In un mondo ideale…

In un mondo che non esiste le cose sarebbe bello immaginarle molto diverse. Spesso mi danno dell’utopista, del sognatore e altrettanto spesso invece è proprio l’insulto a prevalere. Pazienza. Continuo a credere che nel mio mondo immaginario sia possibile non essere considerati carichi residui o finire in fondo al mare solo perché si cerca una vita migliore.

Nel mio mondo nazioni come il Qatar non avrebbero mai potuto ricevere l’avallo da parte della comunità internazionale per un mondiale. Nazioni come l’Arabia Saudita non verrebbero mai descritte come rinascimentali e nazioni come l’Iran sarebbero da tempo schifate ed escluse da ogni contesto internazionale per la loro brutalità.

Sono le sole? No. Sia nel passato che oggi su questo pianeta in tante nazioni (la nostra non è certo libera da peccati) l’individuo spesso conta meno di zero e se ha le “aggravanti” di essere nero o donna o di avere un orientamento sessuale non conforme a ciò che qualcuno ritiene tale allora vale ancora meno. In questo mondo continua a prosperare la morte, le guerre e le armi spesso benedette da inutili e stupide religioni.

Questo è. Ed ogni giorno la cronaca è sempre più triste. Poi vedo però anche piccoli gesti che sono grandi gesti. Come il seguente che rischia di essere anche il loro ultimo gesto (e dagli spalti fischiato):

Mondiali 2022, la nazionale dell’Iran non canta l’inno: così i giocatori stanno sos la protesta per i diritti delle donne

E poi invece c’è chi fa grandi proteste per motivi più importanti:

Aridateci la birra…

E niente…frega un cazzo di migliaia di operai sfruttati o morti, della corruzione evidente che ha permesso un tale scempio, dei diritti delle donne ecc ecc…lo sponsor della birra è sul piede di guerra e i tifosi anche. Ma ancora qualcuno crede che un mondo migliore e diverso possa esistere? No, tranne appunto, nei miei sogni. La realtà invece è questa e non c’è nulla da fare.

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in Argomenti vari, Fatti di cronaca, Post, Società e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a In un mondo ideale…

  1. labisbetika ha detto:

    “Ma ancora qualcuno crede che un mondo migliore e diverso possa esistere?”… personalmente no. Ma condivido il tuo stato d’animo e malessere per il mondo che ci circonda. 😔

    Piace a 1 persona

  2. Ehipenny ha detto:

    Una domanda che sembra banale ma non lo è, perché esiste un confine sottilissimo tra illusione e speranza… attualmente? Non penso possa esistere. Tra vent’anni, cinquant’anni, chissà.

    Piace a 1 persona

  3. Demonio ha detto:

    Alle favole ho smesso da tempo di crederci. Lavoro costantemente solo per rendere appena accettabile quello nelle mie immediate vicinanze cercando di non danneggiarlo e non far del male. Credo di più non sia proprio possibile. 🤷‍♂️

    Piace a 1 persona

  4. Demonio ha detto:

    Mi piace crederlo. Poi mi ricordo dei libri di storia ed allora le mie illusioni vacillano…

    Piace a 1 persona

  5. quasi40anni ha detto:

    I miglioramenti per alcune situazioni nel corso dei secoli ci sono stati: penso al diritto allo studio, alla condizione delle donne( in Occidente) ….ma credo che uno stato di uguaglianza, pace, armonia non possa esistere né in cielo né in terra . Penso che non viviamo nemmeno in un vero stato di democrazia .

    Piace a 1 persona

  6. Demonio ha detto:

    Certo, la cosa è innegabile e non vorrei che tu pensassi che non ne sono conscio o che il mio “grido” fosse visto come quello di uno con le fette di salame agli occhi! Diciamo che, sono sempre più convinto del fatto che, questi miglioramenti, siano soprattutto dovuti o a eventi isolati o alla capacità di poche persone sparse nel tempo che ci hanno fatto progredire. Invece credo che, l’umanità, nel suo complesso, sia solo una sorta di banderuola che, segue le correnti. Quindi se a fare vento c’è il cattivo di turno, tutti si piegano, se ogni tanto capita un Sabin o un Galileo o un Einstein l’umanità fa quel passo avanti. Ma sotto sotto, ai più, basta che si mangia, si beve e non si pongono domande…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.