Se sei donna ma non è l’otto Marzo…

Non manca poi così tanto alla festa degli ipocriti dell’otto Marzo, festa in cui in una profusione di finte buone intenzioni la stragrande maggioranza degli italiani finge un sentimento che per i restanti giorni dell’anno in realtà non possiede. Lo possedesse ragionerebbe in tutt’altro modo…e figuriamoci…ho usato il verbo ragionare e già caschiamo male…

Parliamoci chiaro, questo paese dal punto di vista sociale e del rapporto uomo donna è tutt’altro che evoluto ed hanno voglia a sperticarsi in critiche al mondo talebano ed islamico in generale ma sotto sotto una reale parità è mal digerita da buona parte del popolo. Tra questi ed i talebani che differenza c’è? Certo, li le lapidano…qui ancora no ma qualcuno che le ammazza o brutalizza mi pare ci sia anche qui o no? Per il resto abbiamo la gogna mediatica e quella va alla grande!

Dietro tutta quella ipocrisia delle mimose regalate a destra e a manca, in realtà, ciò che cova sotto è un sentimento retrogrado più simile a quello di un popolo tornato al medioevo che non quello di una nazione evoluta. La donna? Che stia a casa, a procreare, a curare la prole, pulire la casa e che sopratutto stia zitta! E tutti con Pillon a rimettere indietro le lancette della storia ed è inutile che protestate che lo sappiamo siete zoccole e ognuna di voi a una decina di amanti! (cercatevi i filmati relativi a Pillon contestato…)

Guai infatti se si azzarda a fiatare ed a farlo pubblicamente! Che si parli di politica (specie se si va contro il pensiero dominante al potere!) o che si parli anche solo di calcio la donna secondo questi portatori di mimose è considerata al massimo come una proprietà, rispettata in quanto madre ma mai in quanto persona.

Se essa poi svolge ruoli di primo piano o non consoni al pensiero fascio leghista in auge allora va da se che l’unica cosa che è buona a fare è quella di dover essere insultata in quanto prenditrice di cazzi se bella altrimenti al massimo è una culona inchiavabile… figuriamoci se le viene riconosciuta capacità di intendere e volere…al massimo può avere capacità d’ingoio e ciò che merita è essere insultata e messa a tacere.

Le recenti vicende che hanno visto un ex calciatore dichiararlo senza mezze misure (le donne non capiscono nulla di calcio) seguono gli insulti continui a Wanda Nara colpevole di essere moglie e procuratrice e criticata per l’essere donna e non per come svolge il suo mestiere. A Mino Raiola , un procuratore che ha le stesse colpe non lo attaccano perché ha un uccello mi pare…

La Boldrini è stata massacrata per tutta una legislatura ed ancora oggi le si vomita di tutto, la Nappi con l’aggravante di fare un mestiere poco mammoso figuriamoci…ma tante sono state assalite e messe alla gogna. Ricordo quella professoressa la cui colpa era di manifestare contro le forze dell’ordine per non parlare dell’astronauta Samantha Cristoforetti a cui dissero di tutto.

E le ragazze fatte oggetto di dileggio dal ministro della propaganda qualche tempo fa e recentemente l’altra insultata insieme ad un ragazzo autistico. Ancora oggi una ragazza fidanzata con un nigeriano che ha osato criticare la politica sulla immigrazione presa a male parole passando per sciacquati la bocca con l’acido al vattene in Africa ad il negretto ti soddisfa la dicono lunga su quale menti sostengono questo governo del nulla.

E il recente caso della cantante Emma Marrone la cui colpa, è stata quella di andare ad esternare un opinione politica ed ha ricevuto per risposta un bel apri le cosce e fatti pagare e a pronunciare le frasi un politico al governo di una città. Ma del resto il tanto amato bulletto in felpa verde, sempre pronto a fare la parte del dolente quando una qualche donna risulta essere vittima a patto che lo sia solo dello straniero già ve lo siete dimenticati quando sul palco esibiva una bambola gonfiabile paragonata alla signora (lei si) Laura Boldrini?

Ecco, questi episodi sono solo gli ultimi ma ogni giorno c’è n’è qualcuno analogo soprattutto da parte di “uomini” se vogliamo chiamarli così ma anche da parte di tante donne pronte anch’esse a vomitare insulti sessisti e discriminatori verso altre donne come loro. E spesso il capofila di tutto ciò è un ministro della Repubblica ma a quanto pare è diventato normale che lo faccia e nessuno ci fa più neanche caso.

Otto Marzo? Io di mimose non ne ho mai regalate ne comprate. Ricordo il valore di quella data e per quei valori e per tanto altro ancora ho impostato tutta la mia vita al rispetto quotidiano a prescindere verso ogni persona di ogni sesso o nazionalità e non ho bisogno di simbologie per sentirmi “sollevato” o per mettere in mostra buoni sentimenti a comando e cadenza annuale.

