Regole e interpretazioni

Partiamo da tutto il gran polverone della passata settimana nato dall’ultimo decreto e da quel “congiunti” su cui ancora si discute. Chi sono sti congiunti? Cosa ci da diritto ad essere definito un congiunto? Bene, non mi interessa…è solo uno spunto…ne parlano tutti e mi sembra del tutto inutile aggiungermi al coro. Quel che invece volevo dire è che, a mio parere tutto è dannatamente sbagliato. A cominciare dal nostro modo di intendere il vivere civile in una società. Troppe paure e troppe regole. Spesso inutili come in questo caso perché vaghe ed interpretabili.

E questo è uno dei problemi di questa nostra epoca. Le nostre paure e le nostre insicurezze ci spingono a desiderare una società che controlli tutto, che dia ad ogni singola azione un “valore” (giusto-sbagliato, vero-falso, legale-illegale) che venga uniformato e con il quale poi possiamo rapportarci per decidere se rispettare tale norma, se violarla, se interpretarla. Tutto ciò lo trovo assurdo. Semplicemente per un motivo: non è possibile dare ad ogni cosa un valore netto. Esistono le sfumature. Le eccezioni alla regola. La vita presuppone una elasticità che le norme da sole non possono controllare. Quindi cosa manca?

Manca il buonsenso. Fondamentale. Senza di quello una società non sarà mai libera perché o vi sarà un eccesso di regole applicate in modo ferreo che, uguali per tutti, porteranno ad inevitabili discriminazioni e ingiustizie oppure vi sarà una società senza regole dove le regole le faranno i forti, i furbi e il risultato sarà sempre lo stesso ovvero vi saranno discriminazioni ed ingiustizie. Una società basata sul buonsenso, che altro non è la capacità di cercare di fare sempre la cosa giusta senza recare danni a terzi, è una società che può far a meno di regole precise poiché ognuno fa la cosa giusta.

Mi spiego meglio. Sappiamo che c’è in atto un contagio e che non abbiamo un vaccino per cui l’unico modo di rallentare il contagio è quello di evitare di stare a contatto con altre persone sconosciute soprattutto in luoghi chiusi. E sappiamo che, poiché vi possono essere persone contagiate (inconsapevoli) ma non ammalate per evitare che queste inconsapevolmente trasmettano l’infezione ad altri è necessario indossare le mascherine quando purtroppo è necessario recarsi proprio in quei luoghi dove si possono trovare altre persone. Stop. Questo è. Perché nel 2020 che ci si debba lavare non credo sia una cosa che è il governo a dovervelo dire…

Bene, se è quello il punto, il buonsenso, alla svedese diciamo, ci dice che bene…se vado a fare la spesa metto la mascherina, se prendo un mezzo pubblico metto la mascherina. Ecc ecc. Se me ne vado solo soletto per i cazzi miei tenendomi lontano dalla gente o me ne sto in auto guidando mettere la mascherina è inutile. Quindi a cosa serve dover specificare che puoi uscire solo per andare da un congiunto? Nulla. Non cambia nulla rispetto a ciò che già sapevamo. Ci andremo se riteniamo necessario andarci. Metteremo la mascherina dove serve. E a seconda di cosa sarà il congiunto per noi quella mascherina decideremo insieme se tenerla o no. Non mi sembra così difficile.

E non vedo come lo Stato possa comunque intervenire. Tizio esce e va dall’amante. Per tizio l’amante è un congiunto e per tizia lo è anche lui. Che facciamo discorsi morali? NO. sono affari loro. Tizio magari sta con moglie ma moglie per tizio è meno di zero mentre amante è tutto. Ripeto, sono affari loro. Se tizio esce e viene fermato perché dovrebbe essere sanzionato da uno Stato che entra nella sua vita privata? E che dovrebbe fare poi lo Stato? Seguirlo e vedere dove va e con chi va? E su questo punto sono certo che molti sarebbero anche contenti…uno Stato protettivo in perenne controllo di tutto e tutti che sa sempre dove vai, con chi, quando come e perché. E’ questo che volete? Rinuncereste davvero alla libertà per una vita sicura al 100%?

Non so, francamente a me una cosa del genere farebbe paura davvero. Altro che Orwell. Da brividi. Soprattutto perché poi questo controllo totale verrebbe affidato a delle forze dell’ordine che, fatemelo dire, in questi mesi hanno ampiamente meritato il titolo dei peggiori esseri umani in assoluto. Quello a cui abbiamo assistito è qualcosa di indecoroso, indegno e vergognoso. Gente che il buonsenso non sa minimamente cosa sia. Gente che impietosamente ha elargito multe salate a povera gente che usciva per lavorare o per andarsi a curare o perché aveva mille altri validi motivi. E quando non è stato l’uso eccessivo delle sanzioni vi è stato un uso indegno e spropositato della forza.

