28 commenti su “Storia di un lettore

    • si si, penso che la differenza tra certi insegnanti la faccia proprio quella capacità di capire chi ha davanti e non è facile. Oggi poi ancora meno visto che si tende a standardizzare tutto e a demotivare ancora di più gli insegnanti!

      Mi piace

      • Il problema è che ci lasciamo condizionare da altro e si perde quella passione che dovrebbe contraddistinguere ogni lavoratore. Se sei insegnante presumo lo fai perché ti piace comunicare, dare le basi per una conoscenza, stare con i ragazzi e capirli, provare a incuriosirli e via discorrendo… Quando invece il lavoro si riduce a orario da rispettare, stipendio da portare a casa e fare il minimo indispensabile per campare beh si diventa demotivati e allora manca quel qualcosa che fa la differenza! Poi ovvio il discorso è ampio, tra cause e conseguenze del fenomeno potremmo parlarne per ore. Per fortuna qualche bravo Insegnante ancora sopravvive e ciò che insegna va oltre alle nozioni scolastiche 😉

        Liked by 1 persona

      • Brava, hai centrato perfettamente il punto!E giustamente il discorso è così ampio che passa anche la voglia di andare a sviscerarlo! Però ecco, per fortuna ci sono dei sopravvissuti e delle eccezioni che resistono ed a loro va ammirazione, stima e fiducia!

        Mi piace

    • Si, vero, penso di esser stato fortunato ad aver avuto quella professoressa!Avrei potuto semplicemente incontrarne una che, si fosse limitata a mettermi brutti voti fregandosene ed io sarei rimasto molto più ignorante di quel che sono!

      Mi piace

  1. Quella professoressa ti ha salvato la vita! 😉
    A proposito di consigliare libri, ho una collega che consiglia libri a seconda dei nostri gusti, cioè lei conoscendoci sa quali libri consigliarci. E’ fantastica!

    Mi piace

    • La ricordo con affetto e penso che tanti insegnanti dovrebbero essere così. Per contro alle superiori ricordo un professore di matematica che la materia me la fece odiare. Zero empatia, zero comunicazione, dava per scomtato che di fronte avesse tutti Einstein, assegnava pagine di esercizi e interrogava in stile Hitler. Lezioni noiose e quel che mi è rimasto e zero. Ora mi riconcilio leggendo Odifreddi! 😂
      E sui consigli non so…chi può dire realmente di conoscere qualcun’altro? Sono certo che con me non centrerebbe l’obiettivo! 😂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...