E allora il…bidet?

Ve li ricordate i vostri litigi all’asilo? Attacchi e risposte l’una più strampalate dell’altra, senza alcun nesso ne ragionamento logico, litigi puramente fatti in nome della propria smania di dimostrarsi superiori…io ti do un pugno…io te ne do due…io allora uno più di te e così via, senza criterio! Ecco, oggi, soprattutto nei social accade lo stesso solo che, i tempi dell’asilo dovrebbero essere finiti da un pezzo! Ed invece no…a quanto pare se normalmente si cresce, ci si evolve, si diventa più maturi nella realtà ciò non è avvenuto! Anzi…a leggere certe cose pare ci sia stata una marcata involuzione se ancora c’è gente che crede di dover fare discussioni rimarcando chi ce l’abbia più lungo. Tipici atteggiamenti da bulli insomma.

Recentemente è capitato di avere una discussione e niente, le dinamiche sono sempre le stesse. Se ti ci trovi invischiato è un po’ come finire in un buco nero dove tutto viene risucchiato. Uno all’inizio non se ne accorge, c’è un argomento, prova a discutere, a dare le proprie opinioni ma poi nulla, c’è poco da fare e inizi a perdere la pazienza quando inizi a leggere cose farneticanti o una certa terminologia razzista di chi evidentemente ha dei problemi con i colori. Ma oltre a ciò, la dinamica della cosa, fateci caso, di solito prevede che se tu stai provando a ragionare con pincopalla inevitabilmente arrivino a suo sostegno anche tizio caio e sempronio!

Per carità, non ci sarebbe nulla di male se non fosse che i loro interventi inevitabilmente sono volti a denigrarti. Non ti conoscono, non sanno nulla di te ma loro da poche righe hanno deciso che tu sei un ignorante, che tu non sei degno di stare con loro perché fondamentalmente tu non capisci un cazzo! E per carità, può anche darsi che sia vero ma…se stiamo discutendo di qualcosa magari prova ad argomentare e dimostramelo che forse ne sai più di me! Ma nooo…figurati…loro nemmeno leggono quel che dici, figurarsi se ti rispondono argomentando!

Le loro risposte saranno solo volte a distruggerti e screditarti! Cosa hai letto? Eccola la…devono fare la gara a chi ne sa di più, a chi ce l’ha più lungo…è più forte di loro! Ma poi inevitabilmente arriva la perla immancabile che è una frase standard buona per ogni stagione a cui puoi cambiare il soggetto ma che di fatto ti fa capire che di fronte hai degli idioti. La frase è sempre questa: “e allora il” che di volta in volta appunto diventa e allora i marò? E allora le foibe? E allora Stalin? E allora il piddi? E allora Bibbiano? E allora sto cazzo ce lo vogliamo mettere pure lui?

Che poi vaglielo a far capire a questi idioti che se stai discutendo di una cosa non è che quella cosa diventa meno brutta o più brutta solo perché in passato o adesso qualcuno ha fatto qualche altra cosa! E non è che se uno si dice antifascista è necessariamente un fan di Stalin anche perché semmai, il contrario del fascismo è la democrazia fino a prova contraria. E se critico un governo di dementi non significa che io parteggi per un altro partito di dementi che per inciso non ho nemmeno mai votato! Quindi, se discuti con me, discuti nel merito delle cose perché rispondermi e allora il piddi non è una risposta e a quel punto se vuoi sapere cosa leggo io ti rispondo Topolino ma mi sono laureato studiando su Le Ore idiota!

A proposito di idioti, che ormai sono ovunque peggio dell’invasione degli ultracorpi sempre in questi giorni ne ho viste due (tra tante) che mi hanno proprio dato fastidio. Ma non per la stupidità in se ma perché mi sono detto: ok, è vero, siamo senza speranze, l’istruzione in questo paese ha miseramente fallito e l’italiano è fondamentalmente un analfabeta funzionale che proprio non ce la fa a capire quel che legge ma, nonostante non capisca pensa di poter dare comunque giudizi e sentenze e…lo fa…nel modo più becero possibile.

