Scultura di Jago e ragazzi che la prendono a calci.

Sottotitolo: mi sono sentito piccolo piccolo

Devo fare qualche premessa. La prima è che, non conoscevo la persona che mi ha ispirato queste riflessioni e questo mi porta a credere che, sebbene io mi reputi una persona mediamente informata evidentemente non lo sono abbastanza. Potrei anche dire che forse è anche l’informazione a non fare il proprio mestiere e sappiamo tutto di Ilary e Totti ma tante altre cose non arrivano: forse è vero ma ciò non toglie il fatto che evidentemente ho delle lacune.

Un’altra considerazione riguarda sempre la mia persona. Non ho una formazione specifica in ambito artistico per cui tutto quel poco che conosco lo devo a quelle ore di educazione artistica fatte alle medie, quel po’ di storia, le visite fatte ai musei ogni volta che ne ho avuto la possibilità e qualche lettura sporadica qui e la o qualche documentario in tv. Insomma il mio approccio al mondo dell’arte è fatto in totale umiltà, non sono né un esperto né un critico e pertanto posso solo avere un personale approccio del tipo mi piace/non mi piace.

Detto ciò, l’altro giorno cercando altro, ad un certo punto, mi sono imbattuto in questo artista, uno scultore che mi ha da subito incuriosito: Jago. Non lo conoscevo, non sapevo della sua fama internazionale, non sapevo neppure avesse (grazie all’astronauta Parmitano) messo in orbita una sua scultura e non sapevo ovviamente che fosse italiano.

Immagine presa da: https://www.famigliacristiana.it/articolo/la-mia-pieta-volata-nello-spazio.aspx

E quindi incuriosito mi sono messo a cercare altro su di lui e direi che la mia curiosità è stata appagata. Ora, come detto nella seconda premessa, non ho alcun titolo per giudicare il suo lavoro, valutarne la tecnica o altro. Nessuno. Quello che posso dire è che quel che ho visto mi piace molto e mi ha portato a pensare che, se un artista moderno e contemporaneo fa qualcosa di bello o che a me piace evidentemente è perché ciò che ha prodotto è bello!

Potrebbe essere una banalità questa e però (anche se magari lui per primo non sarebbe d’accordo col mio pensiero) io penso ad altri artisti contemporanei che fanno opere e che…dite ciò che volete ma a me non dicono nulla. Non mi suscitano emozioni. Nulla. Opere che per “capirle” necessitano di qualcuno che ti dica che l’artista mentre sbatteva il mignolo del piede una mattina appena sveglio ha esclamato eureka e ha messo a muro con un cerotto un cetriolo per immortalare le sue emozioni!

Ecco, ripeto, con tutta la mia umiltà credo che l’arte diventa immortale e bella quando a chiunque suscita emozioni senza una spiegazione colta a latere. Poi, tra chi ne ha gli strumenti, magari l’opera la analizzi, valuti come hai dato una pennellata, come hai picchiato sullo scalpello ed altre varie ed eventuali ma, prima di tutto ciò che deve arrivare è una emozione. L’arte attuale, tranne rare eccezioni a me non dice nulla.

Vi starete chiedendo che c’entra il titolo a questo punto. Perché è ovvio che non è certo per questo che mi sono sentito piccolo. No no, semmai di fronte a queste persone eccezionali capaci di produrre bellezza mi sento fortunato a poterli ammirare. E penso che sarebbe bello se anche altri artisti esaltassero il bello che c’è: in questo momento storico ce n’è bisogno.

Invece, mi sono sentito piccolo e anche parecchio sbagliato quando, sempre cercando materiale su Jago mi sono trovato di fronte a questo:

“Jago e la sua scultura presa a calci a Napoli”

Segue il video che consiglio per farvi capire meglio;

Non ci giro troppo attorno: appena ho letto il titolo e appena ho visto le immagini mi sono trasformato in Hulk e se avessi potuto avrei preso a schiaffi ognuno di quei ragazzini. E scommetto che analoga reazione l’avrete avuta anche voi che leggete questo post. O almeno la maggior parte: dunque diciamo che siete in 10, almeno 9!

