Mes…mesorotto li cojoni…

La narrazione degli eroici sovranisti italiani la conoscete ormai. Praticamente è sempre la stessa: noi poveri italiani siamo vittime dei cattivi europei…la Germania ce l’ha con noi e bla bla bla…il MES non s’ha da fare! Narrazione ormai così ossessiva e ripetitiva che praticamente qualsiasi italiano si è convinto di ciò e propende a pensare che si, gli altri sono tutti cattivi e c’è un complotto galattico contro il nostro paese.

Proviamo a semplificare le cose. Immaginiamo una famiglia italiana. Ci sta questa signora, chiamiamola Germana che col marito si è fatta per tutta la vita un culo così ma oltre ad aver lavorato ha anche messo su una bella casa, si è fatta dei risparmi, tiene il giardino in ordine, ha pure l’orticello, un auto e non si fa mancare nulla. Ha avuto anche dei figli. Tra questi c’è Itala. Itala non ha ripreso dalla mamma.

Itala vive in una topaia. Mentre gli altri fratelli e sorelle lavorano e tutto sommato se la passano bene Itala ha sempre preferito prendere quello che guadagnava con lavori occasionali (perché nemmeno la scuola ha mai finito) per spenderli a cazzo di cane. I fratelli mettevano da parte? Lei se li giocava alle macchinette, si comprava inutili cianfrusaglie, non riparava il tetto, non faceva manutenzione alle finestre…insomma la casa cadeva a pezzi, lei non mangiava ma continuava a spendere i soldi male.

Germana e i fratelli nei primi tempi hanno cercato in tutti i modi di aiutarla. Le hanno prestato soldi, le hanno dato da mangiare ed hanno sempre cercato di spronarla a cambiare. Cresci…basta giocarti i soldi, basta serate alcoliche devastanti, basta droga, basta buttar via i soldi per spese inutili. Ma lei se n’è sempre sbattuta…lei è convinta di vivere benissimo così e che sono gli altri degli stronzi e ad avercela con lei.

Ora fa l’offesa. Ha litigato con la madre e con i fratelli. Siete tutti degli stronzi dice. E lo va dicendo a tutti. Ne parla male ad ogni occasione con tutti. Perché ha perso il lavoro ma Germana non vuole più darle i soldi. E nemmeno i fratelli. Questo è quello che racconta. In realtà Germana le ha solo detto che si, i soldi glieli da ma vuole vedere come e per cosa li spende e se i requisiti sono giusti non c’è problema. Per comprarsi la droga invece no, non glieli da.

Ecco, questa è la situazione attuale spiegata in parole semplici. Fate voi le vostre analogie cercando di capire chi abbia davvero ragione e chi ovviamente torto. Tenete presente una cosa…voi siete un paese che ha bisogno di liquidità e che va a bussare alle porte di chi dovrebbe prestarti quei soldi. Immaginate di essere voi a dover andare domani in banca ed immaginate quelli che dovrebbero prestarvi i soldi senza porre condizioni che vi osservano. E osservando osservando vedono questo:

Mmm…voi prestereste e dareste fiducia ad un popolo che ha questo genere di personaggi come classe dirigente e che segue una lunga tradizione dove gente come Berlusconi e Renzi per non parlare di quasi tutti gli amministratori regionali? Non so…io qualche domanda me la porrei… Ma poi…sempre se foste quello che deve tirar fuori i soldi li tirereste fuori sapendo che la situazione attuale del debito pubblico è fuori controllo non da ieri ma da diversi anni?

Andamento debito

Ma non è tutto perché uno può anche far debiti a patto appunto che però quei soldi vengano spesi in modo da far da volano per l’economia, per creare infrastrutture, posti di lavoro, ricerca scientifica, per la scuola…e per la sanità. Ora…voi che dovete tirar fuori i soldi osservate da tempo l’Italia e quello che vedete è questo:

Che poi è solo l’ultimo…l’elenco è lungo. E conoscete l’Italia perché ci venite in vacanza, avete amici che vi raccontano…e sapete che le strade cadono a pezzi, che i ponti cascano, che gli ospedali chiudono, che nelle scuole vengon giù i solai, che le mafie prosperano, i trasporti pubblici sono un disastro ecc ecc ma nonostante tutto ciò il popolo crede di vivere nel migliore dei mondi possibile e continua a votare per quella classe dirigente mostrata sopra che continua ad insultare chi dovrebbe tirar fuori i soldi.