A questi qui dovremmo delegare le nostre vite? Un uso così eccessivo di mezzi e uomini non si era mai visto. Droni usati a profusione per ricercare pericolosi runner ma mi chiedo…dove erano tutti sti droni e mezzi quando ladri svaligiavano case e auto? Dove erano tutti sti mezzi quando venivano compiuti atti illegali di corruzione o di usura? E crimini ambientali? E dove erano e dove sono questi mezzi quando vi è gente sfruttata da altra gente sulle strade o nei campi? Così per dire. Bene, non se ne parla di tutto ciò ma prima o poi qualcuno lo dovrà fare quando tanti ricorsi arriveranno tutti insieme in tribunale. Troppe ingiustizie commesse.

E se il precedente ministro degli interni era palesemente un nullafacente incompetente in perenne campagna elettorale quello attuale a mio avviso se sta avallando tutto ciò è colpevole e dovrebbe dimettersi. Insieme al ministro della Difesa. Ed ai vertici di polizia e carabinieri, ai loro prefetti e comandanti regionali oltre ai governatori delle regioni. E andrebbe licenziato seduta stante chiunque in questi giorni ha avuto comportamenti indegni di un Stato di diritto. Perché una norma è una norma e va bene ma tu devi anche avere del buonsenso e la capacità di dire che no, non li multi i medici albanesi che sono venuti a fare volontariamente cure e che stanno per ripartire.

Non la multi una persona che ha il figlio malato di leucemia. Non le multi tre persone che facendo assistenza ai senza tetto tornano semplicemente a casa. Non la multi una infermiera a cui non parte l’auto e cerca dei cavetti. Non la multi in diretta televisiva una persona che è sola in una spiaggia dove nel raggio di chilometri non c’è anima viva. E potrei continuare. Ogni giorno storie del genere. Regole si, ma tu, se indossi una divisa dello Stato, se prendi uno stipendio grazie anche ai miei soldi, tu devi avere rispetto di me, della divisa che indossi e devi avere un atteggiamento totalmente differente da quello mostrato. Prima regola, prima ancora delle leggi è il rispetto, quindi il buonsenso. In un contesto generale poi dove complessivamente tutti si sono comportati più che dignitosamente e le foto delle città deserte le abbiamo viste.

Tutti tranne loro. Gente di cui personalmente non ho alcuna stima, ne fiducia ne tantomeno rispetto. Poi certo, esistono anche nelle forze dell’ordine le brave persone. Non lo nego. Ma un conto è parlare dei singoli ed un altro e parlare dell’atteggiamento di corpi che se dai vertici non ricevono indirizzi diversi significa che è quello l’atteggiamento generale. Atteggiamento poi che ha radici lunghe e profonde e che tanti casi di cronaca anche prima della pandemia ce lo hanno confermato. Quando e se vedrò un netto cambio di indirizzo, quando e se vedrò ministri dare precise direttive per cambiare questa vergogna, quando vedrò destituiti comandanti e prefetti e licenziati in tronco (no che li trasferisci, li copri e poi li promuovi anche…come da prassi) ecco, solo allora potrò forse tornare ad avere un po’ più di fiducia in questo Stato. Al momento è sotto zero.

Uno sguardo ai titoli dei miei post precedenti? Vai qui

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog su fatti di cronaca, Blog su giustizia, Blog su politica, Blog su società, Blog vari e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a Regole e interpretazioni

  1. PaulyBoot👢 ha detto:

    Che caos

    "Mi piace"

  2. Demonio ha detto:

    Siamo arrivati ad un punto in cui io non temo di ammalarmi ma temo fortemente di imbattermi in una di questi situazioni. E non è giusto.

    Piace a 1 persona

  3. Demonio ha detto:

    😦 infinita tristezza

    "Mi piace"

  4. Evaporata ha detto:

    Prima che i nostri governi diventino onesti, corretti e non corrotti devono tornare i dinosauri.

    "Mi piace"

  5. Demonio ha detto:

    Sicuramente però se magari intanto lo diventassimo noi e se magri le forze dell’ordine fossero persone più umane non guasterebbe!