Ma oggi, a maggior ragione, sapendo che tutta questa marmaglia che sta legittimando tutto questo lercio schifo e che si appresta a celebrare l’ennesima festa ipocrita priva di reali contenuti io dico: ma andatevene tutti quanti a fare in culo, massa di ipocriti fascisti e leghisti di merda.

La vostra idea della donna non è la mia. Non potrà mai esserlo ne oggi ne mai. E a vedervi con le vostre mimose in mano a me fate solo schifo perché io lo so, io lo vedo che non ci credete minimamente. La donna che volete voi è una donna contenitore da riempire e non un soggetto autonomo pensante con cui confrontarsi e di cui ne sono certo, voi avete paura ed è per questo che la volete remissiva così che possiate controllarla e proteggerla.

Ok…dovevo sfogarmi e lo faccio in anticipo. Lo dovevo fare perché sono nauseato da questi italiani, da questi omuncoli e da questa pseudo politica costruita sull’odio e sulla costante aggressione. Sono schifato e nauseato e so che, tra qualche settimana, vedrò quella specie di parassita in felpa divisa, pronto a sbandierare uno dei suoi insulsi selfie con tanto di dedica alle stesse donne che insulta tutti i giorni con tanto di mimosa e tripudio delle folle ormai istupidite senza più speranza…scommettiamo?

Intanto una piccola selezione a testimonianza che non mi sto inventando nulla e anzi…a citarle tutte ci vorrebbero mesi…

Per primo l’ultimo capolavoro del ministro della disinformazione che ha messo alla gogna una ragazza ed un ragazzo autistico e la cui mancanza di dignità lo vede ancora li incollato alla poltrona ed acclamato da quelli come lui…

https://www.tpi.it/2019/02/21/salvini-gogna-social-studenti/
m5-S-boschi-insulti
img-20181125-wa0047-second
images
emma-galli-22134321-jpg-pagespeed-ce-haz-Cu-Fnci0
Boldrini-insulti-sessisti
Boldrini02
1539413463288-jpg-michaela-biancofiore-querela-enrico-esposito-che-su-twitter-scriveva-e-una-mignotta-in-quota-rosa
160204142-484e3e4a-de16-4841-8b59-55d142f98524
114511566-8d215501-c20b-460a-9b0b-bf5235becc64

Uno sguardo ai titoli dei miei post precedenti? Vai qui

Annunci

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in blog su donne, blog su parole, Blog su politica, Blog su società, Blog vari, internet ecc e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a Se sei donna ma non è l’otto Marzo…

  1. mailaluna ha detto:

    Grande post! Bisognerebbe leggerlo nelle scuole, nelle strade e nelle piazze…che ormai sono sempre più vuote.Contro chi stupidamente non capisce che ogni mente può dare qualcosa, a prescidere dal genere, imbecilli esclusi ovviamente!

    Piace a 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Troppo gentile ma comunque è il mio pensiero.Ogni giorno ho a che fare con uomini e donne e in ogni confronto con loro capita che puoi trovarti di fronte una donna decisamente superiore e competente così come puoi trovarla uguale o inferiore ma lo stesso accade anche con gli uomini quindi ridurre tutto al solo sesso è da cretini. Il mondo che questa gente sta costruendo è decisamente da cretini e andrebbe contrastato anche mandando affanculo chi un giorno ti festeggia mentre i restanti giorni ti tratta e considera da inferiore.

      Mi piace

  2. Evaporata ha detto:

    Demo, hai ragione da vendere. mi conosci abbastanza per capere come la penso in proposito. Non voglio neppure vedere gli insulti che girano sui social perché l’ignoranza è la maggior azionista di questi luoghi. Ma, da donna che lotta dall’infanzia per farsi rispettare e per difendersi dagli assalti più o meno violenti di certi maschi, devo riconoscere che ci sono donne disposte a tutto pur di ottenere favori o semplicemente soldi per comprare abiti griffati. Non donne che muoiono di fame, ma ragazze e signore per bene che si vendono per volgarissimi beni di lusso. Lavorando al golf ne ho viste di tutti i colori.

    Piace a 1 persona

    • Demonio ha detto:

      Esattamente come chi sono altrettanti uomini disposti a tutto per ottenere vantaggi. Questo è un aspetto della vita che ormai ho compreso da tempo. Ma, se è vero ciò è altrettanto vero che il fatto che vi siano anche queste persone non nasconde il fatto che la società sia ingiusta e che vi sia necessità di un riequilibrio. Quello che dico è semplicemente ciò: se devi contestare qualcuna fallo nel merito , al limite contestalo per la poca intelligenza ma non per il sesso di appartenenza. Ma in ogni caso, se pensi che una donna sia inferiore, che non abbia diritto di parola, che debba solo essere madre e moglie almeno abbi la decenza di non fare quello che l’otto Marzo se ne va in giro a regalare mimose o a fare post in serie inneggianti alla donna.Dato che anche il prossimo otto Marzo sarà così e in prima fila ci sarà sicuramente il nostro ministro dell’interno, che invece il resto dell’anno tratta le donne di merda, ecco, mi sembrava doveroso prendere le distanze da tutto ciò.

