Condivido questo pensiero…

Non vi dirò subito di chi sono le dichiarazioni che citerò. Non lo farò perché in questi casi si sa che il preconcetto in questa nazione viene sempre prima della capacità di analizzare cosa si è ascoltato e soprattutto di comprenderne tutti gli aspetti. Non è mancanza di fiducia verso chi legge ma diciamo che è un esperimento per vedere se condividete il discorso al di la di chi l’ha formulato!

Tra l’altro, ho trovato questo intervento, certamente provocatorio e forte si, ma anche ben articolato, in un italiano che i politici che abbiamo possono solo sognare se solo ne avessero anche la capacità. Ma per chi ha investito tutto la propria immagine sul perenne odio e sul perenne scontro da campagna elettorale sognare (e sognare un mondo migliore) credo sia qualcosa di totalmente improbabile.

Ad ogni modo ecco l’intervento di cui mi sono innamorato soprattutto perché, oltre a coincidere con il mio sentire politico è esattamente tutto ciò che nessun leader politico di area progressista è stato capace di fare in questi ultimi trent’anni. Lei, perché di una lei si tratta lo ha fatto così:

Sono stata ‘stuprata’ da Salvini. Sono stata ‘stuprata’ da Salvini perché al di là di aspetti anche condivisibili (che pure ci sono) delle sue scelte concrete, e al di là del fatto che molte responsabilità non sono solo sue, Salvini ha riabilitato la peggiore cultura identitaria nazionalista, quella rappresentata dalla triade Dio-Patria-Famiglia. Babbo Natale, la Befana, niente Ramadan, sì al panettone rigorosamente a Natale, la colomba a Pasqua, la cucina tradizionale, i gay sì ma la famiglia solo quella tradizionale, i crocifissi rigorosamente nelle aule, Dio nei discorsi degli esponenti politici e tutta la plebe unita comunitariamente dai vecchi ‘sani’ valori identitari nazionali tradizionali. Non so voi, ma questa io la chiamo cultura di sapore fascista. Ed è uno stupro culturale di proporzioni immani. La questione dell’immigrazione, al di là dei complessi aspetti pratici su cui non intendo dilungarmi (la mia opinione è che una gestione razionale dei flussi migratori è — e soprattutto sarà — necessaria), è una questione culturale. Io non voglio vivere in un paese con una cultura ufficiale unica, cattolica di destra, nazionalpopolare. Io voglio vivere in un paese ateo, multietnico, con un’identità culturale che affondi le proprie radici nell’Illuminismo e nel marxismo più illuminato, e che sviluppi queste ultime all’altezza della modernità contemporanea. Il linguaggio grezzo, i modi spicci e i toni al limite del violento, invece, ci riportano a una cultura tribale che produce una violenza contro il diverso (come abbiamo potuto vedere) simile a quella che si dà in molte specie di primati non umani. Rispetto a tutto ciò, il genocidio è qualcosa di differente solo per grado.

Da Il Fatto Quotidiano

E niente, per me è da applausi.

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in antifascismo, blog, Blog contro il razzismo, blog contro la violenza, Blog su politica, Blog su società, Blog vari e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

28 risposte a Condivido questo pensiero…

  1. annaecamilla ha detto:

    Anche a me è piaciuto molto, ma non dici di chi si tratta…

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Beh no, non l’ho detto nel post però se leggi il link all’articolo poi trovi nomee cognome. Non l’ho detto perchè ad aver fatto quella dichiarazione è stata Valentina Nappi che di mestiere fa la pornostar. Averlo detto da subito c’era il rischio, per altro visto nei social, di vedere gente insultarla non per ciò che ha detto ma per il suo mestiere.