    "Mi piace"

  6. lisa ha detto:

    Rido troppo pensando a quelli che non avendo capito un cazzo stamattina fuori dal mio cancello chiacchieravano ad alta voce dicendo che potevano andare fare e disfare.
    La corruzione non passerà ora più che mai peggiorerà e sperare in un po’ più di umanità vera da parte di certi elementi è meta utopia.
    Io speriamo che me la cavo! (Cit.)😏

    "Mi piace"

  7. Demonio ha detto:

    Io spero solo di riuscire a star il più lontano possibile dalle forze dell’ordine. Il virus non mi fa paura…loro si…che uno fa sacrifici…sta senza danaro e magari trova un cretino del genere che non accetta spiegazioni del fatto che tu sia li per qualche valido motivo e ti ruba letteralmente il sangue.

    Piace a 1 persona

  8. lisa ha detto:

    Ovviamente concordo.
    Ma sta’ anche di fatto che “abbiamo accettato” la situazione,che comporta anche queste cose.
    Noi li abbiamo evitati come appestati,considerata la nostra situazione lavorativa attuale.

    "Mi piace"

  9. Pingback: Regole e interpretazioni — Blog di Demonio – Evaporata

  10. Demonio ha detto:

    Idem. Ma sta cosiddetta fase due, con tutte le ambiguità è quella che ora mi preoccupa. Speriamo bene…

    Piace a 1 persona

  11. lisa ha detto:

    È tutto ambiguo fin dall’inizio Vin.
    Vedrai che sfanghiamo anche la due.

    "Mi piace"

  12. lisa ha detto:

    Uff. era “Dem” non Vin.

    "Mi piace"

  13. Demonio ha detto:

    e va beh, almeno spero di non finire nel programma della d’Urso inseguito da qualche drone…

    Piace a 1 persona

  14. Demonio ha detto:

    😀 va bene lo stesso, avevo capito! 😀

    Piace a 1 persona

  15. lisa ha detto:

    Noooooo dalla D’Urso noooooooo 😱

    "Mi piace"

  16. Demonio ha detto:

    Ecco…😬🤮

    "Mi piace"

  17. Neda ha detto:

    A proposito, avrei bisogno dell’idraulico, ma non è un mio congiunto: dovrà dimostrare che viene qui per riparazioni o verrà multate perché si suppone sia il mio amante?
    Mi piace quella del conducente seduto dove c’è il volante: una bella testa di minchia quello che pensa che un conducente possa guidare sedendosi su un altro sedile ” se è da solo”, perché se sono in due o tre, il conducente può guidare dal sedile di dietro?

    "Mi piace"

  18. Demonio ha detto:

    Dura la vita degli idraulici oggigiorno! Penso che possa venire purchè appunto non stia sul sedile di dietro guidando da solo! No va beh, per fortuna ci rimane il nostro senso dell’umorismo ma il guaio è che quando ci imbattiamo in questi uomini in divisa 9/10 non ne hanno per nulla! Una volta mi fecero una multa perchè avevo una luce fulminata e già quello…perchè mi devi multare…mica l’ho fatto a posta…vuoi la mia sicurezza?Bene…me lo dici ed appena posso la cambio…che senso ha multarmi? In più ti faccio una battuta sul fatto che ci lavoro con le luci…ok…magari non fa ridere ma perchè ti devi inalberare quando sto solo cercando un dialogo? Ecco…sono tutti così ed in questo periodo dove la gente ha tanti cazzi per la testa almeno vorrebbe trovare nei rappresentanti delle istituzioni comprensione ed invece trovano solo teste di cazzo…

    Piace a 1 persona

  19. luisa zambrotta ha detto:

    😟😟😟

    "Mi piace"

  20. Demonio ha detto:

    e lo so, tutto ciò mette tristezza…

    Piace a 1 persona

  21. Neda ha detto:

    Guarda, anni fa siamo andati a trovare una nostra congiunta che era in una casa di cura specializzata sui malati terminali e stavamo parcheggiando nell’apposito parcheggio mentre due vigili urbani osservavano la nostra manovra. Noi non ci eravamo accorti che un piccolo cartello, ricoperto in parte dalla vegetazione, designava quei posti a non ricordo chi. Ci credi che quando siamo tornati a riprenderci la macchina abbiamo trovato una bella multa? Non avrebbero potuto intervenire e dirci che lì non avremmo dovuto parcheggiare? Tra l’altro c’erano anche parecchi altri posti liberi e non avremmo avuto difficoltà a parcheggiare da un’altra parte era perciò evidente che non stavamo cercando di fare i furbi. A volte credo che chi indossa una divisa, o ha in mano anche solo un piccolo “potere”, confonda la propria carica con l’arroganza e la prepotenza.

    Piace a 1 persona

  22. Demonio ha detto:

    Mi hai capito perfettamente!E’ esattamente questo che intendo: sembra che a volte proprio ci godano a maltrattare la gente e confondano il servizio pubblico con il diritto di poter fottere la gente quando invece dovrebbero aiutarla…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.