      Piace a 2 people

  3. The Butcher ha detto:

    Leggendo i commenti di questa “brava gente” mi è venuto un aneurisma. Effettivamente siamo un popolo ipocrita. Siamo molto indietro per quanto l’uguaglianza tra uomo e donna. Con Samantha Cristoforetti ho letteralmente sbattutto la testa contro un muro vedendo tutti i commenti sessisti e denigratori che riceveva. Cos’è? Gelosi perché è riuscito a raggiungere uno scopo importante e utile mentre invece il massimo che potete far voi è fare gli indignati sui social?
    Non sopporto neanche il fatto che, se una donna viene criticata, non viene criticata perché ha fatto male il suo lavoro o cose simili, ma perché è donna.
    Io sto veramente poco sui social perché ogni volta rischio di sentirmi male davanti a tutto questo sessismo e odio. Non voglio ignorarlo e sono pronto a combatterlo, ma ogni volta che sento così tante persone scrivere queste cose, perdo un po’ di fiducia nel mondo.

    Piace a 2 people

    • Demonio ha detto:

      Pur non frequentando i social (a parte qui!) certe cose purtroppo le vedo leggendo articoli sul web e proprio come te ogni volta la mia fiducia nel mondo diminuisce ogni volta di più. Concordo con tutto quel che dici e, pur dispiaciuto per questo stato delle cose non posso far altro che prendere atto che la strada non solo è lunga ma sempre più in salita.

      Piace a 1 persona

  4. Sara Provasi ha detto:

    Non posso che concordare!
    Sui social poi è una piaga che chiunque possa scrivere di tutto senza dover almeno dare i propri dati personali!

    Mi piace

  5. Sara Provasi ha detto:

    Non posso che concordare!
    Sui social poi è una piaga che chiunque possa scrivere di tutto senza dover almeno dare i propri dati personali!
    PS: si era bloccato WP mentre scrivevo, potrebbe arrivarti il commento doppio 😀

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Ormai sono convinto che il web non è per tutti.Ma forse anche il mondo non dovrebbe esserlo.In realtà la gente non lo sa, ma i dati personali ci sono e chiunque può essere rintracciato(o quasi) però in mezzo a tanta imbecillità è difficile iniziare perché quando hai un imbecille e milioni normali l’imbecille lo isoli subito e lo denunci.Ma quando hai milioni di imbecilli che fai?🤔
      Comunque niente commento doppio almeno mi pare!😝

      Piace a 2 people

      • Sara Provasi ha detto:

        Bene! 😀
        Eh, esatto… è un casino!
        Però secondo me sarebbe meglio potersi iscrivere a FB e simili solo dando i propri dati direttamente, in modo che se dici una cavolata cosmica è subito associata al tuo nome, anche perché appunto non indagano per cose più gravi, figuriamoci per frasi razziste o simili!

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        Si, credo proprio che alla fine hai ragione.Purtroppo la privacy è diventata per tanti il gettare il sasso e nascondere la mano dimenticando ogni forma di educazione e di rispetto per le regole di convivenza…

        Piace a 1 persona

      • Sara Provasi ha detto:

        Esatto, intendevo questo!
        Vuoi offendere qualcuno? Almeno fallo col tuo nome!

        Mi piace

      • Demonio ha detto:

        I famosi leoni da tastiera che però…quando poi, magari vengono chiamati in causa e restano invischiati in qualche denuncia stranamente diventano dei coniglietti bagnati piagnucolanti…

        Piace a 1 persona

      • Sara Provasi ha detto:

        Esatto!
        PS: ho appena scoperto che anch’io non esco a volte nel reader di altri! 😀
        Ce la faremo… tu dimmi quando posti il prossimo articolo, così sto attenta a vedere se ti vedo!

        Piace a 1 persona

  6. Hai ragione klaudio, mio marito il 7 mi ha portato una pianta di mimosa, sarà stato un caso, al massimo mi regala due rose aL compleanno, solo che quei giorni ero in stippo perché da lungo tempo i bimbi stavano male e io in clausura, moro, e andando al fioraio gli avrà propinato la mimosa! 🤣🤣🤣 già immagino la scena!

    Mi piace

    • Demonio ha detto:

      Il discorso è se poi nel resto dell’anno mantiene o no una certa coerenza. Io avessi una compagna non regalerei mimose o fiori in queste date(compleanni, anniversari, san valentini ecc) ma punterei ogni giorno ad avere un rapporto paritario e amichevole. Infatti sono single… 😀

      Piace a 1 persona

  7. Demonio ha detto:

    Come mai sei finita in spam con questo commento?🤔 Mah…Io davvero WP non lo capisco!
    Comunque finché giro significa che lavoro quindi bene così!😂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...