunque leggerò volentieri il tuo post quando lo potrai fare!

        Liked by 1 persona

      • Mariantonietta ha detto:

        avrei troppe cose da dire…post in lavorazione

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Poi lo leggerò con calma!

        Liked by 1 persona

  8. Che fai ti studi un algoritmo prima di fare un commento? Non sarebbe male l”idea… allora il tipo si ritrova con soli like e no commenti. . Non siamo in molti a leggere interamente un articolo ^.*

    Mi piace

  9. Questo tuo articolo mi riporta all’altro articolo che hai scritto “Ditemi che tutto ciò è un incubo…”. Il concetto di base direi che è lo stesso: educazione. Se una persona non sa, sarebbe moooolto educato che rimanesse al suo posto per evitare di sparare minchiate ad cazzum. È per questo che evito sempre di commentare i post che trovo in giro, non sai mai quale “intelletualoide” potrebbe capitarti davanti e io, onestamente, non ne ho per le palle di perdere tempo. Piuttosto preferisco intraprendere una conversazione di persona così da poter avere una buona e vecchia discussione faccia a faccia ^_^
    Non essendo sempre possibile, però, l’idea del quiz mi fa simpatia e mi dà anche un po’ di speranza XD

    Liked by 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Beh, duciamo che rispetto ed educazione non dovrebbero mai mancare! Poi ecco, personalmente non sono cosi serioso ed intransigente da pretendere solo commenti sensati! Insomma ci sta anche lo scherzo e fare un pò di caciara ma un conto è farlo in buona fede e in maniera allegra e scherzosa ed altra è avere intenti diversi. Poi chiaro, se parliamo di cose a tema sarebbe bello confrontarsi, avere uno scambio di opinioni. Magari posso essere in errore io o il mio interlocutore e modifucare le nostre opinioni. Ma per far si che ciò avvenga uno le cose le deve conoscere almeno un pò! In pratica penso che io non entrerei mai in un forum di fisica iniziando ad insultare uno che magari è un professore dicendo che non sa nulla! Serve anche un minimo di onestà intellettuale! E quella spesso è assente!

      Mi piace

  10. cuoreruotante ha detto:

    L’idea la trovo anche io davvero geniale, ma visto che non è applicabile, allora meglio non commentare…tanto a ribattere ad un demente si perde solo del tempo.
    E, comunque, non mi è arrivata la notifica del tuo articolo…grr

    Liked by 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Si ho visto che sei ri ri ri ri ri diventata follower per l’ennesima volta! Chissà perché succede sta cosa e a quanti altri succede. 😔
      Comunque l’idea è applicabile! Certo non nei blog dove servirebbe un aiuto dal sito principale ma nei forum o nei commenti degli articoli dell’informazione on line non vedo particolari difficoltà ad implementare questo filtro! Poi certo, se tanti rinunciassero da soli ad ambire al ruolo di cretini sarebbe anche meglio!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...