      Piace a 1 persona

      • annaecamilla ha detto:

        Ottimo adesso le migliori esternazioni le abbiamo dalle pornostar. Nulla toglie a loro, ci mancherebbe, epperò in Italia ci dovrebbero essere menti migliori… Ma evidentemente no!!! Evvabé ci accontentiamo…

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Il problema è che a quanto pare vi è un dannato vuoto politico. Poi sinceramente che lavoro faccia a me non interessa più di tanto nel senso che se si parla di umanità, di una visione della società laica e libera chiunque può dire la sua e lei ha detto qualcosa che a mio avviso è pienamente condivisibile. Purtroppo manca chi , da questo lato politico abbia una visione d’insieme ed una capacità politica per rappresentarci e questa cosa purtroppo non cambierà tanto facilmente a breve e nemmeno a medio termine…
        Ps e comunque io a lei presidente ce la farei e Rocco lo vedo come ministro degli interni! 😀

        Piace a 1 persona

      • annaecamilla ha detto:

        ottimoooooooo vaiiii li candidiamoooo!!!!

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        ahahahah tanto peggio di questi non potranno mai fare!

        Piace a 2 people

      • annaecamilla ha detto:

        ma sicuramente!!!

        Mi piace

  2. francescodicastri ha detto:

    Dalla Nappi non mi sarei aspettato di più…

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Io ho trovato molto condivisibili le sue parole, certamente provocatorie ma che arrivano al punto e dicono: ehi…state costruendo una società basata sull’odio, sul cercare un nemico e sul finto arroccarsi alla difesa di valori e tradizioni che però ci riportano indietro sotto tutti i punti di vista: che volete fare? Volete continuare così o ci vogliamo dare una regolata?

      Piace a 1 persona

      • francescodicastri ha detto:

        Non sono d’accordo. Gli italiani sono così, guelfi e ghibellini, bianchi e neri, juventini e interisti, gli uni contro gli altri (lo disse anche Goethe, quando venne in Italia). Salvini non fa proprio nulla se non rappresentare il pensiero maggioritario in Italia. La regolata se la devono dare gli italiani, e non ce lo deve certo spiegare una che, scusa il francesismo, prende cazzi per mestiere.

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Il problema è che un pensiero anche se maggioritario (ed indubbiamente lo è) non per questo è anche giusto. Io non ho nulla contro uno nero, non ho nulla contro un ebreo, non ho nulla contro uno straniero, non penso che per essere italiano devo avere il crocifisso a scuola, non credo che un disgraziato che stia in strada sia il mio nemico e potrei andare avanti per chilometri. La gente crede in questi valori? La gente crede che questi siano i valori in cui credeva il Cristo di cui parlano? Beh io non credo. Poi, non credo nemmeno che il mestiere che uno fa qualifichi una persona: se quelle parole le avesse dette un geometra o un carpentiere andava bene? Quello del mestiere non credi sia un fattore pregiudiziale? Il fatto di fare un mestiere piuttosto di un altro non credo possa sancire chi ha diritto ad esprimere una opinione. Salvini, che a me fa ribrezzo, non fa nulla e siamo d’accordo nel senso che cavalca l’onda che però contribuisce a creare offrendo agli italiani una visione distorta della realtà. La Nappi alla fine ha semplicemente detto quel che una parte silenziosa e disorientata pensa ma che,da anni, non ha più da anni nessuno da seguire.

        Piace a 2 people

      • francescodicastri ha detto:

        Non ho detto che è giusto, anzi. Ma se la maggioranza degli italiani la pensa così, amen. O emigro o me lo faccio stare bene. La Nappi non sa neanche di cosa sta parlando, perché ripete a pappagallo cose già dette. E, se permetti, una persona che studia ed è qualificata per me (quando esprime un pensiero politico) vale più di una che di politica non sa niente. Se lo avesse detto Ainis, sarei d’accordo con te, ma lo ha detto una pornostar, su dai…

