La strada verso un nuovo Medioevo

Ve lo dico subito, questo post è noioso ed è polemico quindi se non volete rovinarvi la serata non lo leggete che come diceva quattrocchi dei puffi è meglio.

La riflessione mista ad incazzatura parte dalla recente è sacrosanta (applausi, abbracci  e auguri per lei!) polemica della ricercatrice italiana Roberta D’Alessandro  che ha polemizzato con la ministra Giannini per sottolineare come questo paese non le abbia dato nulla e la ricerca in questione è olandese perchè è l’Olanda ad averle dato i finanziamenti.

tumblr_o2li0v520D1qj6q7qo1_400

Cosa che tra l’altro non è certo nuova e che spesso, a cominciare da Meucci (il primo che mi viene in mente)  passando per tanti altri ricerca e scienziati che sono stati abbandonati dai propri connazionali ed hanno dovuto cercare all’estero quello che qui mai avrebbero trovato salvo poi…santificarli e glorificarci…dopo appunto, da bravi italiani…

Perchè questo è un paese che preferisce dare ingenti risorse ad esempio tirando fuori i soldi per una pagliacciata come il Giubileo e il tour di una salma, che non batte ciglio quando si elargiscono soldi regalati alle banche e che spende un patrimonio per gioco d’azzardo, maghi, fattucchiere ed altre amenità simili ma non un centesimo per la ricerca scientifica.

E se lo fa, quando lo fa non lesina critiche per lo sperpero di danaro pubblico mentre ad esempio spinti da nuovi nazionalismi con orgoglio si spendono milioni di euro per armamenti da una parte e per  mantenere in piedi una chiesa retrograda permettendo di avere nelle nostre scuole insegnati che insegnano ad essere fedeli e credere nell’ignoto, nella fortuna, nella provvidenza  e non a ragionare da cittadini.

Ed è proprio in virtù di tutto ciò che  poi vengono fuori statistiche che sanciscono che questo paese ha una enorme quantità di ignoranti funzionali e di analfabeti matematici (lo dice l’OCSE non io…) con ovvie ripercussioni nelle scelte politiche.Gente che va in chiesa, che guarda  porta a porta, amici, studio aperto, striscia, enigmi,miracoli ed ogni altra porcata simile ha ormai il cervello atrofizzato.

Un paese che non esita a criticare in massa sui social, al bar o ovunque gente che ottiene risultati con duro lavoro e che non si rende minimamente conto che quella che oggi può apparire come una ricerca teorica fine a se stessa negli anni successivi genererà migliaia di risultati pratici di cui ovviamente prima nessuno poteva avere la minima idea.

Qui siamo arrivati alla follia per cui ci si aspettano i miracoli e si criticano persone senza neppure aver idea di quel che si dice. Ho visto nei mesi scorsi gente che attaccava la Cristoforetti ed il programma spaziale italiano, gente che attacca il Cern o il laboratorio del Gran Sasso, gente che di fronte alla confutazione della teoria delle onde gravitazionali teorizzate da Einstein e solo ora dimostrate e verificate hanno detto tutto il peggio che potevano dire.

Questa gente merita di tornare all’età della pietra perchè non si rende minimamente conto che tutto quello che ha tra le mani è dovuto ad anni ed anni di studi e ricerche. Che se non ci fosse stato un programma spaziale col cazzo che usavi un telefonino o internet o il gps per taggare le tue foto di merda sul tuo social del cazzo lamentandosi  dello spreco di danaro pubblico la dove non è spreco ed invocando chissà cosa perchè alla fine e i marò?

Una frase che circola in rete esprime bene tutto ciò: da noi vanno via i ricercatori e rimangono i ricercati. Purtroppo questa è  la situazione attuale dove perdiamo mesi a discutere di come non dare diritti e non c’è uno straccio di discussione su come fare un piano decennale di sviluppo.

Va bene..dovevo sfogarmi, non posso far nulla per cambiare  cose se non scrivere post che qualcuno magari leggerà.Posso  prendere ovviamente le distanze da tutto quel mondo di ignoranti  che popola il web e che soprattutto va a votare eleggendo gente ancora più ignorante ma questo è l’andazzo. C’è poco da fare credo se non l’autostop per Alpha Centauri o qualunque altra meta lontana da sta follia!

Che poi non che io sia uno scienziato, ho si una formazione tecnica ma non sono certo un pozzo di scienze però almeno capisco le implicazioni di qualcosa che si sta studiando e ne ipotizzo le ricadute ed i benefici. Non ci vuole tanto…

Purtroppo il guaio è questo: qui c’è gente che è ignorante e crede di saper tutto di tutto, che pontifica sulle vaccinazioni,  le scie chimiche o su qualunque altra cosa la rete delle bufale gli suggerisca di metter bocca alimentando come un fuoco senza fine l’ignoranza.

Questo si che è intollerabile…comunque,  se per caso qualcuno è arrivato fin  qui invito a leggere questa lettera di  Luca Perri, un fisico italiano che credo sia molto esplicativa. Ecco, se magari si ascoltassero un pò di più queste persone ed un pò di meno quelle altre forse sarebbe meglio…

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog, Blog su tecnologia, Blog vari e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a La strada verso un nuovo Medioevo

  1. emoticonblu ha detto:

    In questo paese non si danno soldi alla ricerca (ai ricercati sì) e si devasta la scuola, si ostacola la Cultura. In poche parole si impedisce a questo paese di progredire. Ma si sa: un popolo retrogrado lo si controlla meglio.

    Mi piace

  2. ergatto ha detto:

    un paese che s’è fatto imporre 3 governi abusivi di analfabeti ( alla sanità abbiamo un geometra !!) , ridicoli ed antidemocratici si merita questo ed altro !!

    Liked by 1 persona

  3. niphus ha detto:

    Bel post!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...