Poi però ho sentito le sue parole e visto cosa ha fatto dopo. Ed è lì che mi sono sentito un piccolo uomo meschino che, in fondo non è tanto diverso proprio da quei ragazzi pur con tutte le mie giustificazioni e motivazioni. Invece il gesto e le parole di questo artista sono state esemplari: quei ragazzi sono così perché nessuno li ha educati ad essere in modo diverso. Ecco, lui con il suo gesto credo abbia fatto qualcosa per cui quei ragazzi si saranno posti delle domande.

Più che la punizione (e non dico che comunque, specie in azioni più eclatanti non serva) quello che in questo periodo storico serve sono esempi ed esempi credibili ed autorevoli. Dire ad un ragazzo che ti ha preso a calci una tua scultura un ehi…vieni qui, prendi in mano lo scalpello e batti tu stesso sulla nuda pietra ha un valore incredibile. Quello uscito da lì avrà capito la fatica, la pazienza, il lavoro, la creatività ed imparato a rispettare tutto ciò.

Forse e dico forse, se al mondo vi fossero più esempi positivi e persone del genere il mondo sarebbe un posto migliore. Invece ci sono tante altre persone come me o anche peggio che forse pur essendo nel giusto di fatto agiscono nel modo sbagliato. Non so, io ho questo dubbio e se da un lato è vero che da ragazzino non avrei mai fatto nulla del genere è anche vero che questo periodo è diverso e forse la mia generazione e quella precedente non è stata in grado di essere da esempio. Io faccio il mio mea culpa e ammiro ancora di più questo artista che ho la vaga sensazione che sia anche un grande uomo.

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in Argomenti vari, Fatti di cronaca, Internet ecc, Post, Società e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Scultura di Jago e ragazzi che la prendono a calci.

  1. The Butcher ha detto:

    Io l’ho conosciuto recentemente proprio per questa sua statua. Ho visto il servizio e sono felice di averlo fatto perché un’artista simile merita di essere conosciuto. Riguardo l’arte la questione è un po’ più complessa. Questa cambia a seconda della sensibilità dei tempi però, e qui concordo con te, dovrebbe essere in tipo di arte che suscita emozione.

    Piace a 1 persona

  2. Demonio ha detto:

    Questi sono tempi che trovo davvero strani o per lo meno io proprio non riesco a capirli. Ben vengano questi artisti che trovo più interessanti!

    "Mi piace"

  3. The Butcher ha detto:

    La penso come te. Credo che stiamo ancora cercando la nostra strada.

    Piace a 1 persona

  4. rmammaro ha detto:

    Grazie per il tuo post, Demonio! Allora, anch’io – come te – non mi sento preparato a dare giudizi artistici. Una cosa però mi pare di averla capita. Gli artisti contemporanei mirano a mettere in relazione la loro opera con la vita. Che pare una bella frase ad effetto. Ma che vuol dire – anche banalmente – che cercano proprio quello che hanno fatto quei ragazzini. E che quindi – magari – anche il danneggiamento di una statua può essere contemplato come “interazione”.

    Piace a 1 persona

  5. Demonio ha detto:

    Peccato che siamo al buio, c’è nebbia e il navigatore non funziona!

    "Mi piace"

  6. Demonio ha detto:

    Credo che questa via fosse quella percorsa dalla Abramovic. Tutto sommato posso anche capire questo genere di arte concettuale eppure…boh… diciamo che mi augurerei che, l’intelligenza umana portasse ad altri tipi di interazione! Ad esempio, nel caso in questione, pensa se, invece di fare ciò uno di quei ragazzi, lì accanto avesse creato un altra statua, ad esempio di una donna! Entrambe sarebbero interazioni ma penso che la seconda meriterebbe più considerazione!

    Piace a 1 persona

  7. rmammaro ha detto:

    certo, figuriamoci, e sarebbe anche molto più gradevole per noi che assistiamo. però il punto sta proprio nel creare qualcosa che “incerspichi” la vita della gente fuori delle gallerie d’arte. se vuoi è proprio una risposta all’arte che parla solo a sé stessa.

    "Mi piace"

  8. Demonio ha detto:

    E anche questo è un bel tema! In effetti credo che troppo spesso l’arte è percepita come qualcosa di lontano dalla gente ed è davvero un peccato

    "Mi piace"

  9. mariluf ha detto:

    Grazie di avermelo fatto conoscere!!!!!!!|

    Piace a 1 persona

  10. Demonio ha detto:

    Eh, figurati! È stato un caso e mi sembrava giusto fissare anche questo sul mio blogghettino e se come te altri lo scopriranno mi farà piacere!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.