Astensionismo

Come in tutte le recenti elezioni anche le prossime saranno certamente caratterizzate da un ampio numero di elettori che non andranno alle urne. Non ho intenzione di giudicare nessuno ma vorrei solo riflettere sul perché accade sempre più spesso che si rinuncia al diritto (dovere) del voto.

Ora le motivazioni portate a giustificazione di chi non va ai seggi sono diverse: tanto sono tutti uguali, tanto non cambia nulla, tanto è tutto deciso e via dicendo fino alle più fantasiose o menefreghiste. Alcune di queste “argomentazioni” per altro sono anche comprensibili e condivisibili.

Personalmente però ho sempre preferito comunque esercitare un mio diritto e da quando non ho avuto più un partito per cui votare ho semplicemente annullato la scheda. Non è un bel voto neppure questo ma penso che sia più eticamente giusto alzarsi, uscire, andare in sezione e certificare una scelta di protesta o di non condivisione piuttosto che starsene a casa o andare al mare.

Ad ogni modo non è di questo che volevo parlare ma del fatto che, se c’è una disaffezione così grande verso la politica vuol dire che ci sono anche delle cause profonde e se ci sono delle cause magari si potrebbe pensare di risolvere il tutto…alla radice. Ora, al netto del fatto che voi siano politici incapaci o corrotti o ladri o ognuna di queste cose è anche vero che invece ci sono anche politici che lavorano seriamente solo che…ecco…non lavorano per voi. E questo credo che sia il vero grande enorme problema.

Negli Usa le chiamano lobbie e sebbene siano trasparenti e regolamentate per me sono comunque il male assoluto e sono la ragione profonda che trasforma una democrazia in un qualcosa di molto diverso. In Italia le lobbie ci sono e regolarmente hanno i loro politici che lavorano costantemente per proteggerne gli interessi.

Da Confindustria a Confcommercio passando per la Chiesa e arrivando a quelle settoriali ( tassisti, albergatori, ristoratori, agricoltori, allevatori, autotrasportatori ecc ecc) tutte loro sono sempre ben rappresentate tanto è vero che, ogni volta che si è tentato di modificare qualcosa… puntualmente si sbatte contro un muro.

Ora accusare i politici che difendono questi interessi di non saper fare il proprio mestiere mi sembra un errore. Ricordo ad esempio che il pregiudicato di Arcore quando servì fare delle leggi per salvaguardare se stesso e le sue aziende le fece tutte e rapidamente. Insomma, questa gente qui le cose le fa eccome ma come ho detto non lavora certo per i vostri interessi.

Ed ecco il punto. Quando scrissero la Costituzione una delle preoccupazioni dei costituenti fu quella di garantire a ogni cittadino di poter fare politica attraverso il finanziamento pubblico. Nel frattempo cosa è successo? Semplice, questo diritto è stato cancellato ed a furor di popolo anche! Bravi come sempre nel darsi la zappa sui piedi!

Il risultato è che la politica che costa è sempre più una questione per ricchi o per chi rappresenta gli interessi di chi ha i soldi per pagare. Perché i cartelloni giganti che poi in Sardegna qualcuno ti strappa costano, gli spot costano, le manifestazioni organizzate costano, gli staff costano. Ed ecco perché attualmente in Parlamento (ma il prossimo sarà uguale) abbiamo rappresentati solo gli interessi delle lobbie e si va dal centrodestra all’estrema destra.

Ora, credo che, se quella enorme massa di gente che non vota oltre a quelli che votano nullo si mettesse insieme per una cosa sola come cambiare questa cosa rendendo illegale da parte delle lobbie finanziare la politica e desse l’ergastolo come pena massima sia per chi finanzia che per chi eventualmente riceve soldi magari la politica tornerebbe ad essere un qualcosa che riguarda tutti. Magari si tornerebbe a fare politica pulita.

Utopia vero? Ne sono conscio così come sono anni che vedo come abilmente non viene fatta una legge sul conflitto d’interesse. Che però ripeto non basta. Quello che dovrebbe essere proprio eliminata è la disuguaglianza tra chi può gestire enormi flussi di danaro e chi no. La politica invece dovrebbe essere totalmente pubblica, un tot di manifesti a testa, di spot a testa, di comizi a testa e tg depoliticizzati.

