Sto a casa

Prima giornata nell’Italia rossa. Stamattina sono rimasto a casa rinunciando ad uscire per andare a correre. Non che sia vietato, basta rispettare la prescrizione di stare a distanza da altre persone e quindi di non formare assembramenti e si può andare. In fondo stare all’aria aperta male certo non fa ma, ecco…è iniziato anche quel periodo della prima fioritura degli alberi ed io ahimè sono diventato negli anni allergico quindi occhi che lacrimano come madonne e starnuti a mitraglia. Di sti tempi farlo in giro non è saggio…che manca solo che incontri qualche pazzo che ti scambi per untore…

E niente, se già non dormo normalmente…con l’allergia figuriamoci e così è stata una notte bianca; e perciò nulla, stamattina mi son svegliato (si fa per dire) con un sonno galattico ed una certezza assoluta ovvero la voglia di non fare assolutamente niente di niente. E nulla ho fatto anche se qualche telefonata in ambito lavorativo c’è stata per risolvere dei problemi di fatture non pagate che mi pagheranno si forse boh…mah…vedremo. Annullate anche le ultime date in programma tra Marzo ed Aprile e via…senza più nemmeno la forza di bestemmiare.

E così, visto che non sapevo che fare mi son messo a far due conti, a dare un occhiata alla situazione. ‘Na tragedia! Tra introiti mancati e alcuni risparmi legati a prodotti finanziari come i fondi suscettibili ai mercati finanziari, mortacci loro mi si sono volatilizzati 6-7 mila euro. Soldi tra l’altro che erano già destinati a finire in un fondo pensione visto che lo Stato sono più che certo non mi darà un cazzo e sono a rischio, sempre che sopravvivo abbastanza, sempre che sopravvivo a tutto questo, di finire sotto un ponte. Yuhuuu, allegria! Aspettative rosee e felici per me!

Ma come, in questa situazione di morte e di dramma ti preoccupi dei soldi? Mmmm…senti a zi, io non è che mi preoccupo ma non sono come te che magari hai uno stipendio sicuro a fine mese e puoi pure non lavorare che i soldi ti arrivano lo stesso. Io o lavoro e metto da parte o m’attacco al tram considerando anche che chi fa il mio mestiere non può certo lavorare continuamente per diverse ragioni. Quindi, non è che mi preoccupo ma posso leggermente incazzarmi visto che tutto è andato a puttane? Ecco, diciamo che è meglio non contrariarmi in questo periodo…state a casa e non contrariatemi…non vi si chiede molto.

E va beh, dicono di guardare il bicchiere mezzo pieno…pare che il prezzo del petrolio sia in caduta libera…che culo…posso fare un pieno risparmiando! Peccato solo che non ho un cazzo di posto in cui poter andare! E niente, passiamo il tempo a leggere, guardar film e dormire anche se con le scuole chiuse e i figli dei vicini a casa la cosa è praticamente impossibile! Comunque non so voi ma sta situazione è davvero surreale, assurda, pare davvero di stare in una pagina di Dylan Dog.

Eppure è tutto vero, come veri sono i soliti imbecilli, veri sono i soliti esperti di tutto e vero il fatto che tantissimi video complottari hanno iniziato a diffondersi. Posso dirvi una cosa? Cancellateli, buttateli. Ne guardavo uno stamattina…senza senso, davvero un video criminogeno. Ad un certo punto parlava di notizie nascoste, di milioni di morti, di uno che ha dato per primo la notizia del fatto che il virus fosse stato manipolato e non naturale…tale Liguori…noto non giornalista…e va beh…ho cercato di seguire…poi mi ha nominato Fusaro…noto nonsisabenecosa e li non ce l’ho fatta più…ho premuto esci non potendo premere lancia il missile balistico.

