Perché siete così?

Qualche giorno leggevo questa notizia che ha dell’assurdo se non fosse che se non altro si è conclusa bene. Si ok, ma quanta fatica e a quali costi? E soprattutto questa volta è andata a buon fine ma quante altre volte invece questi errori sono irrimediabili? Ad ogni modo, questa la vicenda:

Bonifico su conto errato,Poste Vita rimborserà risparmitrice | ANSA.it

Leggi l’articolo

Ora, quello che mi domando è: perché il funzionario o i funzionari delle poste si sono comportati così? Cosa cambiava loro se fossero stati sin da subito gentili ed avessero aiutato la signora a rimediare ad un errore?

A me viene solo da pensare che in casi del genere ci si lascia vincere dalla burocrazia che magari nel caso specifico non prevede dei passaggi rapidi per risolvere questi problemi. Ma, se questa può essere una parziale scusante resta sempre il fatto che per ogni sistema poi vi sono delle persone in carne e ossa che lo gestiscono.

E possono farlo in maniera umana o da stronzi. In questo caso per me lo hanno fatto da stronzi perché, anche immaginando che, il sistema bancario non preveda la possibilità di annullare un bonifico del genere se c’era la volontà magari si contattava l’ignaro beneficiario e gli si chiedeva gentilmente di fare un operazione verso il conto della signora.

Poi, certo, se quest’ultimo si fosse rifiutato, e se “il sistema” non poteva giustamente andare nel conti di qualcuno e cancellare una entrata, a quel punto ecco che si poteva ricorrere alla giustizia. Ma dall’articolo mi pare di capire che l’azienda bancaria non ha fatto assolutamente nulla per aiutare l’anziana signora e questo credo sia uno dei tanti sintomi di come la società è sempre più pregna di una indifferenza disumana dove ognuno è lasciato solo.

E mi chiedo: perché così tanta cattiveria? Perché questa indifferenza? Ma ad essere appena appena un po’ più gentili cosa vi costa? Tipo l’altro giorno. Me ne stavo andando a prendere l’autobus: svolto l’incrocio e lo vedo lì fermo alla fermata a 50 metri. Corro per andargli incontro, il semaforo poco più avanti è rosso. Tra l’autobus e il semaforo nessuna auto.

L’autista mi vede e mi ignora mettendo in moto il mezzo per fermarlo dopo pochi metri. Gli faccio segno di farmi la cortesia ma lui imperterrito nemmeno mi guarda: non apre la porta e al verde parte. Cosa gli costava essere gentile ed attendere 2 secondi in più alla fermata, visto che era anche rosso e farmi salire evitandomi un’attesa di più di venti minuti?

Invece no, lui come i tipi delle poste hanno deciso di essere stronzi e tirar dritto per la loro strada. Io non so che genere di persone siate però mi piacerebbe tanto chiedervi: ma ad essere così come vi sentite? Cosa provate ogni volta che potendo scegliere senza alcuna esitazione scegliete di essere degli stronzi???

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in Argomenti vari, Giustizia, Post, Racconti, Società e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Perché siete così?

  1. low profile ha detto:

    Ormai, sembra che la gentilezza equivalga a debolezza, e la gente si fa prendere da questa morsa di risentimento misto indifferenza verso chi ti chiede aiuto. Il karma ne sarà testimone, fidati!

    Piace a 1 persona

  2. Demonio ha detto:

    Probabilmente è come dici! Eppure non riesco davvero a pensare di essere diverso: per carità, non sono un santo, non amo gli altri però, cavolo, nello specifico, se mi trovo in una situazione in cui posso fare un piccolo gesto lo faccio senza pensarci e non mi costa nulla. Eppure sembra proprio che io stia diventando una reliquia del passato! Che dire? A me sto mondo piace sempre di meno…

    "Mi piace"

  3. low profile ha detto:

    Io punto tutto sull’asteroide!🤣

    "Mi piace"

  4. Demonio ha detto:

    Mmm… troppo piccolo sto pianeta e troppo bassa la probabilità però dai… Chissà!😈😝

    Piace a 1 persona

  5. Neda ha detto:

    Io vorrei sapere perché “l’ignaro cittadino” che ha visto arrivare sul suo conto una somma della quale non aveva diritto non è andato subito a chiedere spiegazioni e a fare in modo che quella somma andasse al proprietario legittimo. A me è successa la stessa cosa, anni fa, con la banca. Mi trovo sul conto corrente una cifra corrispondente a un assegno che non poteva essere destinato a me. Sono andata subito in banca, ho chiesto spiegazioni e dopo vari controlli l’assegno è stato tolto dal mio C.C. e versato al legittimo proprietario il cui numero di C.C. differiva dal mio per una cifra.

    Piace a 1 persona

  6. low profile ha detto:

    🤞🤞🤞🤣

    "Mi piace"

  7. rmammaro ha detto:

    Demonio, la storia meriterebbe un approfondimento che purtroppo non sono in grado di fare. Ti cito alcuni motivi di inquietudine:
    1) la fonte: il Codacons
    2) la mancanza di ulteriori dettagli. Se cerchi, trovi in rete solo il comunicato Codacons con più o meno spezie, ma siamo lì (figurati trovare un giornalista che approfondisce una storia del genere)

    E’ che la storia (va bene che siamo in Italia, dirai tu) ma ha dell’inverosimile. Una polizza vita che viene a scadenza, oppure una FIP? E poi com’è andata la storia? Mi pare incredibile che sia stato semplicemente usato un IBAN a capocchia.
    Sono certo che la Signora avesse tutte le ragioni, ma probabilmente la storia deve essere più ingarbugliata di così.
    Spero in un rigurgito di notizie dalla cloaca del giornalismo, per capirci qualcosa di più

    Piace a 1 persona

  8. Demonio ha detto:

    Eh, bella domanda anche la tua! Che dire? Non so perché non lo abbia fatto e forse ha pensato che, “la fortuna” non andasse contraddetta. Evidentemente non tutti sono come te…ma se questo lo posso capire non riesco a capire invece perché non esistano evidentemente delle procedure più semplici per consentire alle persone di rimediare ai propri errori…

    Piace a 1 persona

  9. Demonio ha detto:

    😂 ok, mani e piedi in azione!

    Piace a 1 persona

  10. Demonio ha detto:

    Non avevo notato che la fonte fosse quella (mi ero limitato a vedere Ansa…) e sicuramente come dici le cose possono essere molto più complicate di così. Diciamo che, resta solo un pretesto per parlare di come mediamente non vi sia molta gentilezza nelle persone e in certe istituzioni. A proposito di queste, analoga vicenda ha riguardato invece madre di una mia amica la quale è stata vittima di quella truffa di cui si è parlato recentemente in cui qualcuno, con l’ovvia complicità di qualcuno dentro, ha falsificato documenti per ritirare somme. Beh…a sentire la mia amica, il comportamento della direttrice della filiale è stato tutt’altro che gentile tanto che, alla fine, si è rivolta ad un avvocato!
    Per la tua speranza invece…sorrido… Il giornalismo è defunto e quei pochi che ancora lo fanno o vengono derisi o peggio rischiano di finire al gabbio!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.