Ecco, una volta era utopia anche il suffragio universale…magari una nascente sinistra potrebbe iniziare a raccogliere consensi tra questi disillusi della politica prospettando loro un sogno nuovo: quello di una politica pulita dove tutti hanno le stesse possibilità di essere eletti e a quel punto contano le idee e non i soldi. Poi fate voi…io una mezza idea almeno l’ho tirata fuori…

Pubblicità

Informazioni su Demonio

Disilluso da tutto senza un futuro vivo in questo presente oscuro senza aspettarmi nulla.
Questa voce è stata pubblicata in Argomenti vari, Politica, Società e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Astensionismo

  1. labisbetika ha detto:

    Caro Demonio, per me già associare le sole parole ‘politica’ e ‘pulita’ mi profuma di utopia, una bella utopia a cui vorrei credere anch’io. E dobbiamo crederci, nonostante tutto. La coscienza del voto io l’avevo un po’ persa ti dico la verità, ma con l’incalzare di governi sempre meno scelti dal popolo e sempre più di tipo ‘fascista-dittatoriale’, io credo che questa volta dobbiamo andare a votare, anche scheda nulla volendo, piuttosto che starsene in spiaggia al mare. A presto!

    Piace a 1 persona

  2. Demonio ha detto:

    Purtroppo è così. Il potere economico ha preso il sopravvento ed avendo la possibilità di controllare i media, i giornalisti e di fatto l’opinione pubblica si è arrivati all’assurdo che molta gente è stata portata a credere che sia giusto che i ricchi paghino meno, che chi ha fatto abusivismo in fondo non ha fatto nulla di male, che è giusto che uno stabilimento balneare paghi una miseria allo stato, che i monopoli di fatto siano giusti e così via. Gli interessi di queste lobbie sono stra difesi mentre quelli del cittadino medio comune no. Vero è che, la prospettiva immediata di scegliere il meno peggio, quando il peggio rischia di eliminare diritti acquisiti (vedi aborto) e definitivamente affossare altri diritti democratici come lo sciopero o le manifestazioni (ricordi le leggi fatte da Salvini?), è forse l’unica scelta logica. Però, credo bisogni iniziare anche a ragionare in prospettiva. Queste elezioni sono già decise. Ok, la sinistra magari può cercare di rinascere unendo le proprie forze a partire da ciò: eliminare l’enorme potere che hanno le lobbie in questo paese. E una pena come l’ergastolo non mi sembra che l’unica adatta per chi si macchia del reato di uccidere la democrazia. Spero che questo mio sogno possa un domani divenire realtà…magari ci vorranno decenni ma credo sia un sogno lecito altrimenti come hai detto la politica resterà sempre una cosa sporca.

    Piace a 1 persona

  3. labisbetika ha detto:

    Condivido tutto. Mi sembra che una frase di Edmund Burke enunci così: “Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all’azione.”.
    Magari nel nostro piccolo non faremo una rivoluzione, ma adattarci alla sporcizia della politica attuale significherebbe ‘rinunciare all’azione’. Non credo ce lo possiamo permettere. A presto.

    Piace a 1 persona

  4. Demonio ha detto:

    Già, di sicuro poi temo che ce ne potremo pentire così come ho il vago sospetto che, tra qualche generazione guarderanno a noi pensando che dovevamo proprio essere scemi…

    Piace a 1 persona

  5. Conte Gracula ha detto:

    Le generazioni successive lo fanno sempre, a ragione o a torto. Com’era l’aforisma? Ogni generazione pensa di essere più intelligente della precedente e più saggia della successiva.

    "Mi piace"

  6. Demonio ha detto:

    Beh sì però le generazioni dell’immediato dopoguerra un po’ più intelligenti di quelle prima lo sono state davvero! Noi invece tra diritti che ci stiamo facendo scippare, inquinamento e tutto il resto onestamente non mi sento di poter accampare scuse e difese!

    "Mi piace"

  7. Conte Gracula ha detto:

    Probabilmente i più farabutti o hanno già un biglietto per un altro pianeta, o contano di vivere al massimo altri 15 anni

    Piace a 1 persona

  8. Demonio ha detto:

    Mi sembrano entrambe due ottime spiegazioni visto che usando la logica ed il buonsenso risposte sensate non ce ne sono!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.