Che mi fanno ridere sti complottari…è stata l’Amerika…no…son stati i cinesi e gli è scappato dal laboratorio…son stati gli juventini per non far giocare Juve-Inter! Ma fatela finita. Tutti diventati esperti di pandemie, di virus! Certo, uno crea un virus per colpire l’Italia! Perché certo, se volevi colpire la Cina non ci sei mica riuscito tanto…ne hai eliminati quanti? Tremila su un miliardo e duecento milioni? Volevi colpire l’economia? Manco quello, anzi, colpendo loro ti saresti dato solo un calcio sui coglioni che vien tutto da li ormai!

Son stati i cinesi per colpire l’Europa? Certo, loro che esportano tutto qui vanno a fare un virus per colpirsi da soli! No dai…Liguori, Fusaro…ma quand’è che sta gente si leva dai coglioni insieme ai Vespa, ai Sallusti, ai Feltri ed a tutta questa marmaglia che invece di informare correttamente non sta facendo altro che puro e dannato sciacallaggio mediatico? E tra l’altro se ora tutta l’Italia è in zona rossa un sentito grazie va a tutta sta spazzatura di giornalisti che hanno dato notizie a cdc e di fatto hanno creato quel panico che ha portato la gente (stupida non lo nego) a fuggire.

E niente…direi che già la situazione è abbastanza problematica ed incasinata così, se c’è proprio una cosa di cui in questo momento non abbiamo proprio bisogno è di questi complottari che diffondono notizie false, irrilevanti e senza senso. Viviamo in una società democratica, le notizie possono essere verificate, nessuno nasconde nulla ed in questo caso semmai devo quasi dire purtroppo visto che, se magari certe notizie non fossero state date, eravamo tutti un po’ più tranquilli e di sicuro non tutti in zona rossa. Per il resto, guardando il solito bicchiere mi verrebbe da dire…finalmente una nazione unita anche se nel modo peggiore…

quando la logica non c’è…arrivano i complottari e i religiosi a dar spiegazioni…

Uno sguardo ai titoli dei miei post precedenti? Vai qui

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog su fatti di cronaca, Blog su racconti, Blog su società, Blog vari e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

62 risposte a Sto a casa

  1. Misteryously ha detto:

    Hai visto il video che ho postato io ieri? A me non è dispiaciuto, ma forse il coronavirus mi sta incrostando i neuroni. Lo cancello va che se no passo per complottista pure io….. ma mi domando: due cazzo di domande ce le potremo pure fare? O siamo pecore sorde cieche e mute in transumanza per chissà dove?
    Io non ci credo che sta roba è soltanto accaduta e se mi permetti pure io se non guadagno vado da culo. Chi ringrazio?????? Lo Spirito Santo o qualche coglionazzo che dall ‘alto ha fatto “scappare” un virus? I virus non scappano.

    "Mi piace"

