Due film…

Ci sono tanti diversi tipi di film ma in genere tendo a parlare solo di quelli che, dopo averli guardati, mi lasciano per così dire ko nel senso che, il post film da il via a tutta una serie di riflessioni e di considerazioni che, sarà anche l’effetto del gran caldo, alla fine mi svuotano proprio.

Il primo, Catfight è la storia di due donne che erano compagne al college ma che poi si erano perse di vista. Molto diverse tra loro, non si erano mai del tutto sopportate ma, a distanza di anni, si incontrano mentre entrambe vivono un periodo di frustrazione dovuto a diverse ragioni.

L’incontro solo all’inizio “civile” da inizio ad uno scontro all’inizio verbale ma subito dopo fisico ed entrambe tirano fuori tutta la rabbia repressa e la violenza che è dentro di loro dandosele di santa ragione senza alcuna esclusione di colpi. Una delle due avrà la peggio e finirà in coma per due anni salvo poi svegliarsi e scoprire che la sua vita è distrutta!

Piccola parentesi…in questi due anni è stata ricoverata in una struttura il cui costo è stato coperto da una assicurazione sanitaria come è di prassi negli Usa. Ma, al suo risveglio, dopo aver scoperto nell’ordine che il marito è morto in un incidente, il figlio è morto in guerra ed è diventata povera, scopre anche che, se non si fosse svegliata sarebbe stata portata via da quella struttura perchè se non paghi allora non hai diritto alle cure…

Bella nazione…non c’è che dire…va beh…fatto sta che alla fine scopre pure che la sua nemica nel frattempo è diventata ricca e famosa e ciò sarà quindi il preludio per un altro scontro senza esclusioni di colpi tra le due con un risultato identico ma a parti invertite!catfight-poster

Il film in se non è un capolavoro, dialoghi e sceneggiatura potevano essere migliori come anche le musiche però le due protagoniste devo dire che sono state davvero brave o almeno a me son piaciute. Messaggio intrinseco del film: le donne sono esattamente come gli uomini! O meglio, non esiste la macrocategoria donne = tutte angeli soavi dotate di bei pensieri positivi e tutto il bla bla bla di falsi stereotipi di genere.

Le donne come gli uomini sono semplicemente composti da individui, persone e queste persone individualmente possono essere tutto ed il contrario di tutto. E quindi possono tranquillamente essere due stronze, violente, cattive dentro che nulla hanno a che vedere con l’immagine canonica che alcuni vorrebbero loro dare. Ma io di questo ne sono sempre stato un convinto assertore!

L’altro film…High-Rise, il Condominio, tratto dal romanzo Condominium, di  J.G. Ballard del 1975, è un film che ti prende proprio a pugni in faccia, che ti spiazza perchè non ti da alcun punto di riferimento. Inizia lento e dalle prime scene verrebbe voglia di fermarsi li e buttarlo nel cestino perchè non riesci a capire dove si vada a parare!

Ma se resisti…poi è tutto un crescendo assurdo ma che poi capisci bene che non lo è nemmeno poi così tanto e che quel condominio semplicemente è la società all’interno della quale si svolgono esattamente quelle lotte di potere in cui i “piani alti” inevitabilmente tendono a prevalere sui livelli inferiori.

Il condominio nel film è un grattacielo il cui architetto lo aveva concepito con l’intenzione di avere una struttura autosufficiente dentro cui trovare di tutto, dal supermercato alla piscina, dalla palestra alle banche ed in cui, a seconda della tipologia sociale di appartenenza, la gente abita. Quindi classi dominanti in alto con grandi appartamenti lussuosi e gli altri via via in basso.

All’inizio tutto bene…ma, man mano piccoli incidenti tecnici, difetti strutturali e una manutenzione che via via diventa sempre più assente portano insieme ad altre ragioni di tipo egoistico ad un conflitto ed al conseguente caos sapientemente “governato” dalle classi dominanti il cui scopo finale è di avere tutto a disposizione.

Insomma, una allegoria della società. Personalmente ho sempre considerato il condominio come l’esempio migliore di ciò che dovrebbe essere la politica: servono delle decisioni, paghi un amministratore e deleghi a questi il compito di gestire l’ordinario e lo straordinario. Lavora bene? Lo tieni. Lavora male? Lo cambi! Semplice no?

Invece quando passiamo dal condominio allo Stato smettiamo di ragionare così e gli amministratori lasciamo che diventino dominatori, quelli che paghiamo ci trattano da sudditi e noi semplicemente li lasciamo fare mentre le cose che si dovrebbero fare non vengono fatte o vengono fatte male.

