Le regole della Fifa…

Anche questo mondiale è finito e per quattro anni siamo sazi o dovremmo esserlo e questa mi sembra una buona cosa! Sfioro, solo leggermente, la polemica sulla vittoria francese che alcuni hanno sminuito dandole una connotazione razzista perché è evidente che questi umanoidi di cui comunque mi sono già ampiamente occupato qui proprio non ci arrivano a comprendere che la nazionalità non è un qualcosa di immutabile nello spazio e nel tempo ma evolve di continuo e che i confini sono solo una astrazione mentale e sociale per necessità amministrative ma che in natura non esistono…

Quindi dicevo, onore e applauso ai vincitori che si, sono di origini africane ma sono francesi a tutti gli effetti così come sono italiane a tutti gli effetti le nostre giovanissime giocatrici di pallavolo Egonu, Sylla, Bonifacio ed altre che presto potrebbero inserirsi in prima squadra. Chi vede in tutto ciò una perdita di italianità o di francesismo evidentemente ha una mente retrograda ed un credo basato su concetti di purezza tanto stupidi quanto pericolosi. In tal senso questa vittoria è stato uno spot all’integrazione quindi liberté fraternitè e Mbapè ci sta tutto!

Ma a parte ciò, la cosa più cretina e stupida che si potesse dire e fare è venuta fuori dai dirigenti della Fifa e riguarda le future linee guida per la modalità delle riprese sugli spalti dei tifosi. Nel caso specifico delle tifose. I registi da ora in avanti si dovranno ben guardare dall’inquadrare belle donne che sono sugli spalti a tifare perché, secondo questi cervelloni della Fifa ciò sarebbe una cosa sessista! Ok….conto fino a dieci ed evito di santificare pure questa giornata e questi dementi ma…due riflessioni mi sembra utile farle…

Schermata a 2018-07-16 15-06-10

  • Chi decide se una tifosa è una bella donna oppure no? Quale è il canone estetico da seguire? Operando già questa distinzione forse che non stai già compiendo un’azione sessista visto che ciò vale appunto solo per le tifose ma non per gli uomini?

  • Presumo che dovendo non inquadrare le belle donne le inquadrature dovranno necessariamente virare su uomini e donne non ritenute belle quindi non pericolose…ora queste donne di fatto saranno ritenute cesse quindi come la mettiamo? Saranno contente di questo nuovo status certificato in diretta tv o anche questo è sessismo oltre che anche offensivo?

  • I registi nel dubbio di perdere magari il lavoro o essere sanzionati alla fine come si comporteranno? Manderanno in onda un pubblico virtuale con tifosi finti ma retti e corretti secondo quelli che sono i criteri imposti?

  • Le belle donne a cui piace mettersi in mostra come la prenderanno? Diserteranno in massa gli eventi sportivi seguite da quelle meno belle perché a nessuna penso piacerebbe essere additate come tali e resteranno solo gli uomini?

  • Qualcuno si è mai posto il problema del fatto che esistono anche donne a cui piace mettersi in mostra (come piace a certi uomini) e che non necessariamente ciò significa uno svilimento del proprio essere così come allo stesso modo non esiste alcuna mercificazione se sono rispettati i criteri della volontà e della libertà?

  • Fortuna che non eravamo al mondiale ma se ci fossimo stati la Fifa sarebbe stata contenta visto che non avremmo avuto una presidentessa gnocca da inquadrare ma avremmo al contrario visto il faccione di Mattarella?

Ora…qualche anno fa un comico avrebbe detto: a me me pare ‘na strunzata! E lo pare anche a me. Vuoi combattere il sessismo? Quello vero? Non quello di facciata? Bene…allora inizia a rispettarle sul serio le donne riconoscendo loro quei diritti a loro negati. Ad esempio…tu Fifa…mi piacerebbe sapere, quante donne registe, magari sono finite a fare televendite in qualche rete di fascia zeta perché, pur brave, magari degli uomini meno bravi le sono passate avanti.

Questo è sessismo. Questo va combattuto. Con i fatti, non con l’ipocrisia. Parità di lavoro? Parità di compenso. C’è un posto di lavoro e candidati di ambo i sessi? Va il migliore a prescindere dal sesso. C’è un lavoro? Non fai firmare delle lettere di dimissioni da tirar fuori appena la donna aspetta un figlio. Questi sono atti concreti non tutte queste cazzate che non servono a nulla e che seguono tante altre cazzate simili come quelle ad esempio sulla privacy, sulla tutela dei minori con le immagini pubbliche pixellate, sul diritto d’autore ecc ecc che hanno dato il via a delle applicazioni stupide sempre in senso restrittivo di tutte queste leggi.