  2. Demonio ha detto:

    Diciamo che le domande uno se le può e se le deve fare però bisogna anche partire da cose certe. Una delle certezze scientifiche è che il virus è una forma di quasi vita( qualcuno dice di vita, su questo ancora non c’è accordo) che è sempre esistita. Un altra certezza è che la vita per come è strutturata sul pianeta procede per selezione naturale e che tale selezione naturale premia le mutazioni che producono vantaggi alle specie. Le mutazioni avvengono da sempre e sono casuali. Io trovo tutto ciò fantastico, leggere ad esempio Dawkins (L’orologiaio cieco, L’illusione di Dio,Il racconto dell’antenato, li consiglio davvero) è molto illuminante su come ciò avvenga. Francamente penso che tra leggere questi autori o leggere un Liguori ci passi un abisso. Leggere Eagleman su come funziona l’uomo (il tuo cervello la tua storia, In incognito) è estremamente utile e affascinante per capire la vita. C’è gente che su determinate materie ci studia da una vita, i ricercatori italiani, non secondi a nessuno hanno sequenziato il genoma del virus ed hanno ricostruito tutta la sua evoluzione escludendo manomissioni umane. Diciamo che tra loro e certi pseudo giornalisti io mi fiderei molto più dei primi. Un Burioni solo qualche mese fa era sbeffeggiato da tutti i no vax, dai vari movimenti e dai vari sovranisti eppure le cose hanno dimostrato quanto avesse ragione. Poi, per carità, ognuno è libero di credere a ciò che vuole ma, se si fanno delle ipotesi che vanno in direzione opposta a quelle della scienza occorre portare delle prove concrete, delle dimostrazioni, dei documenti. Ma non ce ne sono. Mentre invece ogni giorno nel mondo la vita produce delle variazioni, delle modifiche nel codice genetico di qualche essere e queste, se utili alla specie diventano parte della futura progenie. Altrimenti vengono scartate. Ad esempio un bambino domani potrebbe naturalmente nascere con tre piedi o tre occhi ma dato che la cosa non sarà funzionale semplicemente non verrà replicata. Invece sempre per restare all’ambito umano noi abbiamo perso la coda perchè non era funzionale. Stiamo perdendo appendice, tonsille ed adenoidi la cui funzione non è più utile e così via. La vita stessa nasce dal caso e col caso si è sviluppata. Abbiamo avuto 4 estinzioni di massa, l’ultima coi dinosauri e ogni volta la vita ha ricreato un habitat ed un ecosistema. Gli alberi hanno solo 200milioni di anni, prima non esistevano. Cerano altre forme di vita vegetale. Quindi la risposta è si, le cose semplicemente accadono. Purtroppo quello che è invece fottutamente sottovalutato è l’impatto dell’uomo sul cambiamento climatico. Ecco, qui si che c’è una evidente correlazione tra cambiamenti e opera dell’uomo ma quello che è evidente lo neghiamo! I virus non scappano ma sono organismi nati per essere ospitati da altri organismi grazie ai quali possono replicarsi e continuare la specie. Mi dispiace ma è sempre stato così, è nell’ordine naturale delle cose. Nessuno li ha fatti scappare ma, se un gruppo si ammala e gli si dice: we, vedete che per questo ceppo il vaccino ancora non c’è, state a casa così evitate di diffonderlo magri, quello non si diffonde e, al netto delle vittime che comunque farà, poi si fermerà. Così stanno le cose, non lo dico io ma chi ste cose le studia ed io preferisco ascoltare loro.

    "Mi piace"

  3. Misteryously ha detto:

    Non metto in discussione gli illustri sia mai ma vedi l’arroganza della scienza in generale mi irrita alquanto. Se fosse sempre tutto così spiegabile Oh sarebbe una meraviglia eppure non lo è nonostante librate di studi e teorie inconfutabili. Io fondamentale credo in una sola grande verità: la stronzagine dell’uomo. Tutto il resto guarda, da dopo la teoria delle stringhe, ai buchi neri e alle emorroidi mi lascia seriamente perplessa. L’agire umano va ben oltre le grandi teorie studiate e comprovate. Bello scoprire tante cose ma guarda il caso…. e sarà un caso molte restano in sospensione. Quindi è con tutto rispetto ovviamente per gli illustri mi accodo a chi dell’essere umano ha poca stima e ben inteso sotto tutti i punti di vista. Puoi anche essere un luminare….a me non la dai a bere. Tu luminare studi e talvolta scopri cosa occorre scoprire in tal momento. E se non scopri…. ai ai, sì spengono i lumini.

