Sottili differenze…

Qualche giorno fa ho trovato la seguente notizia e li per li non ci ho dato subito tanto peso: alla fine mi son detto…ok…una persona di un altra epoca che trova un portafoglio e lo restituisce e che si scopre essere pure disoccupata ma che non si è fatta ingolosire dalla somma e che alla fine è stata premiata. Bene dai, contento per lui indubbiamente!

Poi però mi sono imbattuto in un articolo in cui parlando sempre in relazione all’episodio ha messo in luce una cosa decisamente interessante che poi ho avuto modo di verificare facendo a mia volta una ricerca su Google. In pratica è venuto fuori che tutte le testate giornalistiche che hanno riportato questa notizia, indubbiamente positiva hanno messo l’accento sulla parola “disoccupato” e la cosa sarebbe anche giusta e normale se non fosse che…

tumblr-pljksz3-Fh51s64ndvo2-1280

…se non fosse che, il disoccupato in questione fosse anche straniero e per la precisione di origine marocchina. Ma in tutte le testate questa cosa non è stata minimamente evidenziata tanto che, anche io, alla prima lettura del titolo ho dato per scontato che il disoccupato fosse italiano. E sicuramente, per tanti altri che avranno letto la notizia questa sarà la cosa che sarà rimasta nelle loro memorie.

Invece quando e se la notizia diventa negativa e coinvolge un cittadino straniero le cose cambiano radicalmente tanto che l’aggettivo che viene immediatamente usato è quello riguardante la nazionalità o quello che lo individua esplicitamente come straniero. Come ho detto, fatta una ricerca e usata la stessa nazionalità della persona dell’altro episodio: in tutte le testate avviene lo stesso.

tumblr-pljksz3-Fh51s64ndvo1-1280

Ora, io non voglio pensare che vi sia una sorta di regia unica volta a dirigere il pensiero degli italiani però è indubbio che vi è una situazione che è volta a mettere sempre e comunque in cattiva luce le azioni degli stranieri quando queste sono compiute ma che per contro sorvola su tutte quelle azioni positive e questo indubbiamente va ad alterare quella che è la percezione degli italiani al riguardo. E niente….volevo solo che ci rifletteste anche voi…

Uno sguardo ai titoli dei miei post precedenti? Vai qui

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in Blog contro il razzismo, blog su parole, Blog su società, Blog vari, internet ecc e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a Sottili differenze…

  1. annaecamilla ha detto:

    No mio caro I giornali, I politici indirizzano il pensiero di tutti. Oramai per me è un gioco a carte scoperte ecco perché guardo più giornali contemporaneamente su internet.

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Credo che lo abbiano sempre fatto solo che adesso non vi sono più divisioni ideologiche nette e di fatto viene proposta una sola verità invece delle tante di prima tra cui a volte potevi trovare quella vera.

      Mi piace

  2. Sara Provasi ha detto:

    Un classico! Viene specificato solo quando fa comodo 🤔
    Che poi in generale mi fa così ridere il razzismo in particolare degli italiani, che sono immigrati in mezzo mondo 😑

    Piace a 2 people

    • Demonio ha detto:

      L’italiano non emigra…l’italiano fa il cervello in fuga, al massimo sta in esilio ed è sempre portatore di infinite fortune ovunque vada! Anche qui le parole le usano a dovere così lo straniero diventa invasore, terrorista, delinquente a seconda della necessità.Tranne che se donna in quel caso resta mignotta a prescindere.
      E che ci vuoi fare, siamo un popolo senza memoria e senza cervello…

      Piace a 2 people

  3. Liza ha detto:

    Mha’ ti diro’, io ho sentito in un tg:” disoccupato etc.etc.trova e restituisce etc.etc.
    Poi servizio:”il sig.tal dei tali ,originario del Marocco ma in Italia da 30 anni a …etc etc. Racconto della vicenda e punto.
    Ho sorriso e ho pensato a voce alta ridacchiando: “io avrei ridato solo i documenti”.
    Sarebbe ora di finirla col razzismo di comodo va’.. 😒

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Io ci ho pensato spesso e se capitasse a me mi sa che attuerei una sorta di indagine e processo personale che dovrebbe farmi capire chi è il proprietario.Se venisse fuori che è uno stronzo, un violento, un maleducato o peggio non restituirei un cazzo!Se è un poveraccio invece si senza nulla a pretendere!
      E quel razzismo di comodo evidentemente è funzionale al potere…

      Piace a 2 people

  4. Evaporata ha detto:

    Ho sentito la notizia a radio Deejay e loro hanno detto che l’uomo era Marocchino.

    Mi piace

  5. quasi40anni ha detto:

    Giustissima osservazione!! Cervello fine il nostro Demonio! Però dai a volte al tg senti dire di qualche straniero o clochard che ha salvato un italiano . Da universitaria vidi a terra al bancomat un milione di lire, trovai chi lo aveva perso e restituì tutto. La vecchia in questione non mi diede neanche 1000 lire per il gelato, stronza 😊

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Sicura che il giorno dopo il direttore di quel tg sia rimasto al suo posto? 😀 Comunque si, ogni tanto qualcosa nel modo giusto la dicono anche però mi pare evidente che vi sia in atto un trend terroristico che va in tutt’altra direzione!
      Io al posto tuo avrei prima indagato per vedere chi era …se vedevo che era una stronza col cazzo che gli ridavo quei soldi! Se vedevo che era una brava persona allora si! Ma infatti io non trovo mai nulla! 😀

      Piace a 1 persona

  6. Paola ha detto:

    Sai che non ci avevo fatto caso? In ogni modo ho etto i commenti, sicuramente corretti, ma in generale hai ragione tu

    Piace a 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Purtroppo l’uso di certi termini invece di altri nell’informazione è una cosa che avviene da sempre. Ma non solo nella stampa! Pensa solo al linguaggio dei film, a come per esempio è cambiato il “nemico”, un tempo rappresentato dagli indiani, poi dai neri e gli italiani, quindi tedeschi e giapponesi, poi i russi e così via, Si creano degli stereotipi e li si usa ad uso e consumo della politica e della sua propaganda. In un altro post recente facevo notare come spesso si arricchiscano le notizie con informazioni del tutto inutili ai fini della cronaca ma che, rafforzano certe percezioni quando si vuol colpire determinate minoranze. (https://klaudiomi.wordpress.com/2018/12/21/giornalisti/)

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...