Vedete una emergenza e vedete uno che spende 29 milioni di euro per aprire in una cazzo Fiera (dopo che per anni si è regalato danaro ai privati) una sorta di lazzaretto dove ci mette tre ricoverati tre mentre il resto degli ospedali non ha nemmeno delle fottute mascherine…insomma guardandovi con gli occhi di un tedesco che dite? Brafi questi italianen…daffero…uonderbar…marafigliozo italiano perfetto! Questo dite?

Ok….al netto di tutto questo…considerando le polemiche su quello strumento finanziario chiamato MES, che serve a salvare stati in difficoltà ma, a condizione che siano gli altri a dirti come spendere i soldi, considerando tutto ciò, considerando che è di poco fa la notizia che, in sede di Parlamento Europeo, i sovranisti italici hanno appena votato contro una proposta.

Proposta che, esattamente in linea con quel che dicono qui, proponeva uno strumento diverso dal MES ovvero la creazione di Bond europei…considerando che avete di fronte un governo dove basta una scorreggia di Renzi col 2% perché caschi e vada quello di sopra al comando…bene…considerando tutto questo…voi se dovreste prestare soldi a dei soggetti del genere glieli dareste? Siate sinceri. Un si o un no secchi.

Credo sia tutto…ma i cattivi sono gli altri…noi? Noi siamo quelli buoni, bravi bravissimi…

Lega e Forza Italia votano contro i Coronabond al Parlamento europeo: leggi qui

Uno sguardo ai titoli dei miei post precedenti? Vai qui

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog su economia, Blog su fatti di cronaca, blog su parole, Blog su politica, Blog su società, Blog vari e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Mes…mesorotto li cojoni…

  1. Evaporata ha detto:

    Qualunque cosa si faccia, i poveri cristi che lavorano dal basso vedranno la merda salire oltre il collo e ci affogheranno, mentre i soliti noti ci navigheranno seduti comodi sui loro yacht.

    Piace a 1 persona

  2. Demonio ha detto:

    e su questo purtroppo non ci piove!Certo che se almeno non ce la tirassimo addosso tra di noi già sarebbe utile…

    Piace a 2 people

  3. Evaporata ha detto:

    Sì…

    "Mi piace"

  4. Demonio ha detto:

    😦

    "Mi piace"

  5. Parole e pensieri a bassa voce ha detto:

    Sono molto preoccupata infatti…

    "Mi piace"

  6. Demonio ha detto:

    Mi pare di capire che se fossi tu ad avere i cordoni della borsa i soldi non li tireresti fuori nemmeno tu!

    "Mi piace"

  7. Sara Provasi ha detto:

    Qua anche in farmacia non si trovano al momento mascherine decenti!

    "Mi piace"

  8. Neda ha detto:

    Purtroppo, anche la Germania ha le sue rogne e le sue pecche. Basta leggere qualche loro quotidiano, io di solito ne leggo quattro, oltre a un paio di inglesi, uno svizzero, uno francese, uno americano e uno spagnolo, tanto per tenermi in esercizio. Peste e corna li hanno tutti i paesi, nessuno escluso e altrettante rogne. Come hanno politici corrotti e cattedrali nei deserti. A Kiel c’è un centro oceanografico “internazionale” con più di 900 “scienziati” la cui maggioranza, diciamo il 90%, è tedesca e leggendo i nomi di questi tedeschi ti accorgi che hanno tirato dentro parecchi loro famigliari, con mansioni più o meno importanti, diciamo altre 400 persone. Che cosa fanno? Studiano il clima. eccetera…peccato che le ricerche più interessanti in questo settore e anche sull’oceanografia li facciano in Olanda e non sovvenzionati dall’EU., ma pagati dallo stato olandese, a cui poi, quelli di Kiel attingono per le loro rare “uscite” su qualche rivista del settore, perché, finora, nessuno ha mai sentito nominare questo posticino in cui si sono imbucate 1300 persone che costano minimo ottanta milioni di euro l’anno. Una bazzecola. certo, ma anche la cara Germania le sue rogne le ha.
    A proposito, se ti fa piacere prova a cercare i miei articoli “Piano Hartz” e “Beh” tradotti da giornali tedeschi, vedrai che tutto il mondo, purtroppo, è paese, come il nostro…