    "Mi piace"

  4. Demonio ha detto:

    Beh, io separerei ciò che è l’umanità nel suo complesso (che non piace per nulla nemmeno a me) da ciò che è il genio raro di pochi che grazie alla loro comprensione delle cose e dei fenomeni ci hanno fatto uscire dalle caverne e progredire fin qui. Poi certo, sono solo pochi secoli in cui si è iniziato questo percorso e non tutto si sa ne forse mai tutto si saprà. Però dai, un teorema, una equazione, una formula, una molecola sono concetti replicabili da chiunque abbia la volontà e conoscenza per farlo, non sono chiacchiere ma fatti, incontrovertibili! Come è incontrovertibile che il più lurido tagliagole potrebbe anche ammazzare per pochi spiccioli il più brillante scienziato che gli sta salvando la vita. Si è anche questa l’umanità ma non è questa che ammiro…

    "Mi piace"

  5. Misteryously ha detto:

    Io meno di te. Rispetto tutto, ma ho dei limiti

    "Mi piace"

  6. PindaricaMente ha detto:

    Quindi l’unica che continua ad andare a lavorare sono io? 🤔

    Piace a 2 people

  7. Demonio ha detto:

    Anche io! Per esempio diffido dei ciarlatani e degli sciacalli!😜

    "Mi piace"

  8. Demonio ha detto:

    l’Italia si regge sulle tue spalle, mi raccomando, contiamo tutti su di te per mantenere su il PIL!🙄

    "Mi piace"

  9. PindaricaMente ha detto:

    Mi chiamo José, no Atlante! 😡

    "Mi piace"

  10. Demonio ha detto:

    😄😄😄 Atlante era un mito ma neppure tu scherzi!

    "Mi piace"

  11. Giuliana ha detto:

    C’è l’INPS dietro la diffusione del coronavirus 😎

    Piace a 1 persona

  12. Misteryously ha detto:

    Ce ne sarebbe da dire

    "Mi piace"

  13. Demonio ha detto:

    Ahahah non ci avevo pensato! 🤣🤣🤣 Tutta colpa loro senz’altro!

    "Mi piace"

  14. Demonio ha detto:

    Ne parlerò ancora senz’altro!

    "Mi piace"

  15. Giuliana ha detto:

    Io ne sono sicura 😉

    "Mi piace"

  16. Demonio ha detto:

    Tra un po’ manderanno dei Terminator dal futuro per eliminarci tutti! 😬

    "Mi piace"

  17. Giuliana ha detto:

    Ci hanno provato con ‘sto virus ma hanno sbagliato qualche dettaglio 😄

    "Mi piace"

  18. Neda ha detto:

    Guarda io l’unica cosa che so, perché l’ho vissuta, è che di pandemie virali ne ho avute due: le asiatiche (aviarie, virus passati dalle anatre all’uomo) degli anni sessanta e settanta. Me le sono beccate entrambe, sono ancora viva e ricordo che hanno girato per il mondo per due o tre anni facendo qualche milione di morti, ma i giornali, i politici e tutti minimizzavano. Infatti chi era ammalato credeva di avere un’influenza normale, un po’ più forte e ci si curava con l’aspirina. Quella del 57, ero bambina in orfanotrofio e ci davano l’aglio crudo da masticare per disinfettare le vie respiratorie. Ovvio che, ora che son bella vecchia e con una malattia cronica, ci sto attenta e non vado a cercarmela. Quello che faccio, a parte uscire raramente e solo per necessità inderogabili (farmacia e supermercato) è: non guardare i telegiornali e soprattutto i dibattiti vari in tv, dove, come dici tu qualsiasi imbecille è diventato un esperto.
    Conto le autoambulanze che passano qui nel paesello, da noi i ricoverati sono dieci. Speriamo passi presto. Però, alla normalità non ci ritorneremo tanto presto: la prima asiatica era iniziata nel 56, io me la sono beccata in agosto (AGOSTO) del 57 e ha continuato a farsi risentire fino al 61. Da parte mia continuerò a stare “attenta” anche nei prossimi due, tre anni.
    Pensione…ho quella di reversibilità di mio marito che era un operaio agricolo e ti puoi immaginare di quale importo sia per me che ero casalinga e che non ho nemmeno la pensione del lavoro fatto prima del matrimonio pur avendo regolarmente pagato i contributi, ma non avendo raggiunto un minimo, ok. comunque ti assicuro che ogni anno, a questo importo che è inferiore al “reddito di cittadinanza” ogni anno tolgono qualche euro pur non avendo io alcun altro reddito. Leggevo su Die Welt che in Germania non sono messi meglio, gli anziani si stanno impoverendo, soprattutto le vedove casalinghe. Credo che in futuro ci manderanno a mendicare come si faceva nel medioevo. Però questo virus riuscirà a toglierci di mezzo prima e l’INPS gli sarà grato.