E, in questo contesto , mentre tutto va allo sfascio cresce il conflitto sociale sapientemente governato in modo che le classi inferiori siano in lotta le une con le altre mentre quelle dominanti si prendono sempre più spazio e danaro e potere. Ecco, il film (come immagino anche il libro che non ho letto però) ci dicono proprio questo: guarda che il tuo nemico non è quello che credi ma semmai è quello che te lo sta indicando!

Anche questo film a mio avviso non è un capolavoro, poteva essere migliore nel ritmo, nei dialoghi, nella sceneggiatura e nelle musiche in alcuni punti. Però, nonostante ciò colpisce e tramortisce. Forse troppo grottesco per arrivare al grande pubblico che non ne capirà il senso ma alla fine si è fatto vedere e, come ho detto ha lasciato riflettere il che non è poco!

high-rise-poster_jpg_191x283_crop_q85

Ps non è che mi guardo solo film “impegnati” ma, dato che li scarico e poi li guardo, a volte capita che pescando random nella cartella escono fuori pure loro! Ma ultimamente mi son visto anche Underworld(blood war),John Wick 2, Nerve, I guardiani della galassia 2, Resident Evil – Vendetta (animazione), I combattenti – Blunt Force! Insomma mi vedo anche cose decisamente senza pensieri! 😀

 

Non ti arrivano le notifiche? Hai perso qualche post? Se vai qui  li trovi tutti!

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, blog su film, Blog su società e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Due film…

  1. Io sono adulatrice delle sale cinematografiche…. il film lo si guarda al cinema xche ti da maggior gusto…. ovvio tutti non si possono vedere allora uno se li scarica….. cmq rifletto sulla assurda idea che voi uomini vi fate riguardo i pensieri delle donne. Anni fa un amico mi disse… la differenza tra l’uomo e la donna, sostanziale, è che alla vista di un quadro raffigurante il mare.. l’uomo vede il mare invece la donna vede il mare e ci fa i fiorellini intorno. Questa è la visione continua che si ha di una donna e di un uomo… da qui scaturisce incomprensione e fraintendimenti vari…. la mancanza di sensibilità di uno o dell’altro. Ma le donne… e x questo faccio maggior comunella con gli uomini… xche le signore difficilmente mi capiacono….. sono la rappresentazione più pessima e sbagliata che ci ha creato potesse fare….. è un concentrato di invidia, cattiveria, sadismo e vendicativa che solo x questi elementi sarebbe il caso che almeno il 90% degli uomini si riconoacano gay! Ovvio di un erba un fascio mai… infatti credo anche che esista un 10% di persone , donne, amorevoli… dolci….. che però x difesa personale… o della famiglia… potrebbero divenire pua cattiveria anche queste. X il secondo film nn ho commebti argomentabili… poiché sbisi di credere in un solo dio… anni fa.. ah si ieri sera… mi hanno illuminato sul fatto che non ci vediamo con lui da circa 18 anni…. e sto iniziando ad entrare nell’ottica imprenditoriale dei nostri capi gestori.. che nulla si associa ad un amministratore. … e pensare alla mia azienda/famiglia spendendo quel che guadagno e nn permettendo a nessuno di entrare e infastidirmi… l’unica pecca grossa è che fino a quando sarò dipendente mi tratterranno sempre le tasse che vogliono loro….. se decidessi di mettermi in proprio potrei decidere quante pagarne. .. giusto?

    Mi piace

  2. Demonio ha detto:

    Io al cinema sbrocco! C’è sempre quello che parla, che tossisce o quel brusio di fondo, quello che deve passare e il bimbo che piange! Poi io sono alto 1 e 90 e per quanto dicano che siano comode le poltrone io ci sto scomodo! Inoltre non posso sbracarmi e non mi fanno entrare in ciabatte e mutande! Poi se voglio mettere pausa, zoomare, fare una foto o cercare quella canzone che sto ascoltando non lo posso fare! Manco scorreggiare si può! Una tortura! 😂😂😂
    Sulle donne…io so che non esiste il cliché delle donne tutte uguali e buone e so che di fronte quella foto di cui parlavi ci stanno pure quelle che dicono :che palle meglio la montagna! O quelle che invece dei fiorellini stanno a pensare se dopo su quella spiaggia si tromba! Perciò mi è piaciuto il film: esce dallo stereotipo di genere è parla di due persone che, sono di sesso femminile e sono due stronze!
    Ps l’erba al fascio no…fumiamocela noi! 😂😂😂
    Ps2 son sempre stato povero, non so se l’imprenditrice che vorresti essere pagherebbe meno ma so che in sto paese si paga a cazzo…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...