    "Mi piace"

  9. Demonio ha detto:

    Figurati ormai come anche l’alcool sono divenuti più rari e preziosi dei diamanti…😬

    Piace a 1 persona

  10. Demonio ha detto:

    Certo, nessuno è perfetto per carità e lungi da me idealizzare qualcuno. Però è indiscutibile il fatto che se tu prendi una persona, la bendi e gli fai aprire gli occhi in un qualunque posto in Italia e poi ripeti l’operazione in qualunque posto in Germania , e poi gli chiedi di dirti dove sia difficilmente scambierà l’uno con l’altro! Li tutto ciò che qui non funziona li va! A parte dai cosa? A parte le forze armate! Ecco, oggi le forze armate tedesche cadono a pezzi, non hanno pezzi di ricambio per i mezzi, giuro ho letto su siti specializzati che fanno esercitazioni coi manici di scope al posto dei fucili. Noi invece abbiamo in questo momento forze armate di primo livello. Però…ecco…guarda l’asfalto di una strada italiana e quello di una strada tedesca! Ponti li non cadono e le scuole sono tutte nuove di pacca e attrezzate… qui i ragazzi di devono portare la carta igienica…per dire. Insomma, ti rifaccio la domanda…tu sei un banchiere e devi scegliere a chi prestare i soldi…li presti a noi italiani o ai tedeschi? Dov’è che l’operazione è più rischiosa?

    Piace a 1 persona

  11. Parole e pensieri a bassa voce ha detto:

    No

    "Mi piace"

  12. Sara Provasi ha detto:

    Davvero! xD

    "Mi piace"

  13. Demonio ha detto:

    🥴

    "Mi piace"

  14. Demonio ha detto:

    Ecco, evviva la sincerità!

    "Mi piace"

  15. Demonio ha detto:

    Evviva la sincerità. Nemmeno io!

    "Mi piace"

  16. Parole e pensieri a bassa voce ha detto:

    Ecco

    "Mi piace"

  17. Demonio ha detto:

    😬

    "Mi piace"

