Nere riflessioni

Trovo la lettura di Luis Sepulveda sempre interessante e stimolante. Un po’ come in generale quella degli autori sudamericani ed in particolare di tutti quelli che, nel proprio paese hanno patito la dittatura, imposta e caldeggiata dalla più grande esportatrice di democrazia della galassia. E questo non è più neppure un qualcosa di opinabile viste le recenti dichiarazioni di John Bolton, ex consigliere per la Sicurezza nazionale di Trump.

Comunque, dicevo che mi piacciono gli scrittori sudamericani perché trasmettono un calore umano unico che trae origine dalla sofferenza e dal lottare contro tutto e tutti, subendo ingiustizie, rischiando in prima persona senza mai intaccare la loro convinzione di essere dalla parte giusta della storia. Mi piacciono perché sebbene spesso disillusi da questo mondo restano lucidi e coerenti. Ieri leggevo questo passaggio sul razzismo e l’ho trovato di una attualità unica:

Sono nato in Cile e in Cile non ci sono neri, ma chiamiamo con affetto gli amici negros; la gente umile, la mia gente, nel suo linguaggio affettuoso si dà del negro: «Che cosa vuoi mangiare, negrito?», «Quello che mangi tu, negrita». Invece le classi abbienti, e cioè i sostenitori di Pinochet mascherati da centrodestra, usano questa parola come un insulto: un operaio che chiede un salario migliore è un negro de mierda. Malgrado tutta questa confusione, in generale i deni amano i neri e li chiamano negritos. Se i peruviani, i boliviani e gli ecuadoriani, che sopravvivono in Cile facendo i lavori peggiori che iobkznquitos cileni si rifiutano di svolgere, fossero neri, non subirebbero tanto disprezzo e razzismo.Non facciamo fatica ad amare i neri e ne abbiamo motivo: l’uomo più brillante del xx secolo è un nero, Nelson Mandela. Uno dei personaggi cinematografici più nobili è stato impersonato da un nero: Sidney Poitier. Uno dei migliori romanzi che abbiamo letto è stato La capanna dello zio Tom, il più grande sportivo della storia si chiama Muhammad Ali, la voce perfetta per cantare l’amore era quella di Bola de Nieve, i migliori musicisti del secolo scorso si chiamavano Charlie Parker, Louis Armstrong e Miles Davis.Non facciamo nessuna fatica ad amare i neri, ma disgraziatamente ci sono neri che non si fanno amare. Come amare Michael Jackson? Un nero scolorito dalle pessime abitudini. Chi potrebbe amare Condoleezza Rice, la nera nascosta dietro modi Wasp che ha fatto carriera in politica vendendo la sua razza, rinnegando l’eredità di Martin Luther King, Miriam Makeba e Malcolm x? E chi diavolo proverà affetto per Colin Powell, il nero che è arrivato a impallidire in un consiglio di sicurezza dell’ONU mostrando un barattolino di sali da bagno e assicurando che era «un’arma di distruzione di massa irachena», il nero dai modi bruschi che con il suo sex appeal ha fatto impazzire Ana Palacio e che, pur potendo scappare nelle praterie dell’onestà come ogni degno schiavo fuggiasco, preferisce portare avanti il suo triste ruolo di servo della mafia di Bush?Forse è giusto dire che ci sono bianchi, neri e «gente di colore». Mandela è nero, splendidamente nero, luminosamente nero, invece Condoleezza Rice, Bush, WoIfowitz, Cheney, Rurnsfeld, Negroponte, Aznar, Berlusconi, Blair, Powell e Le Pen sono «gente di colore». Di un colore dubbio.

Tratto da Il potere dei sogni di Louis Sepulveda

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in Antifascismo, Argomenti vari, Libri, Parole, Politica, Razzismo, Società e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Nere riflessioni

  1. Neda ha detto:

    Molto bello. Grazie.

    "Mi piace"

  2. Demonio ha detto:

    Ma anche questo non mi era stato notificato! Boh…grazie comunque!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.