Primo caso. Un articolo parlava di uno studio statistico dell’Istat sull’andamento decrescente della natalità nel nostro paese. Bene, nell’articolo sulla base di diversi dati incrociati si diceva che uno dei motivi di ciò era la sempre meno presente fecondità delle donne. Apriti cielo! Una valanga di commenti da restare esterrefatti. Di due specie. La prima che prendeva di mira l’Istat, ritenuto un ente inutile, da sopprimere fatto da gente pagata coi soldi nostri per dire cazzate come questa…e stendiamo un velo pietoso… La seconda invece che palesemente ha dimostrato di non conoscere affatto il significato della parola fecondità scambiata evidentemente con fertilità. Se le cose non le sai salle…o almeno stai zitto…no…loro insultano…ed eleggono…

Secondo caso. Morto lo scrittore Camilleri vi sono diversi articoli sulla sua scomparsa. Sorvolo sugli insulti. Ma, su uno di questi articoli, vi era una citazione dello scrittore dove a domanda su cosa sarebbe voluto rinascere aveva risposto sarei voluto essere una bambina di due anni perché quella sua innocenza la trovo affascinante. Putiferio! La gente si è letteralmente scatenata. Gli hanno scritto e detto di tutto, ritenendolo un pedofilo. Perché oltre ad ignorante sta gente è decisamente cattiva e nella loro cattiveria non si sono fermati nemmeno un centesimo di secondo a pensare che quelle parole avevano un significato neutro, puro, il fascino era un qualcosa di alto, volto all’esaltazione di una condizione di innocenza propria di una età spensierata perché senza malizia. Il sesso in tutto questo che cazzo c’entrava?

Ieri rispondendo ad un commento l’interlocutrice in un blog mi ha chiesto: allora pensi proprio che non ci sia più speranza? No, non c’è più alcuna speranza perché si è arrivati ad un imbarbarimento della società che non ha precedenti. La gente è carica di frustrazioni, di risentimenti, di odio, di cattiveria, di invidia, di malignità e non trova sbocchi se non quello di esercitare la violenza, di norma verbale ma, come purtroppo la cronaca insegna ormai anche sempre più fisica. No, non c’è speranza a meno che, tutta sta massa di idioti non decida di ammazzarsi tra loro e magari a quel punto chissà, forse dalle macerie qualcosa rinascerà.

Uno sguardo ai titoli dei miei post precedenti? Vai qui

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, blog su parole, Blog su società, Blog vari, internet ecc e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

44 risposte a E allora il…bidet?

  1. Pingback: E allora il…bidet? — Blog di Demonio | Appunti di viaggio

  2. Daniela ha detto:

    purtroppo è vero, la maggioranza delle persone non sa dialogare, è solo polemica a prescindere.Questo denota ignoranza e maleducazione di base, la chiusura mentale non porta nè porterà mai da qualche parte.Soffro terribilmente quando, le poche volte che seguo qualche talk in tv assisto alla stessa superbia incarognita che non lascia spazio alla cultura; un tempo anche esponenti antagonisti delle varie correnti si confrontavano esponendo il proprio parere in modo chiaro, per cui gli spettatori riuscivano ad assimilare ciò che veniva detto per poi meditarci su. Ora tutto si risolve regolarmente in cagnara per cui si spegne la tv maledicendo chi consente questo basso profilo di trasmissioni. La rete ha spazi ancora più vasti per cui i “demoltori” (per usare un eufemismo) del dialogo sono esponenziali ed è proprio vero che alcuni aspettano proprio il pretesto per scatenare la loro rozza ignoranza. Meglio non rispondere e aspettare che l’aria si ripulisca…

    Piace a 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Hai citato le trasmissioni tv e non hai idea di quanto io sia d’accordo con te.Un tempo mi piaceva seguire quel tipo di trasmissione invece ora nemmeno ci provo proprio per il senso di irritazione che danno!Se non è l’avversario(spesso presunto tale o di facciata) allora è il presentatore che appena uno sta per dire qualcosa di intelligente, senza neppure ascoltare lo blocca con si si ecco il filmato o passiamo la linea…pubblicità…uno schifo.Sui social regna l’anarchia, più sono ignoranti e più insultano e non c’è spazio che per loro. Non so se l’aria si ripulirà ma temo che di sto passo non accadrà mai. Poi ormai è caccia aperta al professore, all’intellettuale.Un tempo c’era rispetto e deferenza per chi evidentemente ne sapeva più di te, oggi c’è proprio menefreghismo. Un po’ come il primo ministro bullo, l’ho sentito stamattina in un intervista dire: me ne frego della commissione europea…bla bla bla…ma pezzo di somaro che non sei altro, se solo avessi un minimo di cervello e cultura, se conoscessi il fumziont delle istituzioni sapresti che è lì che si decide tutto e se tu li ignori poi ne pagheremo noi le conseguenze. Nulla…Non ce la potremo mai fare…😟