    "Mi piace"

  19. Demonio ha detto:

    Il prossimo lo faranno per contatto tipo alla prima pensione che vai a ritirare tocchi un qualche foglio da firmare che ti danno e zacchete, il pensionato non c’è più!

    "Mi piace"

  20. Demonio ha detto:

    Non oso immaginare quanto fosse più difficile prima ma per contro c’è da dire che in questi ultimi vent’anni sono stati fatti passi giganteschi nella medicina e probabilmente ammalarsi oggi dovrebbe essere molto meglio rispetto a prima sia per la qualità dei farmaci e sia per i protocolli di cure. Il problema, unico vero problema è che hanno chiuso davvero troppi troppi ospedali e in generale ci sono pochi medici e infermieri rispetto le normali necessità. Questo l’unico vero dramma perché, come mi confermi tu, le epidemie del passato sono state molto molto peggiori.
    Discorso pensioni… è vergognoso. Io sono costretto a farne una privata per avere un domani 100€ di più da spendere sapendo che con la sociale che mi daranno ( per noi dello spettacolo è impossibile maturare una pensione normale, nemmeno se lavoriamo fino a 90 anni…) farò la fame.
    Le disparità sociali tra chi ha tanto e sempre di più e chi ha meno e sempre di meno stanno aumentando qui e altrove. Questa è e sarà una battaglia politica vera…vediamo se ci sarà qualcuno capace e volenteroso di affrontarla…
    Almeno ci spero…

    Piace a 1 persona

  21. Neda ha detto:

    Pensa che nel 70 il 90 per cento dei miei compaesani era a letto ammalato e c’erano due soli medici condotti che correvano giorno e notte da una famiglia all’altra e in ospedale ci finiva solo chi non poteva più essere curato a casa. Il nostro medico di famiglia poi finì anche lui in ospedale con una grave patologia renale causata, credo, dalla somma dei contatti a cui era stato sottoposto e dalla fatica. Nessuno indossava una mascherina. Si osservavano le normali norme igieniche.
    Da quando mi hanno riscontrato questa patologia ormai cronica io vengo vaccinata ogni anno per l’influenza, ma ci sto attenta lo stesso e d’inverno esco solo per il necessario. Veramente amo la solitudine e esco poco comunque in ogni periodo dell’anno, soprattutto adesso che vivo da sola e in casa ho tutte le cose che amo e che amo fare.
    Non credo che interessi a qualcuno di migliorare la società in modo equo, chi è povero non ha più la forza di ribellarsi, soprattutto se è vecchio, chi e ricco non riesce a contentarsi e vuole sempre di più, i media poi sono stati così diseducativi al punto che noi in famiglia si fa sempre più fatica a educare i nostri giovani. Ho l’impressione che la nostra “civiltà” sia ormai giunta a una china in rapida caduta.

    Piace a 1 persona

  22. Demonio ha detto:

    I racconti di ciò che è stato bisognerebbe sempre tenerli bene a mente perchè solo dal passato possiamo trarre lezioni per il presente ed il futuro. Uno dei problemi di questa nazione è che ha perso la propria memoria storica e la gente non ricorda quello che è accaduto il giorno prima. Per cui continua a commettere gli stessi errori.
    A me interessa migliorare la società in modo equo ma io non sono un politico ne intendo farlo. So che non sono l’unico a pensarla in un certo modo ma so anche che non siamo molti e se va bene forse siamo un 5-6% di puri sognatori. Lo so e lo sappiamo ma non possiamo farci nulla visto che è la maggioranza che conta e decide.