E per inciso, non è che ad esempio togli le “ombrelline” dalla Formula 1 (altra stronzata analoga a quella della Fifa!) e lo spettatore maschio medio diventa di colpo attento al problema e smette di comportarsi da idiota. Ripeto, queste decisioni non risolvono nulla, semmai danneggiano ulteriormente proprio quelle donne che magari fanno di questi lavori. Non è che colpendo la bellezza si risolve nulla ma al contrario si risolve tanto se si cambia mentalità in generale. E per cambiarla si comincia dal basso cioè dalla scuola e mi pare ovvio.

Per contro però vorrei anche lanciare una provocazione su determinate donne a cui forse manca un po’ il senso dell’ironia. Ora…ripeto…è una provocazione ma probabilmente è anche vero che se organi come la Fifa e la Fia esagerano con le stronzate in una direzione è anche vero che forse altrettante donne spesso ingigantiscono ed esagerano nell’altro senso comportandosi un po’ come Neymar appena un alito di vento lo sfiora! Anche se, posso capire che probabilmente alcune sbroccano anche perché la misura è colma e alla fine diventa inevitabile perdere la pazienza.

Comunque mettiamo a confronto i due seguenti casi:

La giornalista Julia Guimarães non la prende bene.

 

tifose baciano un reporter

Identici per modalità eppure hanno registrato reazioni differenti. Perché? Come mai nel primo caso si parla di molestia mentre nel secondo solo di goliardia? Non sarà forse che le molestie son ben altra cosa e oggi sta diventando tutto molestia? Se anche il reporter avesse avuto analoga reazione( non farlo mai più, non ti permettere, non voglio!) si sarebbe usato lo stesso metro di giudizio?

O semmai sarebbe stato preso di mira con complimenti omofobi? Io propendo per la seconda ipotesi! In definitiva anche questo è sessismo e dimostra semplicemente che per cambiarla questa società ne abbiamo di strada da fare e che comunque un pochino di buon senso, ironia ed educazione non guastano mai! E chiudo con un sorriso ripensando ai mille collegamenti di Luigi Necco quando ogni volta che si collegava da Napoli era praticamente sommerso dai tifosi e lui poverino non ha mai fatto una piega! 😀

necco

 

Uno sguardo ai titoli dei miei post precedenti? Vai qui

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog sport, blog su donne, Blog su società, blog tv, Blog vari e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a Le regole della Fifa…

  1. Judith ha detto:

    Decisamente condivido, pertanto Evviva la Fifa!

    "Mi piace"

    • Demonio ha detto:

      Aspetta che mi è poco chiaro! Condividi la scelta di non inquadrare più belle donne? 😦

      "Mi piace"

      • Judith ha detto:

        condivido il tuo discorso relativamente al fatto che talvolta si cerca di individuare “il sessismo per forza” (ma il più delle volte è un comportamento ipocrita). Inoltre si dà per scontato che alle inquadrate non faccia piacere la notorietà (cosa discutibile)

        Piace a 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Ah ecco, allora si, hai colto perfettamente il senso del post! Del resto non ero sicuro nemmeno io di essere riuscito a spiegare i miei pensieri!

        "Mi piace"

      • Judith ha detto:

        sì sì ci sei riuscito perfettamente.. È la sagra dell’ipocrisia. Per non andare troppo lontano… lrggevo giusto poco fa un post su chiara ferragni in vacanza ad Ibiza con le amiche, le quali su un nota rivista online sono state etichettate come “rotondette e fuori forma ma felici” (che se vedi la foto poi la più “rotondetta” è sotto la 42…). Poi magari la stessa rivista ti pubblica articoli per denunciare la società che spinge le giovani verso canoni di bellezza irraggiungibili

        Piace a 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Si, l’ipocrisia regna sovrana affiancata dalla stupidità.Analoghi comportamenti sono ormai quotidiani e spesso strumentalizzati a seconda delle convenienze del movimento.Ad esempio non è difficile vedere contemporaneamente gente schierata contro chi indossa un burka perché ci si deve scoprire e chi si scopre troppo e di mette in mostra perché non si fa.Di fatto la vera libertà di poter decidere viene messa da parte. La stessa ipocrisia che vede gente commossa per dei ragazzini giustamente salvati da una grotta ma che contemporaneamente invoca respingimenti e ne condanna a morte altri.E di ipocrisie del genere ormai ne siano talmente pregni che neppure di riflette più sull’incoerenza di tutto ciò.

