Dove sta l’interruttore?

Sempre che ne abbia uno perché forse sono decisamente difettoso. E sì perché mentre archivio l’ennesima notte insonne ripenso a tanti amici e conoscenti che di questi problemi non ne hanno. Loro l’interruttore per spegnersi ce l’hanno eccome: un attimo sono svegli e quello successivo dormono che è una bellezza. On Off e senza alcuna difficoltà incontrano Morfeo. Una volta ho visto un collega dormire in piedi. Invidia totale!

A me no. L’interruttore di spegnimento non c’è. Non c’è mai stato. C’è una sorta di valvola che ogni tot giorni di stanchezza accumulata interviene. Di solito mi rotolo nel letto illudendomi che sia la ricerca di una posizione adatta il problema ma è appunto solo una illusione. No, non datemi consigli…le ho provate tutte e non ho intenzione di farmi ricoverare in qualche clinica del sonno per cercare una soluzione!

Che una poi che funziona bene c’è anche ma… l’hanno resa illegale e a me non va né di cercarla né di arricchire la malavita. Né tantomeno di finire in qualche retata e ritrovarmi nei guai o con uno stigma sociale dove uno che si fuma un po’ d’erba è considerato come il peggior criminale da evitare. Lascio perdere. Ogni tanto capita che sul lavoro qualche giovane collega me ne faccia omaggio e nulla, so che quelle rare notti dormirò bene e mi sveglierò fresco e riposato. Amen… succederà 2/3 volte l’anno.

Troppo poco ma come ho detto non c’è molto da fare. Fanculo a Salvini & company. Gente che non capisce un cazzo e parla. Va beh, la regola è invece dormire poco e male. Ogni notte è una battaglia tra me e il mio cervello che non smette di pensare. Non si spegne. Ho però dei micro crolli. Come stanotte. Qualcosa ho dormito se non che, erano le due che mi sono ritrovato in un sogno: stavo andando in una pizzeria che tutti consigliavano e dove c’era la fila per andare.

Questa era situata in cima ad palazzo le cui scale sembravano non aver fine ed avevano la caratteristica di stringersi sempre di più tra due pareti tanto che, ad un certo punto la fila di persone davanti si è bloccata ed avevo la fila di persone dietro che spingeva ed io ero di fatto incastrato lì e…mi sono svegliato! Guardo l’ora…parte la madonna d’ordinanza e riprovo a dormire…

Gira e rigira come il cestello di una lavatrice…di nuovo pensieri che arrivano e vanno e mi ritrovo di nuovo in un dormiveglia. Altro pseudo sogno. LStavolta sono in auto e percorro una strada in discesa con una certa pendeza in mezzo ad una strana città. Perplesso sono lì che dubito del navigatore e del fatto che questa stradina conduca da qualche parte. E del resto si stringe sempre di più, ormai ho i muri a solo pochi centimetri dagli specchietti…

Guardo avanti e ho la netta sensazione che si stringa ancora…lo sapevo…mi fermo…metto la retro e inizio la lenta risalita…mi viene il terrore di restare lì inchiodato da non poter neppure aprire la porta. E mi sveglio di nuovo! Ok, alle tre secondo giro di madonne. Realizzo che è meglio che non finisca in luoghi stretti ed angusti. Fortunatamente non sono uno speleologo…come cazzo fanno quelli? E ricominciano pensieri così…

Domande di questo tipo che mi si inchiodano in testa. Pensieri, riflessioni. Ma chi le vuole? Voglio solo dormire…nulla…sono le quattro, qualcuno nel condominio ha appena tirato lo sciacquone, fuori è passato un camion, il rumore di una tapparella…sento ogni rumore…mi torna in mente che mettendo una chiavetta USB nel nuovo router con dei film posso vederla dalla TV.

Ma se posso vederla dalla TV allora posso vederla anche dal PC o dal cel! E allora inizio a cercare come fare perché già so che quel pensiero non se ne andrà se non gli do una risposta. Quasi le cinque, so come fare, domani lo farò. Provo a dormire quel poco che rimane prima che la sveglia suoni. Ma che…cani che abbaiano, uccelli che cantano, porte che sbattono, tapparelle che si alzano, auto che si mettono in moto, rumore di tubature, di sciacquoni, mi giro e rigiro…il gatto borbotta che non lo faccio dormire…

L’ultimo micro crollo ma non dura molto, mezz’ora scarsa di un ultimo dormiveglia dove già la luce inizia a penetrare nella stanza e nel frattempo sento l’erezione del mattino che reclama il suo spazio e stare a pancia giù non è più possibile, è duro, preme e fa male. Va beh, se non altro sorrido al pensiero che la sotto sia tutto a posto, vediamo il lato positivo va. Oddio, non che ormai mi serva a molto…no no, via brutti pensieri…che ora è? 10 minuti alla sveglia, va beh, anche stanotte è andata… Scrivo sto post idiota, mi alzo e vediamo se trovo energie per correre un po’ almeno mi sfogo…

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in Argomenti vari, Post, Racconti, Sogni, Su di me e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Dove sta l’interruttore?