    Piace a 1 persona

  23. Neda ha detto:

    Memoria storica…infatti ieri sera ai calci di rigore dell’Eredità a un concorrente è stato chiesto chi fosse il re che incontrò Garibaldi nel Sud dell’Italia e la risposta fu “Enrico ottavo”.
    Una mia bisnonna, morta quando io avevo dieci anni, mi diceva che la gente è divisa in tre categorie: i saggi che imparano guardando gli errori che commettono gli altri, gli intelligenti che imparano dai propri errori e i cretini che commettono sempre gli stessi errori.

    "Mi piace"

  24. Giuliana ha detto:

    Io andrò in pensione dal primo settembre prossimo, per ogni evenienza andrò con i guanti

    "Mi piace"

  25. Demonio ha detto:

    😄😄😄 già è tanto non abbiano risposto Anco Marzio! Invece tua nonna era una grande, questa me la salvo!

    Piace a 1 persona

  26. Demonio ha detto:

    😄😄😄 beata te, in bocca al lupo. Io aspetto il mese di mai dell’anno di poi

    "Mi piace"

  27. Neda ha detto:

    Un altro insegnamento della bisnonna era che per allevare i figli ci vogliono soprattutto tre cose:
    – l’amore vero, quello che ti fa riconoscere i loro difetti così li puoi correggere
    – una pazienza senza limiti
    -una buona dose di umorismo, altrimenti li ammazzi appena nati.

    "Mi piace"

  28. Giuliana ha detto:

    Vuol dire che sei ancora giovane, a me mi mandano in pensione a calci nel sedere per anzianità 😄

    "Mi piace"

  29. Demonio ha detto:

    😄😄😄 fantastica. Non ho figli e non ne avrò ma se ne avessi avuti sarebbe stato un ottimo consiglio!

    Piace a 1 persona

  30. Demonio ha detto:

    Sono in quella fase in cui non si è più ne giovani ne vecchi, in cui nessuno si occupa di te e si va solo avanti…

    "Mi piace"

  31. Sara Provasi ha detto:

    Non dico niente, non faccio che discutere a vuoto con mio padre complottista, che esce pure se non dovrebbe :/

    "Mi piace"

  32. Giuliana ha detto:

    Ma no, dai!

    "Mi piace"

  33. Demonio ha detto:

    Ti capisco… Certi padri sono peggio dei bambini!😬

    Piace a 1 persona

  34. Sara Provasi ha detto:

    Eh sì.. mi dicevi che anche il tuo collabora poco.. :/

    "Mi piace"

  35. Demonio ha detto:

    Beh, è vero…tu prendi un giornale o una TV e si parla o dei giovani o degli anziani…entrambi hanno sconti per viaggiare, per abbonarsi a questo e quello ecc ecc… Noi? Non esistiamo!

    "Mi piace"

  36. Demonio ha detto:

    L’altro ieri è evaso senza dire nulla… Poi è tornato come niente fosse. 😠

    Piace a 1 persona

  37. Sara Provasi ha detto:

    Eh… tipico! °_°

    "Mi piace"

  38. Demonio ha detto:

    Ci vuole taaanta pazienza…😔

    Piace a 1 persona

  39. Giuliana ha detto:

    Perché voi siete nella “terra di mezzo” in cui non si hanno necessità, siete supereroi 😉

    "Mi piace"

  40. Demonio ha detto:

    Ahahah o siamo semplicemente schiavi senza necessità! Vai, lavora, produci, consuma e paga…

    "Mi piace"

  41. Giuliana ha detto:

    Dipende da come si vede la vita …

    "Mi piace"

  42. Neda ha detto:

    Io, con mia figlia, ho usato questo insegnamento e ha funzionato. soprattutto durante l’adolescenza.