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Beh, io non conosco il suo CV e per quanto ne so il fatto che svolga quella professione non necessariamente implica che magari non sia laureata. Se avesse parlato entrando nel merito di questioni tecniche allora ti avrei dato ragione nel senso che se mi parli di vaccini ma non sai distinguere un batterio da una cellula non hai le carte in regola per metterti alla pari con uno che di mestiere fa l’immunologo. Ma per parlare di vita vissuta e di come si vorrebbe vivere credo non servano studi particolari nel senso che in generale chiunque può dire se è d’accordo o meno con una certa politica ed il modo di farla non credi? Che poi Salvini, Di Maio o Renzi che preparazione politica avrebbero rispetto la signora? Sono migliori? Ci rido su…:-D Poi sono invece in forte disaccordo quando dici che o si accetta o si emigra. Anche il nazismo ed il fascismo erano in forte maggioranza così come anche lo stalinismo eppure in ognuno di quei sistemi qualcuno è anche rimasto! Certo, oggi la maggioranza crede che le sue disgrazie dipendano da quattro straccioni che vengono salvati in mare…bene…ma c’è anche chi non la pensa affatto così e non vedo per quale motivo dovremmo andarcene o farcela star bene! Almeno fintanto che si vive in democrazia la nostra voce di dissenso vale tanto quella della maggioranza…poi va beh…se la democrazia finirà si vedrà se emigrare.

        Piace a 2 people

      • francescodicastri ha detto:

        Non la paragonavo a Salvini, Di Maio o Renzi, ma a Michele Ainis, giurista e costituzionalista italiano. E a me e a te, che non abbiamo più vent’anni.
        I “fascisti” o i “nazisti” erano figli del loro tempo, ma parliamo di un tempo in cui se una persona era ignorante, era quantomeno giustificata nell’esserlo. Oggi questa ignoranza dilagante, dell’uno vale uno, del “questo lo dice lei”, del terrapiattismo e del sciachimichismo non ha alcuna giustificazione. Quindi se uno segue questo o quel politico, questa o quella corrente di pensiero, o lo fa in modo consapevole, o è un idiota. E come tale non merita la mia (e la tua)considerazione.
        P.S.: la Nappi è stata compagna di classe della figlia di un mio amico di Scafati, quindi so di quello di cui parlo 😉

        Piace a 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Certo che erano figli del loro tempo però anche a quel tempo c’era gente che sapeva ma si girava dall’altra parte. Io cosa posso dirti? Vedo troppe, tante cose che non mi piacciono e le critico. Non sono una cima, non ho fatto grandi studi ma se parliamo di umanità che non vedo io scelgo consapevolmente da che parte stare e se da quella parte c’è anche la Nappi per me non è un problema. Tutto qui. Poi cosa faccia nella sua vita privata lei o chiunque altro (a meno che non sia qualcosa di criminale) a me non interessa. Mentre mi interessa di più che quegli ideali di libertà, di valori, di convivenza non abbiano nessuno che li difenda. Il grido di quella ragazza era contro ciò anche se ha usato Salvini per amplificarlo e quel grido, quel sentirsi orfani per me ha un grande significato al di la di chi l’abbia fatto: significa che anche se siamo pochi per lo meno non sono l’unico a pensarla in un certo modo.
        E sul post script sei troppo intelligente per non sapere che puoi condividere una vita con una persona e non conoscerla. Io non so e nemmeno voglio sapere cosa possa aver detto la ex compagna ma conoscendo un pò la gente non mi meraviglierei se dietro certe descrizioni vi fosse anche invidia, gelosia o quant’altro! Mi ripeto come detto all’inizio del post: lasciamo da parte la vita privata delle persone e concentriamoci su quel che dicono. In fondo non ha mica detto che siamo alle soglie di un nuovo boom economico! 😉

        Piace a 1 persona

      • francescodicastri ha detto:

        Parlavo del livello di istruzione. Cosa ne sa lei di politica? Perché parla? Perché la conosciamo?

