Il cosa è andato storto dei film distopici

Non potrei mai recensire dei film se non altro perché ho la grande abilità di guardarli molto tempo dopo la loro uscita se non addirittura anni dopo! Tra i film che amo guardare sicuramente quelli di fantascienza sono tra i più gettonati e tra questi il sottogenere dei film distopici mi intriga non poco per diverse ragioni.

Distopia sta ad indicare quel genere di racconto che immagina un futuro in cui qualcosa è andato decisamente storto così che alla fine vengono immaginate delle società la cui caratteristica è quella di avere degli elementi comuni quali alienazione, controllo sociale e una frattura tra le vite dei controllati e quella dei controllori.

Per intenderci, questo tipo di film, è quello che ha partorito storie come Blade Runner, Gattaca, Brazil, Maze Runner, Divergent, Hunger Games, Sin Sity, Seven sister, Mad Max, The giver, Elysium, Matrix, Minory Report, Arancia Meccanica, Equilibrium, Terminator, The zero Teorem, Dark City, 1984, In Time, Wall-E, Ear, Eva, Transcendence, Io robot, Ex Machina, Metropolis, The island, Il Dormiglione e direi anche tutta la serie di Black Mirror. Sicuramente qualcuno l’ho dimenticato ma penso che saranno pochi!

La cosa che mi piace di questi film è che, ognuno a modo loro analizza il cosa è andato storto e, come abbiamo detto ci pone davanti una realtà di un possibile futuro in cui la gente se la passa tutt’altro che bene anche se spesso non se ne rende conto dato che il sistema fa in modo che si conservi lo status quo. Però, poi, c’è sempre un elemento di speranza legato ad un qualcosa che va ad inceppare il meccanismo e “sveglia” l’umanità.

Ecco, questo elemento di speranza direi che è quello che mi intriga di più della serie…ok…le cose sono andate male ma , vediamo un po’ se riusciamo a rimettere le cose a posto! L’ultimo che ho visto e di cui non conoscevo l’esistenza è Idiocracy, film del 2006… Lo dico subito: il film se dovessi votarlo prende un 5 + che è il risultato in media tra l’idea (10), la sceneggiatura (3) e gli attori (3) della serie potevate fare sicuramente molto meglio!

L’idea però è buona anche se copia in un certo senso il film “Il Dormiglione” ovvero l’idea di fondo è questa: che succederebbe se qualcuno oggi venisse ibernato e si risvegliasse in un futuro in cui decisamente le leggi di Darwin sull’evoluzione sono andate a farsi fottere? Sicuramente il film di Allen risulta più sagace e pungente e usa il futuro per bastonare il presente. Idiocracy invece il presente lo sfiora appena e si concentra sulla stupidità umana.

In pratica accade che i soliti militari decidono di fare un esperimento e selezionano un uomo ed una donna le cui caratteristiche sono quelle di avere una intelligenza media che più nella media non si può per sottoporli ad ibernazione per un anno. Ma il responsabile del processo viene travolto da uno scandalo, il progetto stesso viene dimenticato ed i due invece di svegliarsi dopo un anno si ridestano 500 anni dopo!

Il film però ha una sorta di prefazione in cui si analizzano diversi comportamenti sociali come la propensione di mettere al mondo un incredibile numero di figli da parte delle persone con un QI  più basso mentre al contrario quelle con QI alto si astengono per diverse ragioni dal procreare. Il risultato è che progressivamente l’intelligenza media si abbassa e si abbassa a tal punto che, 500 anni dopo, quando i due si risvegliano pur non essendo due cime, rispetto al resto del pianeta sembrano due Einstein!

Il pianeta intanto è allo sbando, tv e social regolano la vita della gente che non sa nulla di nulla ed è avviata all’autodistruzione. Tra i problemi vi è quello delle coltivazioni che da tempo non crescono più. Il protagonista capisce che la causa è il fatto che i campi vengono irrigati con la bevanda energetica prodotta da una multinazionale che di fatto controlla il mondo dando lavoro a buona parte di essa. Quando cerca di far capire loro che forse sarebbe meglio usare l’acqua lo prendono per scemo!

Ma poi riesce a fare una prova solo che, le azioni della multinazionale crollano, la gente perde il posto di lavoro e lui viene arrestato sulla spinta di una folla inferocita! Il presidente degli Stati Uniti o di quel che ne resta governa pubblicando selfie e spot tv (vi ricorda qualcuno o qualcosa?) ed è circondato da altrettanti idioti ma dato che l’elettorato è idiota regna sovrano ed incontrastato!

Il film alla fine si conclude con il nostro eroe che, causa la sua “enorme” intelligenza (che come abbiamo detto all’inizio in un mondo normale era una intelligenza media!) finisce per diventare presidente del governo risolvendo i problemi semplicemente con quella cosa che ha ovvero un briciolo di buon senso e la capacità di avere un minimo di ragionamento!

tumblr_pf77zvr7ik1up9z89o1_640

Uno sguardo ai titoli dei miei post precedenti? Vai qui

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, blog su film, Blog su società, Blog vari e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

31 risposte a Il cosa è andato storto dei film distopici

  1. Lucy the Wombat ha detto:

    Devo vederlo 😂

    Mi piace

  2. annaecamilla ha detto:

    Adoro i film di fantascienza, ma tanto anche quelli distopici. Penso di averli visti tutti. Io e mio marito siamo due pazzi 😁😁😁

    Piace a 1 persona

  3. quasi40anni ha detto:

    Hai mai visto Cube di Vincenzo Natali?

    Piace a 1 persona

  4. cuoreruotante ha detto:

    Mica male! Non amo i film di fantascienza, ma questo è davvero particolare!

    Mi piace

  5. PindaricaMente ha detto:

    Eppure la premessa era buona: “Non potrei mai recensire dei film…” Poi cosa è successo? 🤔😂❤️

    Piace a 1 persona

  6. gialliethriller ha detto:

    Non amo la fantascienza, se non proprio questo tipo. Diciamo, anzi, che non amo i combattimenti astrali e via dicendo (Enterprise a parte), ma mi piace il genere 1984, per intenderci. Più i libri, dei film, in realtà, ma questo, credo proprio che lo vedrò. Grazie.
    E anche io, come te, vedo film e leggo libri in netto ritardo rispetto alla loro uscita, quindi, continua pure a segnalare, che penso che siamo in molti in ritardo!

    Piace a 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Ah beh, considera che per me il mio top in assoluto sulla fantascienza è Asimov con tutto il ciclo della fondazione unito a quello dei Robot dove di combattimenti non ce ne sono e tutto ruota intorno alla mente umana vivisezionata in ogni sua sfaccettatura! Questo film come ho detto non è un gran film ma mi ha dato qualche spunto di riflessione e tanto mi basta! A dire il vero non parlo spesso di film e di solito parlo di quelli poco visti o fatti male ma che hanno quel qualcosa che mi colpisce! Se capiterà ancora…beh…molto probabilmente ne parlerò ancora! E comunque grazie a te!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...