  18. Neda ha detto:

    Ho pascolato per la Germania per molti anni, sia prima dell’89 che dopo e poi ho preferito non andarci più proprio perché ciò che la Germania era prima dell’89, dopo questa data la Germania è molto mutata. Non è vero che lì, oggi, tutto funziona. Gli amici tedeschi che ho ancora lì, miei coetanei o di qualche anno più vecchi, fanno anche loro il confronto di come era la Germania prima e oggi, invece, è molto mutata. La Germania ha molti problemi economici, sociali e strutturali. Lavori pubblici che si protraggono all’infinito per mancanza di fondi. Le associazioni di pubblica carità sono al collasso, molte scuole hanno problemi strutturali e non lo dico io ma Der Spiegel, un loro giornale…in Baviera hanno chiuso parecchie aziende e nel Baden Wuertemberg ci sono problemi riguardanti la legalità esattamente come in molte nostre zone. Bisogna leggere i giornali locali, il Badische Neueste Nachrichten, per esempio, per vedere che cosa funziona, o meglio non funziona, da loro. La città di Karlsruhe, più grande di Brescia, ha solo due uffici postali funzionanti, il sabato e il lunedì sono chiusi, la posta viene consegnata a giorni alterni. Spesso spariscono i pacchi e questo lo posso testimoniare io che ho accertato che i codici impressi nei nostri uffici postali, quando vengono presi in carico dalle poste tedesche, questi codici vengono cambiati e non si riesce più a risalire alla loro tracciabilità, in questo modo, le poste tedesche che hanno un contratto con la DHL per quanto riguarda l’estero, riescono a fare scarica barile e a salvarsi il culo. E non mi è successo una sola volta, ma anche i miei amici tedeschi si lamentano della stessa cosa all’interno del loro territorio. Mi spiace, la Germania che ho conosciuto io negli anni settanta, non è più la stessa di oggi e lo dicono anche i tedeschi. Inoltre, molte informazioni che vengono fornite in Italia dalle fonti ufficiali, sono smentite da parecchi giornali tedeschi specializzati sull’economia e sulla politica, come Die Welt, oppure Der Spiegel. Te lo ripeto, l’idea che la Germania sia un’eccellenza è un cretinata: leggete i loro giornali, parlate con i tedeschi, quelli che hanno una certa età, che hanno conosciuto la guerra, il dopo guerra e anche questi tempi attuali, hanno parecchi problemi e per risolverli hanno fatto un’alleanza con la Francia che ha gli stessi problemi se non maggiori, proprio perché premendo sulle nazioni marginali all’Europa e accontentando quelle satelliti dell’Est riescono a mettere in difficoltà gli altri per salvare se stessi. Ti sei mai chiesto perché l’Olanda stia facendo ostruzione alla Germania e perciò anche al resto dell’Europa? Perché l’Olanda è stata la prima nazione a pagare le spese di certe scelte europee imposte dalla Germania. L’Olanda degli anni settanta ha avuto dopo il duemila una crisi economica da cui sta ancora facendo fatica a sollevarsi. Basta parlare con gli agricoltori dei Polder, della Flevoland, per rendersi conto di come l’economia agricola olandese abbia pagato le spese di certe scelte imposte dalla Germania la quale voleva agevolare i paesi dell’Est appena acquisiti a scapito dell’economia agricola dell’Olanda, dell’Inghilterra e dei paesi del Mediterraneo. Non sono io a dirlo, ma gli Olandesi, gli Inglesi….
    Capisco il tuo fervore per la Germania simbolo di perfezione, la Germania che io ho conosciuto, frequentato per quindici anni, ammirato e dalla quale ho appreso molto, ma non è più così, oggi hanno molti problemi uguali ai nostri, per esempio, ho letto sui loro giornali di ponti pericolanti, di scuole fatiscenti, di molti scioperi (non in questo periodo, ovviamente, ma un paio di anni fa), di lavoro organizzato dal piano Harz, pagati uno, due euro l’ora… questa è la Germania di oggi. Ti ripeto, non lo dico io, ma lo dicono i loro giornali. Il tedesco io lo leggo e lo scrivo senza l’aiuto di Google, esattamente come il francese, e l’inglese. Non me le sono sognate di notte queste informazioni e parlo con gli amici tedeschi del Baden Wuertemberg, della Baviera e del Rhein Westfalen almeno una volta al mese.

    "Mi piace"

  19. Demonio ha detto:

    Forse non sono riuscito a spiegarmi bene. Ci riprovo partendo da tutto quello che hai detto sulla Germania ( ed io ti aggiungo anche Francia e Spagna) che è assolutamente vero. Non lo nego affatto e non vedo in loro la perfezione! Per carità, mai detto. Quello che dico è che agli occhi di chi ha il danaro c’è sicuramente più di un pregiudizio se quel danaro lo devi prestare a un tedesco, un italiano o in qualsiasi stato africano povero. Diciamo che una scala gerarchica la fanno e questo è innegabile. Poi certo, possiamo dire che la corruzione c’è ovunque nel mondo ma, penso anche che possiamo anche dire che, nelle tre realtà prese in considerazione se la somma da spendere che ha un politico è 100 magari in un paese centrafricano il politico tiene 90 per sé e 10 per la gente, in Italia siamo quasi al 50% e magari in Germania stanno al 30/40. Insomma, che siano imbroglioni( lo scandalo diesel, la Mercedes in formula 1, ecc ecc) non lo nego ma dico che noi però siamo leggermente peggio e quel peggio, in certe realtà del centro sud fa la differenza. Tutto qui. Poi, che anche lì come nel resto d’Europa la sinistra è di fatto sparita ed ha lasciato spazio ad ignoranti populisti purtroppo è vero e lo dico da anni. E si vedono i risultati…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.