      Piace a 1 persona

  3. Sara Provasi ha detto:

    Ciò che già dicevamo, ahimè!
    Col discorso bambini e asilo mi viene in mente che ero già diversa da piccola e già allora odiavo le incoerenze varie!
    Faccio sempre l’esempio del gioco di carte UNO: ero sempre l’unica a interessarsi delle regole, che tutti sballavano sempre random, e se lo facevo notare ero quella noiosa ecc e alla fine chissenefrega… ma come fa un gioco a essere divertente con le regole a caso, non eventualmente modificate prima all’unanimità?
    E la cosa è identica in tutti gli ambiti, con il 90 percento della popolazione… che confermo, non sa capire il testo scritto base.

    Piace a 1 persona

  4. Evaporata ha detto:

    All’asilo delle suore ho resistito una settimana, poi mi hanno sbattura fuori perché ho detto che stare in paradiso per l’eternità è una noia.
    Sui social ho imparato ad evitare qualunque discussione perché dopo essere stata lapidata da migliaia di follower di un personaggio famoso col quale stavo litigando a colpi di opinioni mi sono fatta furba. Comunque ho fatto un tale casino per difendermi che adesso proprio quel personaggio è diventato mio follower sia su Twitter, sia su FB.

    Piace a 2 people

    • Demonio ha detto:

      Ahahah mitica!😂😈 In effetti se sull’Inferno e il Purgatorio nei secoli si sono sbizzarriti con fantasia a trovare descrizioni interessanti sul Paradiso più di qualche nuvoletta e di qualche fontana non son riusciti a inventare! Giusto gli islamici ci han messo delle orgie a base di vergini(ndo le trovano sarà un mistero!) ma, oltre al fatto che pare sia stato un errore di traduzione, anche se fosse pure a trombare all’infinito uno si stanca prima o poi! Quelle suore non capivano un cazzo!
      Sui social che non ho( a parte WP) evito anche io per il semplice motivo che non amo perdere tempo con chi non mi da e sta gente di solito non ha nulla da dare!
      Bello però sto fatto del follower pentito!😂

      Piace a 1 persona

  5. Lucy the Wombat ha detto:

    Però io in qualche modo ammiro chi come te non si fa una ragione di certe cose e scrive post di sfogo. Forse perché io sono anche più pessimista, non so!

    "Mi piace"

  6. Paola Bortolani ha detto:

    Torte e crostate sono il top, tutti adorano i dolci! A parte gli scherzi, ho letto post e commenti e … noncelapossiamofare. Siamo caduti talmente in basso che ora che ci solleviamo ci vorranno secoli

    Piace a 1 persona

    • Demonio ha detto:

      La penso come te sia per le torte che purtroppo per il resto. E aggiungo che non è nemmeno un discorso da pessimista o disfattista ma la presa d’atto di una situazione generale che, non può cambiare da un giorno all’altro.Non può perché deve cambiare il modo di agire e pensare di un intero popolo e questi processi sono lunghi.Certo è che il livello attuale è veramente deprimente…

      Piace a 1 persona

      • Paola Bortolani ha detto:

        Eppure siamo tanti, qui, a pensarla allo stesso modo. Ma è anche vero che in giro si sentono dei discorsi che non stanno nè in cielo nè in terra

        Piace a 1 persona

      • Demonio ha detto:

        Non so, a me pare che siamo sempre meno. Purtroppo non ho statistiche di riferimento se non quelle delle elezioni dove bene o male c’è un elettorato che evidentemente giustifica certi comportamenti ed anzi li esalta. Considerando grosso modo non tanto dissimili i primi cinque partiti, m5s,lega,pd,fi e fdl vedo una enorme maggioranza incline all’odio, a non riflettere sulle conseguenze ed egoista.Per contro c’è poi anche una larga fetta di astensione che, magari potrebbe essere lei si maggioranza alternativa, se solo avesse una rappresentanza concreta e seria. Sta di fatto che al momento l’imbecillità domina ed è al potere…

        Piace a 1 persona

      • Paola Bortolani ha detto:

        Sì, non riesco a decidere se siamo messi peggio per chi governa o per la mancanza di opposizione

        Piace a 1 persona

      • Demonio ha detto:

        🤔 bel dilemma! Probabilmente è come un cane che si morde la coda e le due cose sono concatenate. Certo è che sembra di essere uno di quei film western dove nel villaggio non c’è più lo sceriffo e il cattivo chi turno fa quel che gli pare…

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.