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Beh, come me , come te ha un blog ed esprime i suoi pensieri solo che, essendo famosa ha una visibilità maggiore. Cosa ne sa lei di politica? Non lo so…evidentemente quanto basta per farne una analisi! Perché parla? Perché non dovrebbe? Perché la conosciamo? Ti dico perchè la conosco io e, non ci crederai, ma io nemmeno sapevo che mestiere facesse (sono rimasto ai tempi di Cicciolina e poi Selen!) mentre l’ho apprezzata in una accesa discussione con uno che si crede un filosofo dio in terra…tale Fusaro…che con tutta la sua protervia e nonostante i suoi studi non ne è uscito affatto bene! 😉

        Piace a 1 persona

  3. Evaporata ha detto:

    Io credo che Salvini non abbia questo potere, non ha né il carisma né la preparazione culturale per averlo. Penso sia solo un furbacchine che è saltato a cavallo del sentore popolare e sta sfruttando tutti i mezzi a disposizione per ottenere consensi. Oggi è facile arrivare dappertutto e il web attualmente è un’arma micidiale. Senza i social media Salvini non avrebbe fatto mezzo metro.

    Piace a 2 people

    • Demonio ha detto:

      Ed io penso che tu abbia assolutamente ragione sia sul fatto che intellettualmente sia una mezza calzetta, sia che sia un abile profittatore e sia che senza social non avrebbe fatto nulla. Eppure, nonostante ciò è a capo del governo (a meno di non credere che lo sia Conte…) ed il suo gradimento sale di continuo. A me fa schifo e pur non avendo nulla quel suo nulla sta riempiendo ogni vuoto possibile ed è quello il pericolo che la Nappi ha intravisto e che, quello mi fa incazzare, non ha intravisto nessun politico che dovrebbe rappresentare la sinistra. Infatti Salvini vince anche perchè non ha una controparte ma è solo in competizione con altri vuoti altrettanto idioti e furbi come lui, da Renzi a Di Maio passando per il cadavere di Berlusconi e tutto l’ambaradan. Tutto comunque decisamente spostato a destra senza che vi sia una sinistra capace di proporre modelli e valori alternativi credibili. Questa assenza a me pesa e fa male perchè ogni giorno osservo sto paese morire e la gente sembra anche contenta di essere al proprio funerale…

      Piace a 1 persona

      • Evaporata ha detto:

        Io rimpiango i grandi statisti del passato, corrotti emafiosi finché cuoi, ma almeno era gente preparata da tutti i punti di vista e nessuna Europa ci avrebbe mai preso per i fondelli come fa da qualche decennio. Non è possibile lasciare ancora circolare liberamente un uomo impagliato come Berlusconi, e lasciare al governo ebeti che non sanno neppure in quale regione sono nati. In ogni caso non mi meraviglio, visto che Trump sta costruendo un muro e tutto il mondo tace.

        Piace a 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Ecco, questo l’ho pensato anche io e più di una volta. Li ho detestati ma non posso negare che un Fanfani qualsiasi era un personaggio a cui qualsiasi di questi cialtroni non sarebbe stato neppure degno di fargli da usciere. Noi con tutto il mondo siamo decisamente caduti in basso…a trovare in giro una sola figura valida degna di nota è impossibile…sono tutti dei mediocri, qualcuno forse recita meglio ma di gente che abbia cervello zero assoluto!

        Piace a 1 persona

  4. silviatico ha detto:

    Clap clap clap clap… Standing ovation…

    Piace a 1 persona

  5. PindaricaMente ha detto:

    Visto l’endorsement, Valentina ha detto che ti chiamerà per girare qualche scena del suo prossimo film. Si tratta di una gang bang di arrotini che mentre fornicano aggiustano cucine a gasse. Un film di alta qualità! 😎

    Piace a 1 persona

  6. Paola ha detto:

    L’ho già letto e condiviso anch’io su fb. Mi fa piacere che siamo sempre in sintonia 🙂 e in minoranza 😦

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...