        "Mi piace"

  2. cuoreruotante ha detto:

    Hai scritto tutto quello che c’era da dire. Ha vinto la Francia? Era più squadra. Togliere le donne dalle inquadrature? E i bambini ? Se li inquadri sei pedofilo? Ma come cazzo ragionano? Ma godetevela la vita e non state sempre lì a rosicare!

    Piace a 2 people

    • Demonio ha detto:

      Si infatti, certa gente trova sempre il modo di esagerare scadendo nel ridicolo.Poi a pensar male, ma lo dico solo a te…sssshhh…ma vuoi vedere che nel nome dell’ipocrisia e del politically correct questi semplicemente si stanno preparando ai prossimi mondiali e non sia mai scatenare la suscettibilità di qualche iman o qualche emiro e ritrovarsi senza petrodollari?! Quindi alla fine altro che sessismo e interesse delle donne…questi delle donne se ne strafottono ma sai…in Qatar già sarà tanto se allo stadio le faranno entrare…

      Piace a 1 persona

  3. SognidiRnR ha detto:

    Questa notizia mi era sfuggita! Che stronzata… Che poi sono talmente idioti che con la stupida convinzione di essere “corretti” non si rendono nemmeno conto di quante altre persone riescono a offendere con le loro idee. Desolante… E nessuno che si preoccupi di fare davvero qualcosa per la parità, come hai ben detto.

    Piace a 1 persona

  4. thefawnflying ha detto:

    Della giornalista è molestia sì, ma appunto, se lo avesse fatto invece il giornalista, una cosa simile, avrebbero detto cose come “Ma sei finocchio, io al tuo posto me le sarei anche fatte”. Magari non lo voleva nemmeno di essere baciato da tutte quelle donne, ma costretto per ovvi motivi. Comunque a me le donne nelle foto mi sembrano ragazze normali (per quanto non approvi questo mondo), non vedo tutto questo sessualizzare la donna.

    "Mi piace"

    • Demonio ha detto:

      Mmmm…sai che non sono del tutto convinto? O meglio, diciamo che tecnicamente parlando entrambe le situazioni sono letteralmente una molestia in quanto c’è chi sta lavorando e chi sta disturbando quindi recando molestia all’altro. E fin qui ci siamo credo! Ma guardando oltre ciò penso che non si possa anche far a meno di guardare al contesto generale dentro cui, in un clima festoso qualche buontempone magari esagera il che mi porta a pensare che non vi sia assolutamente una connotazione sessuale nel gesto ma una volontà di mettersi in mostra di fronte una platea televisiva contando sul fatto di fare qualcosa di (almeno per loro) simpatico. Poi ovviamente credo che tanto e molto dipende dalle persone e magari un altra giornalista (ho visto anche questi casi) avrebbe reagito in maniera opposta pensando alla cosa come un innocuo scherzo. Poi penso anche che essendo personaggi pubblici in parte “pagano” questo contatto col pubblico e non a caso citai Necco che era un giornalista napoletano che ad ogni collegamento dallo stadio aveva i tifosi praticamente in testa con pacche, manate, baci che arrivavano da ovunque! L’uomo più molestato del mondo era! Comunque nello specifico, direi che c’è stato un tentativo di bacio ritenuto molesto ed inopportuno e che il tipo giustamente si è poi fermato. Ecco, credo che un punto molto fondamentale in questi casi sia il recepire l’alt. Credo che un qualsiasi approccio pubblico se chiaramente fermato da un No che continua allora sicuramente ed inequivocabilmente diventa molestia e probabilmente anche violenza se vi è un reiterato contatto. Detto ciò, comprendo anche come ho scritto che da donna certe cose alla lunga possano infastidire molto di più perchè suppongo che se da quando si è ragazze ti toccano il culo sull’autobus, ti fischiano o fermano in continuazione alla fine devono girarti per forza le palle e ci sta che magari sbrocchi anche se forse non c’era un reale motivo.
      Sulle foto…normalità o non normalità la cosa assurda è che qualcuno debba operare delle scelte non tenendo conto di tante altre cose per cui è sicuramente una grandissima puttanata che sa di ipocrisia!

      Piace a 1 persona

  5. The Butcher ha detto:

    Non bastavano gli insulti razzisti alla Francia, ora ci voleva questa specie di regola. Mi pare che si continuino a fare sempre degli sbagli.

    Piace a 1 persona

  6. 76sanfermo ha detto:

    I love you , e tutto quello che dici…
    (I love you, è’ molestia? No , perché ….potrei essere tua nonna…)

    Piace a 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Ahahah se è molestia allora molestatemi pure! 😂
      In quanto all’essermi nonna…a meno che tu non abbia dai cento anni in su dubito che tu sia tanto più anziana di me ma nel caso…complimenti…te li porti bene!😝😂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.