Due film…

Come credo tutti in questo periodo il guardare i film è una delle cose che riempie maggiormente le mie giornate e per fortuna dispongo di molti titoli, sia scaricati in passato che prima facevo fatica a vedere, e sia di nuovi titoli che ho a disposizione su varie piattaforme come Amazon Prime e Rai play. Insomma non mi annoio! Tra i tanti film guardati alcuni sono buoni film, alcuni li ho cancellati un attimo dopo il classico FINE. Di tanti che ne ho visto tre film mi sono piaciuti. Del primo non ne parlo (The Joker) perché ne hanno parlato in tanti e quindi sarebbe solo un ripetere cose note.

Gli altri due sono film diversi. Il primo è un film, un dramma, che mi ha proprio spiazzato e già questa cosa è rara visto che ultimamente i film si assomigliano un po’ tutti ad altri e difficilmente propongono temi nuovi. Questo lo ha fatto anche se, vi sono almeno altri due film che hanno trattato un po’ lo stesso tema da altri punti di vista. Il secondo film invece è una commedia, non eccezionale ma con un tema così d’attualità che lascia spunti di riflessione ma che tutto sommato si lascia guardare.

Veniamo al primo, “Il buco”, pellicola spagnola, racconta la storia di una persona che si risveglia nella “fossa” che altro non è che una prigione sotterranea dove in ogni cella, situata ad un determinato piano, risiedono due detenuti. Le due persone vi soggiornano esattamente per un mese dopodiché vengono sedati ed al loro risveglio vivranno un altro mese in una cella collocata in un altro piano che può essere o inferiore o superiore a quello in cui erano. La collocazione nei piani non segue un ordine logico ma è del tutto casuale. Al centro di ogni cella vi è un buco rettangolare da cui si vede sia sopra che sotto. Non vi sono altre uscite.

A cosa serve questo foro? Beh, serve a far in modo che i detenuti si nutrano in quanto a cominciare dal primo livello, ogni giorno scende una piattaforma con una tavola imbandita di ogni ben di dio e le persone di ogni cella hanno un determinato lasso di tempo in cui possono prendere ciò che vogliono prima che la piattaforma scendendo faccia tutte le tappe fino all’ultimo piano. Ok…cosa succede? Succede che il film punta il dito contro la cattiveria umana di chi sta sopra che non si preoccupa minimamente di chi sta giù e quindi, se capiti ad un livello alto mangi ma se capiti ad un livello basso di fatto digiuni perché quelli di sopra mangiano tutto e non si preoccupano minimamente degli altri…anzi se possono li danneggiano.

Il fatto che un domani chi sta sopra potrà trovarsi sotto e viceversa non crea nessuna empatia ed anzi, in base alla legge morte tua vita mia ognuno pensa solo a se e sfrutta oltre ogni modo la propria posizione sociale del momento. Chi sta sopra è un privilegiato e chi sta sotto sticazzi. Dicevo che il tema della verticalità sociale è stato trattato anche in altri film. Ne cito due che ho visto, il primo “Il condominio” ed il secondo “Snowpiercer”. In tutti e tre i film si pone l’accento sulla incapacità umana di trovare una equa convivenza basata sulla collaborazione e la condivisione delle risorse e dove ad un certo punto interviene sempre un elemento di rottura che genera conflitti. E questa è la parte ottimistica…

https://www.justnerd.it/2020/04/04/il-buco-una-critica-alla-societa-in-versione-horror-da-vedere-comodamente-su-netflix/

Bene, il secondo film, decisamente più leggero e a tratti comico è “Jexi” ed è la storia di miliardi di persone che praticamente vivono in simbiosi col proprio cellulare e dove, ad uno di loro capita, per un incidente in cui il dispositivo va distrutto, di doverlo cambiare con uno di ultimissima generazione! Il problema è che, tale telefono è dotato di una intelligenza artificiale che a seconda della scelta iniziale sulle condizioni d’uso e sulle autorizzazioni concesse può avere comportamenti assai imprevedibili! Il problema è che il protagonista, nerd sfigatissimo non presta minimamente attenzione a ciò ed accetta incondizionatamente tutto e da quel momento il telefono prenderà decisamente in mano la sua vita portandolo su percorsi inaspettati.

Il film come ho detto è impostato come commedia comica ma gli aspetti che tratta sono tutt’altro che superficiali. A partire dalla incomunicabilità tra le persone, l’isolamento individuale (ecco di sti tempi magari…), la totale dipendenza dalla tecnologia (il protagonista non conosce nemmeno le strade per tornare a casa!) e la pigrizia fisica di chi si fa portare tutto a casa. Fin qui ok, come ho detto cose ormai naturali per tanti la cui vita da avatar sui social media è più importante della vita di tutti i giorni. Non esci, non ti diverti, non vivi ma sui social sei sempre felice e condividi ogni cosa specie quelle non vere. L’apparenza prima di tutto.

Ma, ad un certo punto il telefono prende il sopravvento e diventa una sorta di incubo visto che, oltre a parlare anche quando non richiesto inizia a prendere “iniziative” con conseguenze disastrose per il povero protagonista che ne resta vittima sebbene…la cura del telefono in qualche modo lo costringe a cambiare alcuni aspetti e a migliorarlo. Inutile dire che su determinati aspetti delle future AI si sta dibattendo e questo film avvisa su dei potenziali pericoli nascosti dietro l’uso apparente di ciò che dovrebbe semplificare la vita ma che non necessariamente lo farà.

https://www.cinematographe.it/trailer/jexi-2019-trailer-ufficiale/

Uno sguardo ai titoli dei miei post precedenti? Vai qui

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, blog su film, Blog su società, Blog vari e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a Due film…

  1. stefonwater79 ha detto:

    Jexi visto proprio ieri. Divertentissimo 😃

    "Mi piace"

  2. Demonio ha detto:

    Si, quando jexi parlava delle sue colleghe Siri, Cortana ecc sono morto!