    "Mi piace"

  43. Demonio ha detto:

    Beh certo, sicuramente se fossi ricco o anche solo benestante la vedrei molto meglio!🙄

    "Mi piace"

  44. Demonio ha detto:

    Figlia indubbiamente fortunata! Soprattutto pensando a tante ragazze che con le madri hanno avuto rapporti conflittuali.

    Piace a 1 persona

  45. Neda ha detto:

    Durante l’adolescenza i rapporti sono certamente conflittuali: perché un figlio cresca e cresca bene, deve staccarsi dai genitori, confrontarsi con loro, a volte farli a pezzi, per riuscire a costruire il proprio io. Mia figlia è cresciuta alla grande, lottando contro le regole che mio marito ed io avevamo. Noi non ci siamo scomposti, io le dicevo che era una fase, la sua, come la scarlattina, prima o poi passa ma noi genitori eravamo quelli di sempre, che le volevano bene e ai quali poteva ricorrere. Ma non abbiamo mai ceduto sui pochi no che le avevamo detto. Ora ha 34 anni, è una donna serena e realizzata e con me ha un rapporto alla pari, forse un po’ protettivo nei miei confronti visto che mi vede invecchiare. Non ci può essere “amicizia” fra madre e figlia, data la disparità generazionale, ma ci può essere rispetto reciproco e complicità, comprensione e affetto. I tempi cambiano fra una generazione e l’altra, inevitabile che non si abbiano gli stessi gusti, ma nel confronto non si deve mai giudicare. Una volta educato il figlio all’autosufficienza e alla libertà di pensiero lo si deve anche rispettare nelle proprie scelte.

    Piace a 1 persona

  46. Demonio ha detto:

    Tanta saggezza nelle tue parole. Avrei solo un dubbio sul finale nel senso che , suppongo che una faccia del proprio meglio e sicuramente tu lo hai fatto. Ma, poi credo che sia anche questione di fortuna nell’avere figli recettivi. In pratica ok quello che dici sul rispettare le scelte ma mi chiedo se quelle scelte fossero state criminali o comunque amorali le avresti rispettate lo stesso? Diciamo che forse un genitore apre un ventaglio di possibilità dentro cui comunque ci sta dentro anche se non condivide ma oltre, mi sa che nemmeno il più buono e tollerante ci riuscirebbe! O no?

    Piace a 1 persona

  47. Giuliana ha detto:

    È un aiutino 😉

    "Mi piace"

  48. Sara Provasi ha detto:

    Vivo di pazienza, già da prima x__x

    "Mi piace"

  49. Demonio ha detto:

    tutto è relativo! 😛

    "Mi piace"

  50. Demonio ha detto:

    ah si, visti i tuoi lavori non ho dubbi! 😀

    Piace a 1 persona

  51. Sara Provasi ha detto:

    Ahah vero xD

    "Mi piace"