  1. PindaricaMente ha detto:

    Se non ti vuoi buttare sulla drogah allora prova le ZzzQuil!
    Rimango a disposizione per altri soporiferi consigli non richiesti. 😎

    Piace a 1 persona

  2. Neda ha detto:

    Allora, vediamo, non vuoi consigli ‘ché le hai provate tutte…però io sono vecchia e il consiglio te lo martello lo stesso (noi vecchi siamo dei rompi..glioni) Cena, leggera leggera, alle 19. Vai a letto prima di mezzanotte, non guardare tv, pc, smartphone. Stenditi, leggi qualche pagina di un libro noioso noioso, vedrai che dormi subito e se ti svegli di notte recita a memoria la poesia più lunga che conosci, tipo “Sant’Ambrogio” del Giusti (io la so dalla quinta elementare e mi riaddormento sempre prima di finirla).

    Piace a 1 persona

  3. Demonio ha detto:

    Ahahahah melatonina…ne ho provate diverse…inutile come la forchetta per il brodo! 🤷 Sono difettosoooo! C’è nulla da fare!

    "Mi piace"

  4. Demonio ha detto:

    Ahahahah scusami se sorrido ma mi fai tenerezza! Allora quando non lavoro (quello è un caso a parte che non ha regole ne orari e anche se arrivo a letto morto poi non dormo uguale!) vado a dormire 22:30/23…a cena non mangio mai tanto, TV ogni tanto un film ma ho visto che non mi cambia nulla e se leggo si, il sonno magari arriva ma…poi comunque mi sveglio alle 2 o 3 o più volte! La recita non funziona perché mentre lo farei inizierei a pensare di cercare informazioni su Sant’Ambrogio! O in ogni caso mi verrebbero in mente mille altre cose e spesso anche tutte insieme. Come ho detto sono difettoso…un macello e davvero l’unico rimedio naturale che ho visto funziona senza controindicazioni è quello lì. 🤷 C’è poco da fare!

    Piace a 1 persona

  5. rmammaro ha detto:

    hai spesso sogni in cui ti ritrovi incastrato in spazi angusti?

    "Mi piace"

  6. Demonio ha detto:

    In realtà non saprei dirlo perché è raro che li ricordo. Però consciamente so che non è una situazione che affronterei con tranquillità!

    "Mi piace"

  7. Neda ha detto:

    Vivi da solo? Perché se hai una compagna puoi sempre chiederle di darti una padellata in testa…magari funziona (scherzo naturalmente). Mia cugina, che ha il tuo stesso problema, quando si sveglia di notte, si alza e si mette a ricamare o a fare pizzi all’uncinetto. Ciao, ti auguro comunque bei sonni e bei sogni.

    "Mi piace"

  8. Demonio ha detto:

    Ho visualizzato l’immagine di me che in piena notte mi metto a ricamare o a fare l’uncinetto… Credo che smetterò di ridere a Natale!
    Grazie per l’augurio!

    Piace a 2 people

  9. labisbetika ha detto:

    Credo di poterti capire. Anch’io da qualche tempo a questa parte passo nottate insonni, tanto che il correttore non copre più sufficientemente le occhiaie. Arrivo all’alba pensando molto e facendo sogni ad occhi aperti.
    Credo che alla base dell’insonnia ci sia spesso un fattore di ‘stress’ (che può voler dire tutto e niente) che si ripercuote sull’iperattività della mente e ci impedisce di rilassarci.
    Nel mio caso credo si tratti di una mancanza. Mi basterebbe addormentarmi abbracciata al mio compagno, se l’avessi, ma per il momento mi accontento del cuscino (che a quanto pare non funziona granché bene).
    Ognuno di noi, naturalmente, deve trovare il proprio ‘cuscino da abbracciare’ per addormentarsi, ma credo che prima sia necessario capire davvero cosa ci tiene svegli ed affrontarlo. 🙂

    Piace a 1 persona

  10. Demonio ha detto:

    Io devo essere nato stressato allora perché ero così anche da bambino! Poi boh, anche io sono single però mi sa che sono proprio caso disperato perché anche quando ho avuto qualcuna affianco non è che dormissi lo stesso! Insomma…mi sa che la mia mancanza non è legata a qualcosa di particolare (anche se ammetto che normalmente sono uno poco soddisfatto di sé e di tutto), ma è proprio il fatto che non ho il controllo sul sonno! Questo arriva quando decide lui e non posso farci nulla!

    Piace a 1 persona

  11. labisbetika ha detto:

    Se è fisiologico c’è poco da fare mi sa! In effetti nemmeno i neonati, che pure hanno tutti le stesse esigenze, hanno gli stessi identici turni sonno-veglia. Magari semplicemente c’è chi si rigenera con meno ore di sonno di altri che invece vivrebbero in letargo perenne. Io ormai ci sto facendo l’abitudine e mi sono autoconvinta che ciò che non posso cambiare posso almeno provare ad accettarlo. A presto.

    Piace a 1 persona

  12. Demonio ha detto:

    Si, infatti mio malgrado ci convivo e a parte dei momenti di appannamento lungo il giorno tutto sommato tengo botta! Poi magari, se ho diversi giorni in cui la stanchezza fisica si accumula arriva una notte in cui crollo e riesco anche a dormire bene quelle sei/sette ore filate!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.