    "Mi piace"

  3. stefonwater79 ha detto:

    la commessa del negozio quando gli parla della sua dipendenza, il capo “verginella”, il su e giù col cavo della batteria 😂😂 esilarante. Dialoghi molto free.

    "Mi piace"

  4. Lucy the Wombat ha detto:

    Wow! Mi ispirano, soprattutto il Buco!!

    "Mi piace"

  5. Demonio ha detto:

    Si anche quelle!

    Piace a 1 persona

  6. Demonio ha detto:

    😌 il primo è tosto, ti avviso che ha delle scene davvero crude!

    "Mi piace"

  7. stefonwater79 ha detto:

    “Jexi che in cinese significa fottiti” 😂

    "Mi piace"

  8. Demonio ha detto:

    😀 😀 😀

    "Mi piace"

  9. thefawnflying ha detto:

    Jexi mi ricorda Cambia la tua vita con un click…

    "Mi piace"

  10. Demonio ha detto:

    No, sono diversi, questo è diciamo più attinente alla realtà mentre l’altro è più fantascienza genere viaggio nel tempo!

    "Mi piace"

  11. thefawnflying ha detto:

    Non metto in dubbio, ma dalla descrizione mi ricordava quello

    "Mi piace"

  12. Demonio ha detto:

    😌 in questo succede un po’ come Hal 9000 di Odissea nello spazio che prende decisioni ai danni dell’equipaggio solo che l’intelligenza artificiale in questo film sta in un cellulare! 😬 In pratica gli cambia la vita non perché lui lo chieda o lo voglia ma perché certe conseguenze sono imbarazzanti. Ad esempio il cel prende tutte le foto che si è fatto all’uccello e le manda a tutti i suoi colleghi e a causa di ciò viene licenziato!😬

    "Mi piace"

  13. thefawnflying ha detto:

    Non ho ben capito il nesso fra la prima e la seconda, ma okay.

    "Mi piace"

  14. Demonio ha detto:

    Tra i due film dici? Tra i due film non c’è nessun nesso, sono diversissimi! Solo che mi sono piaciuti entrambi!

    "Mi piace"

  15. thefawnflying ha detto:

    “In pratica gli cambia la vita non perché lui lo chieda o lo voglia ma perché certe conseguenze sono imbarazzanti. Ad esempio il cel prende tutte le foto che si è fatto all’uccello e le manda a tutti i suoi colleghi e a causa di ciò viene licenziato!” Il nesso fra la prima spiegazione della trama e scena dopo: non mi tornano.

    "Mi piace"

  16. Demonio ha detto:

    Forse non sono riuscito a spiegarmi e ci riprovo! Il protagonista è uno che vive in simbiosi con il cellulare. Fino a che ne ha uno normale va bene nel senso che ogni giorno ripete le stesse cose. Poi gli si rompe e lo deve cambiare. Il nuovo telefono però è diverso, è dotato di intelligenza artificiale cioè come Siri, Alexa ecc gli puoi fare domande, parlarci e lasciare che faccia cose per te. Il grado di intromissione nella vita è dato dalle condizioni d’uso che il protagonista ignora non ritenendole importanti. Invece lo sono perché accettandole tutte lui permette al telefono di poter mettere il naso ovunque autonomamente. Ciò all’inizio sembra divertente ma dopo non lo è più perché sembra come se il telefono avesse una sua anima che si offende ed è pure permalosa. Questi atteggiamenti gli rendono la vita difficile quindi di fatto gliela cambiano perché tutti i suoi meccanismi mentali abituali saltano ed è costretto ad usare di più il cervello ed il corpo scoprendo che intorno esiste un mondo!

    "Mi piace"

  17. thefawnflying ha detto:

    Perdonami ma non son riuscita a capire ugualmente. Penso che dovrò proprio vedermi il film.

    "Mi piace"

  18. Demonio ha detto:

    😄😄😄 potrebbe essere una buona idea! Qualche risata credo che te la farai!

    "Mi piace"

  19. thefawnflying ha detto:

    Chissà, comunque spero di vedermelo.

    "Mi piace"

  20. Demonio ha detto:

    Io in questo periodo mi sto vedendo di tutto di più! 😅

    "Mi piace"

  21. thefawnflying ha detto:

    Fai bene, io invece non ci riesco, son solo riuscita a vedermi Homesman qualche giorno fa

    "Mi piace"

  22. Demonio ha detto:

    e se non ora quando?!

    "Mi piace"

  23. thefawnflying ha detto:

    Eh non so, quando mi verrà voglia…

    "Mi piace"

  24. thefawnflying ha detto:

    Beato te

    "Mi piace"

  25. Demonio ha detto:

    😀 giusto, mai fare le cose contro voglia!

    "Mi piace"

  26. Demonio ha detto:

    beh, insomma, avrei preferito finire la mia turnee ed avere un po’ di soldi da parte…invece ho preso una mazzata clamorosa ma non ci posso far nulla e almeno cerco di non pensarci…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.