  52. Neda ha detto:

    Mi hai fatto ricordare alcuni episodi, un paio credo rispondano alla tua domanda.
    1) Seconda elementare. Mia figlia a casa un giorno non vuole fare i compiti. Un rifiuto categorico e puntiglioso. Le rispondo che ha il diritto di non farli e lei mi guarda perplessa. Dopo una mezz’ora le dico che, comunque, dovrà giustificarsi lei con la propria insegnante perché, io, in coscienza non posso giustificarla, non trovo motivi per farlo. Ci pensa un po’ e poi si mette, anche se di malavoglia, a fare i suoi compiti, Mi chiedo, ancora oggi, che cosa avrei dovuto fare se lei avesse continuato nel suo rifiuto.
    2) Primo anno delle superiori, la battaglia dell’adolescente era appena iniziata. La ragazza esce dalle scuole del paese e va in altro territorio, deve prendere due pullman. Dopo qualche mese inizia la lotta perché lei vuole andare in discoteca, fuori paese con nuove amiche che noi non abbiamo modo di conoscere e noi siamo fermi sul NO. Mesi di musi lunghi, di rispostacce tra i denti, di porte sbattute. Ci viene il dubbio che la ragazza abbia la bella pensata di non scendere dal bus per cambiarlo e andare a scuola ma che prosegua fino alla città. Un paio di mattine, a distanza di giorni, appena la ragazza è uscita, chiedo a mio marito di seguire il bus senza farsi accorgere e se la ragazza non scende al cambio, di seguirla fino in città e poi di riportarla a casa a calci in culo.
    Ho scritto che il rispetto delle scelte dei figli deve essere fatto dopo che li si è educati alla autosufficienza e alla libertà di pensiero, autosufficienza implica un bel numero di anni di educazione, essendo consapevoli di tutti gli errori che si fanno, di ricominciare ogni volta facendo tesoro delle proprie mancanze, con antenne sensibili a tutto e molta, moltissima pazienza e attenzione oltre che a una buona dose di umiltà. Io mi sono sposata tardi e ho avuto mia figlia a trentasette anni. Ho messo nell’educazione di mia figlia tutto ciò che avevo imparato e con la stessa attenzione che avrei usato se avessi dovuto allevare un cavallo di razza o un cane da guardia o da caccia. Se addestriamo gli animali con attenzione perché rendano al massimo, dovremmo educare i nostri figli con la stessa attenzione. Ero convinta che alla nascita mia figlia avesse tutto ciò di cui aveva la necessità, mi bastava “tirarlo fuori” metterglielo nelle mani ed insegnarle ad usarlo, senza forzare la sua natura, ma aiutandola ad usare al meglio le proprie caratteristiche.
    Con lo sposarmi ho fatto la scelta di rimanere a casa e ho appreso il mestiere della casalinga, sposa di un operaio, ho ovviato alle necessità quotidiane imparando a fare con le mie mani molte cose che mi hanno permesso di far bastare lo stipendio di mio marito, ma lo stare a casa mi ha permesso di osservare mia figlia, di esserle vicino soprattutto negli anni fondamentali dell’educazione: i primi tre anni servono a coltivare la curiosità del bambino e ad aprirne l’intelligenza, ci vuol tempo e pazienza, tanta, fino a dieci anni si mettono le basi dell’educazione, con metodo, disciplina, affetto e tanta, tanta pazienza, radici profonde che serviranno alla crescita. Se ciò è stato fatto, le buriane dell’adolescenza si possono sopportare e aiutare. Poi, in un piccolo paese di campagna forse è più facile che in città.

    "Mi piace"

  53. Demonio ha detto:

    Miss pazienza!🤭

    Piace a 1 persona

  54. Sara Provasi ha detto:

    Eh.. °_°

    "Mi piace"

  55. Demonio ha detto:

    Che dire, mi viene solo da pensare che se fossi stato genitore non so se sarei stato all’altezza. Probabilmente avrei commesso errori come tutti e boh…non lo sapremo mai! 😈

    Piace a 1 persona

  56. Demonio ha detto:

    😄

    Piace a 1 persona

  57. Neda ha detto:

    Commettiamo tutti degli errori, soprattutto da genitori, perché non c’è alcuna scuola che ci possa preparare a questo compito.

    "Mi piace"

  58. mariluf ha detto:

    Grazie per questa discussione, e coraggio!!!!!

    Piace a 1 persona

  59. Demonio ha detto:

    E si, però vale il proverbio sbagliando s’impara!😌

    Piace a 1 persona

  60. Demonio ha detto:

    E grazie anche a te!😈 Si va avanti, in qualche modo ne usciremo

    "Mi piace"

  61. Neda ha detto:

    Naturalmente.

    "Mi piace"

  62. Demonio ha detto:

    Oh yes! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.